Il tuo blog è il tuo curriculum. e non solo

Il candidato ideale

Il tuo blog è il tuo curriculum
alejandroescamilla.com

C’è un post su queste pagine che da tempo macina una tonnellata di visite.
E non parla di blog. Apparentemente.

Parla invece di curriculum, di come crearne uno più efficace degli altri, evitando magari di farcirlo dei più grossolani errori di comunicazione.

Rileggendolo qualche giorno fa -hey, è un post del 2008- mi sono accorto che invece di blogging parla eccome. Le stesse logiche che rendono efficace un curriculum si possono declinare paro paro al tuo blog.

Sul serio. Se con un curriculum l’interlocutore è un professionista o un brand intenzionato a fare di te il proprio punto di riferimento per la soluzione di un problema …beh, con un blog dove sta la differenza? 🙂

Ecco.

Il problema è che molti autori non considerano le loro pagine in quest’ottica. Si limitano a pubblicare contenuti in uno spazio più o meno ordinato, senza considerare l’immagine che di sé danno nell’insieme alla fine della giornata.

Senza insomma focalizzarsi con precisione sulle figura ideale che di sé vogliono trasmettere e rimarcare nella mente del lettore.

Così, un buon modo per iniziare a rendere più efficace il proprio blog è farsi alcune semplici domande.

1. Cosa rimane al lettore dopo la visita?

  • Ti limiti a esporre problemi o a fornire, pure in parte, soluzioni pratiche?
  • Posso ritenerti, sin dal primo contatto, un riferimento utile in un preciso ambito?
  • Tornerò da te per approfondire alcuni temi?

2. Il tuo personal brand si è diluito o rafforzato?

La nostra mente crea scorciatoie. Sempre. Tendiamo a incastrare le persone che conosciamo in “cassetti” virtuali in grado di aiutarci a mettere ordine nel mondo intorno a noi.

Il tuo blog dovrebbe presentarti sotto un preciso profilo professionale, quello per te più soddisfacente e remunerativo, piuttosto che sparare nella massa di opportunità risultando meno incisivo. Dovrebbe insomma aiutarti in ultima analisi a presentare e curare un personal brand efficace.

3. Puoi venire facilmente sostituito?

Negli articoli che scrivi, sei uno dei tanti intermediari o la fonte originale? Sei colui che mi può portare valore o solo un tramite di cui posso fare a meno non appena identificata la sorgente?

4. Riesci in pochi secondi a darmi un’idea chiara di…

  • …chi sei e cosa fai;
  • …con quale livello di esperienza;
  • …con quale riprova da parte di terzi;
  • …come e quanto puoi essermi utile?

E soprattutto, riesci a fare ciò in ogni singola pagina?

La maggior parte degli utenti non navigheranno il tuo sito in lungo e in largo. Si limiteranno a sfiorarlo su contenuti recenti e datati, buoni e meno buoni. Da questa base di partenza trarranno le loro considerazioni.

Può trattarsi di una sfumatura a fondo post, di una piccola bio nel footer, di qualche informazione aggiuntiva in sidebar. Dov’è che il tuo layout riesce a rispondere alle domande di cui sopra?

Essere compresi

Ciò comporta un riflessione in più.

Per quanto comunque fondamentale, in rete non è prioritario capire se stai dicendo qualcosa di giusto o sbagliato, ma se e quanto vieni compreso. Tutto il resto viene dopo.

In rete, da lettori, navighiamo a mente spenta. È la verità. Usiamo solo termini che ci sono familiari, ovviamente, per costruire ricerche più complesse e trovare nuove soluzioni ai problemi che riusciamo a identificare.

Il tuo lettore ideale, probabilmente, non sta cercando il tuo blog. Dovrai essere tu stesso a capire come riempire questo gap, parlando la sua stessa lingua (almeno inizialmente) e portando il discorso in ambiti per te fondamentali. Solo così potrai creare un curriculum, pardon, blog in grado di fargli capire che sei una delle migliori fonti a disposizione.

Francesco Gavello

Francesco Gavello

Consulente, formatore e public speaker in Advertising e Web Analytics. Sviluppo strategie di Inbound Marketing per progetti web di grandi dimensioni. Appassionato da sempre di illusionismo, un’arte che ha molto da spartire con il marketing.

4 commenti

  1. Interessante articolo…ho circa 2/300 lettori giornalieri ma non posso sapere cosa cercano visto che il mio blog parla di argomenti troppo disparati. Ciao e complimenti!

  2. ottimo articolo, grazie. In effetti il web è pieno di siti che ti illustrano come compilare il tuo curriculum vitae passo passo ma raramente si notano degli approfondimenti di questo calibro.