Che Tipo di Scrittore Sei?

Tecniche e strategie

scritto da Francesco Gavello [+] il 19 giugno 2014 | 3 Commenti in: Featured | Scrivere Contenuti

Che tipo di scrittore sei?

Si fa in fretta a dire scrivi un post.

Scrivere, cogliere quell’ispirazione nel marasma di una tipica giornata lavorativa, non è mica così semplice. È, a dirla tutta, lo scoglio principale per chi decide di avvicinarsi ai blog. Nel tempo, chi resiste e ne viene affascinato finisce, più o meno, per incarnare un particolare tipo di scrittore.

Ne ho raccolti cinque e sono praticamente certo che in almeno uno ti ci ritrovi. :P
Avanti tutta!

1. Il rullo compressore

Avanzi parola-dopo-parola. Lento. Inesorabile.
Rileggi poco e velocemente.

Per te un articolo si scrive, materialmente, dall’alto verso il basso. Ogni paragrafo chiuso è un paragrafo scolpito nella pietra. Giunto al punto fermo finale, una scorsa veloce e il click su Pubblica. Svecchiare un post in archivio è qualcosa che fanno principalmente gli altri.

2. Il monaco zen

Per te, è tutta questione di equilibrio. Scrivere un articolo è l’arte di bilanciare continuamente la lunghezza dei paragrafi, l’uso dei termini più efficaci, i link più meritevoli e sei bravissimo nel farlo ancora una volta ancora. Anche quanto l’articolo è pubblicato non disdegni un’ennesima nuova spuntatina a quel paragrafo che proprio non ti convinceva. Per te, curare un blog è come coccolare un giardino zen o una libreria di contenuti scintillanti e sempre aggiornati.

3. Il collezionista

E chi si nasconde? È come giocare con i lego! Raccogli spunti più o meno dappertutto. Sempre. Blocchi di testo, smartphone, carta, appunti vocali. Poi, arrivati alla soglia limite, trasformi tutte queste informazioni sconnesse in un’amalgama unica da chiamare articolo. Hai più idee che materiale pubblicato. Non è mica male, a pensarci bene.

4. L’agente lievitante

La tua vera capacità emerge non tanto in quella che chiami “fase #1″, quando riversi una sequenza di idee più o meno scombussolate nel contenuto del tuo post. Emerge, invece, qualche ora o giorno dopo. Scrivere è questione di “lasciare lievitare”. Facendo lavorare quel nostro motore di ricerca interno per recuperare energie e spunti nuovi da convogliare nel contenuto. Suona familiare?

5. Il centometrista

Hai poco, pochissimo tempo. Così hai imparato a darti un tempo limite per scrivere i tuoi articoli. Per te, gestire un blog significa fare del tuo meglio (qualunque cosa succeda) con il tempo che le giornate ti lasciano a disposizione. Probabilmente scrivi sempre nello stesso momento della giornata, in cui la tua writing zone si ripete invariabile. È un buon modo per allenarsi a rimanere focalizzato e risparmiare energia.

Come nascono i tuoi articoli?

Detto tra noi: volevi davvero trovare un nome migliore ma la realtà è che il sottoscritto è un agente lievitante fatto e finito. :) Tu che tipo di scrittore sei? Come nascono i tuoi articoli?

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

3 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Tuli P. ha detto:

    Io ho giusto aperto il mio blog(infatti il post attualmente presente è solo quello di presentazione) e sto scrivendo il secondo(ma non è il primo blog che apro). Sono un mix di vari tipi di scrittore, un po’ come nella vita sono una persona lunatica e sfaccettata… comincio da collezionista scrivendo mille idee per vari post poi ne scelgo un paio e le sviluppo come un rullo compressore ma una volta fatta una stesura lunga e completa(sono logorroica!) comincia la fase da giardino zen a causa del mio perfezionismo. Corro a leggere il post che hai linkato sull’ottimizzazione temporale visto che ogni post che viene scritto e tradotto da me ha bisogno di un intero pomeriggio per uscire fuori pur scrivendo io no-stop.
    Complimenti per il blog utilissimo e piacevole
    Tuli P.

    Rispondi
  2. Luca Spinelli ha detto:

    Ecco il monaco zen! Senza dubbio mi trovo molto in quella descrizione.
    A volte mi è capitato di essere “centometrista” ma solamente con alcune tipologie di articoli/argomenti.

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!