43 risposte

  1. Daniel Londero
    17 giugno 2009

    E’ solo una mia impressione o le 15 sono anche ordinate in base alla dimensione che man mano dovrebbe assumere il blog? Le prime sono quelle base come tu ben dici, poi via via ognuna aggiunge valore ad un blog che di par su dovrebbe essere già più “avanti” nella crescita rispetto alle sole soluzioni precedenti. Ottimo post, come sempre :)

    • Francesco Gavello
      17 giugno 2009

      Già, alla fine è risultata una lista che segue quasi una crescita naturale.

      Forse solo la 404 e le pagine dedicate ad e-book e progetti a sé stanti (per alcuni blog) potrebbero occupare sin da subito le prime posizioni.

  2. Antonio
    17 giugno 2009

    avevo letto una cosa simile su geekissimo ma questi consigli sono più approfonditi…grazie per questa guida

  3. pdellov
    17 giugno 2009

    Sono d’accordo con praticamente tutti i punti, a parte il primo: personalmente nel mio blog ho evitato l’uso della pagina About Me, non ritenendola importante nel mio caso(in altri casi è veramente utile ed importante a mio parere).
    In altri blog, più personali, credo invece che la pagina About Me sia fondamentale!
    Ottimo articolo ed ottimi spunti Francesco!

    • yuri
      17 giugno 2009

      @pdellow: io credo che sia essenziale la pagina about (chi sono/chi siamo), siamo in Italia, qualsiasi sia l’argomento del blog/sito, ecc. ti fa fare un’idea di chi scrive e valutare il blog.
      L’importante è non fare come quelli che si definiscono “esperti” di qualsiasi cosa sia poi invece copiano appena, io mi sono “svalutato” quasi, ritengono che siano gl’altri a dover valutare e cosa fondamentale…i c***i miei non li scrivo su internet :) , una piccola introduzione però ci sta bene.

      • Antonio
        17 giugno 2009

        completamente d’accordo. La pagina about me a mio parere è fondamentale. Appena entri in un blog la vai a leggere e sai esattamente cosa aspettarti senza spulciare tutto i post di quel blog.

      • Francesco Gavello
        17 giugno 2009

        In effetti può rappresentare la classica “pagina da secondo click”.

        Sarebbe interessante valutare quanti, dopo aver letto un articolo che li ha stimolati a puntino, cercano una pagina “chi sono” per concludere la loro prima opinione di un blog.

      • Antonio
        18 giugno 2009

        secondo me fanno uno sbaglio certi blog a non adottare la pagina “about”. Ad esempio, proprio due minuti fa sono stato su un blog, ho letto un articolo interessante e sono subito andato a cercare quella pagina per capire più o meno a che target si rivolgeva quel blog..però appena ho visto che non ha implementato la pagina about mi sono un po’ “innervosito” perché ho dovuto leggere diversi post per capire cosa mi dovevo aspettare da quel blog. Secondo me è una pagina molto importante

  4. Matteo_M
    17 giugno 2009

    Oddio, dalla 7 in poi mi mancano praticamente tutte ^^;
    Ho la pagina 404, che vorrei cambiare appena ho tempo…

    Avevo iniziato anche una pagina “progetti speciali”, ma devo ancora evolverla…

  5. Andrea @ EfficaceMente
    17 giugno 2009

    Per il mio blog la pagina più importante è l’Archivio. Quasi il 10% delle visite finisce in questa pagina, che a sua volta moltiplica le pageviews x5 x6.

    Direi che Francesco ha fatto un ottimo lavoro con la creazione del mio tema personalizzato. ;-)

  6. camu
    17 giugno 2009

    Dunque, ho appena visto la tua pagina 404 e mi piace davvero un casino, mi sa che ne prenderò spunto! Bella anche la foto con il germoglio di girasole, che è uno dei miei fiori preferiti. Andando sul contenuto tecnico dell’articolo, l’unica pagina che non “condivido” tra quelle che suggerisci, è la sitemap. Un blog può arrivare ad avere migliaia di articoli (penso a macchianera, ma anche a pausaxn.it eheh) e la pagina “mappa” sarebbe chilometrica ed inusabile. Secondo me è meglio fare in modo di rendere raggiungibili gli articoli da ovunque in pochi click (ad esempio con la paginazione, con la sidebar, ecc) e dare in pasto a Google una sitemap xml ;)

    • Francesco Gavello
      17 giugno 2009

      Giusta osservazione ;) Diciamo che una pagina simile la terrei confinata nel footer o in qualche angolo poco in vista proprio a causa della sua poca “agilità” sul grande numero di post.

      E’ anche vero però che se con soluzioni WordPress based ottenere una sitemap XML è quasi istantaneo, per altri CMS potrebbe non essere così semplice. Fornire in un unico punto tutti i link ai propri articoli per Google & Co. potrebbe funzionare a dovere in sostituzione.

      Vi farò sapere se noto situazioni interessanti con la mia :D

  7. yuri
    17 giugno 2009

    @Francesco: mi hai incuriosito, guarda che brounce rate spettacolare la pagina “chi sono” e modificandola appena appena si può migliorare ;) , è un’ottima pagina per fidelizzare.

    http://img223.imageshack.us/img223/8598/shot6y.jpg

    Avete gli stessi valori voi +o-?

    @camu: io invece voglio farmela la sitemap in html di sicuro per i motori è utile, per gl’utenti se “impaginata” può esserlo, almeno per me e per molti lo è di sicuro.
    Guardando le sitemap xml di altri blog…vengono troncate automaticamente, anche se sono articoli indicizzati non si sa mai che si cambi dominio, google penalizzi (toccata di OO :) ) od altro.

  8. sam seo
    17 giugno 2009

    Io penso che ci manchi un’ altra pagina importante, tra le tue 15 comunque utili.
    Quello che non dovrebbe mai mancare in un blog e in un sito in generale, è la pagina feedback, dove i tuoi utenti possono inviarti consigli o suggerimenti per migliorare o rendere più piacevole la loro presenza sultuo blog.

    Sei d’accordo con me Francesco?;)

    • Francesco Gavello
      18 giugno 2009

      Non ci avevo pensato :) Ricordavo che alcuni, come Julius avevano da tempo attivo qualcosa di simile.

      Credo però che una pagina “Feedback” possa venire nella maggior parte dei casi assorbita da un semplice form di contatti.

      A meno che, (e qui torna l’esempio di Giuliano) non venga intesa come una sezione di supporto agli articoli per ospitare tutti quei dubbi e consigli che possono nel tempo tornare utili anche ad altri lettori.

      Utilissima precisazione! Aggiorno il post ;)

  9. camu
    17 giugno 2009

    @Yuri, se la metti online sono curioso di vederla, magari posso prendere spunto per la mia :)

  10. Mattia
    17 giugno 2009

    Ciao,
    ottima lista! Io al momento sono un pò messo male al riguardo :D
    Sono appena partito… ma seguirò questa lista punto per punto, penso che almeno un 8 su 15 le inserirò nei prossimi giorni!

    Grazie per i preziosi consigli! Aiutano molto i neo-blogger!

    A presto!

  11. Andrea
    17 giugno 2009

    Che dire? Articolo fantastico e utilissimo (cominci a diventare monotono: dovresti scrivere qualcosa d’inutile e noioso ogni tanto).

    Ho passato la giornata in ufficio serata ad applicare quasi tutti i punti trattati.

    Ci lavoro ancora un po’ e poi vediamo.

    Comunque io guardo quasi sempre l’about page di un sito che mi interessa.

    Una cosa sull’”about me”: a mio avviso nome e cognome della persona è fondamentale da un punto di vista comunicativo. Beh, ovviamente nel caso di francescofavello.it direi che sarebbe ridondante, ma non tutti i blog sono così autoreferenziali :D

    • Francesco Gavello
      17 giugno 2009

      Oddio, no! L’autoreferenzialità! :D

      • Andrea
        17 giugno 2009

        Nel tuo caso è più che giustificata! :D

  12. marbio
    17 giugno 2009

    Ottimi consigli..ho molto da imparare!
    Comunque penso che i primi quattro punti siano fondamentali.

  13. Andrea
    18 giugno 2009

    Approfitto di questo articolo per chiedere un aiuto.

    Sto tentando di rendere un poco “proattiva” la mia pagina 404 proponendo i risultati della ricerca basati sull’indirizzo errato.

    Ora, questo codice funziona benissimo, non fosse che, usanto the_content(), WP mostra tutto il post, invece di troncarlo dove/se c’è il tag “more”. Questo perchè la pagina non è una delle pagine per le quali WP considera questo tag.

    Secondo voi esiste un modo per ovviare al problema?

    • Francesco Gavello
      18 giugno 2009

      Certamente :)

      Per riattivare il tag “more” in tutte le pagine in cui WP lo disattiva di default è sufficiente inserire queste due righe di PHP prima dell’inizio del LOOP vero e proprio.

      < ?php
      global $more;
      $more = 0;
      ?>

      < ?php if (have_posts()) : while (have_posts()) : the_post(); ?>

      • Andrea
        18 giugno 2009

        Fantastico!

        Sono andato a cercare la documentazione in merito e mi ha rimandato alla pagina http://codex.wordpress.org/Customizing_the_Read_More, che avevo già consulato, ma evidentemente mi era sfuggita quella piccola nota.

        Grazie mille!

  14. Sheik
    18 giugno 2009

    hum… nonostante gli esempi io resto dell’idea che la pagina About me sia abbastanza inutile. La stragrande maggioranza delle persone mente spudoratamente, dice di essere “espertissima” o simula che dietro ad un blog ci sia una redazione di persone “che corrono agitando le braccia per l’ufficio”. Non potendo stabilire chi dica la verità e chi no, non mi baso di certo sui contenuti di quella pagina per stabilire l’affidabilità di un blog, anche perchè essere un vero esperto non è comunque una garanzia che sappia veicolare le proprie conoscenze in modo interessante.
    È una pagina che comunque guardo anche io, ma solo dei blog che frequento più assiduamente, quando incomincio ad essere curioso e voglio confrontare l’idea che mi sono fatto dell’autore con quello che lui dice di se stesso.

    Anche la SiteMap non credo che serva a molto. Quella in xml per i motori di ricerca è indispensabile, ma per gli utenti… se hanno un buon cerca e una pagina di archivio ben strutturata perchè mai dovrebbero rivolgersi ad una sitemap? quale funzione specifica assolve questa pagina che non può essere svolta dalle altre due? magari una pagina in cui si possa fare una ricerca più approfondita rispetto al semplice campo di testo può essere utile.

    Trovo invece molto utile, anche se spesso ignorata, la pagina delle FAQ e magari ci aggiungerei anche una pagina Glossario per i blog tecnici (e non solo). Dove raccogliere il significato dei termini e degli acronimi. In questo modo nei post si può evitare di spiegarlo tutte le volte (così che i lettori smaliziati non vengano annoiati) ma i newbie abbiano anche un punto di riferimento per colmare le lacune senza correre ogni 3X2 a googleare.

  15. AGT
    21 giugno 2009

    Ottimo articolo come sempre :)
    Io ho la 404, la about che chiamo “bio”, la “blog che leggo” che è dedicata ai blog 8principalmente stranieri) degli argomenti che amo, ho aggiunto quelle dei tutorial, del servizio PSA e dei “club” (tra cui anche i social) a cui sono iscritta (sempre a tema) e quella dello shop su etsy, che mostra una vetrina e ovviamente anche quella dei contatti.

    Per il mio genere sono davvero tante ;-)

  16. samir
    21 giugno 2009

    nel mio prossimo layout terrò conto di queste indicazioni…

  17. Claudio Gagliardini
    23 giugno 2009

    Davvero un bel post, complimenti. Il web è davvero una fucina di ottimi comunicatori e la più grande piattaforma formativa e informativa che si possa immaginare. Consigli semplici ed efficaci, ben illustrati ed in grado di aprire un dibattito positivo.

    • Francesco Gavello
      23 giugno 2009

      Grazie davvero Claudio, cerco di fare del mio meglio ;)

  18. Le Favà
    25 giugno 2009

    Bell’articolo.
    Io ho preso spunto (molto lo ammetto) dalla tua pagina policy. E’ che mi smebrava così ben fatta che ho deciso di adottarla. Se ci fossero dei problemi fammelo sapere.

    • Francesco Gavello
      25 giugno 2009

      Assolutamente nessun problema ;)

  19. Erriko
    9 luglio 2009

    Ehi Francesco complimenti per il post, ma ancora di piu’ per il blog. Utilissimo!

    Io ero arrivato a scrivere alcune di queste pagine, ma ad altre non avevo pensato. Mi sa che colmero’ il mio gap al piu’ presto!!
    A proposito: se ti capita di passare dal mio blog, mi diresti cosa ne pensi :)

    A presto!

  20. Emma
    29 dicembre 2009

    Francesco, grazie ancora come sempre per questo articolo utilissimo. Credo che metterò in pratica tutti, o quasi tutti, i tuoi suggerimenti, naturalmente con il tempo perché sono alle prime armi e alcune cose le faccio ancora con difficoltà. Volevo però anche io dire la mia sulla pagina “about me”. Secondo me è fondamentale. Quando arrivo su un blog nuovo la cerco subito e, se non la trovo, mi sembra che il contenuto perda un bel po’ di valore…
    Ti ringrazio anche per il post che insegnava come farla.

  21. Alberto Vigani
    23 ottobre 2010

    Che dire, grazie.
    Ma qualche volta scrivi qualche scemenza cosicchè si possa essere stimolati ad essere un pò più creativi e dialettici.
    Ciao.

    • Francesco Gavello
      25 ottobre 2010

      Che dire… :D

  22. Luca
    22 giugno 2013

    Bel post. Bravo ;-)

  23. Lorenzo Miglietta
    6 ottobre 2014

    Ciao Francesco! Ti devo ringraziare per il tuo blog che mi sta aiutando moltissimo in queste settimane iniziali in cui ho avviato il mio blog e continuerò a seguirlo anche in futuro. Devo dire che questi articoli sono veramente utili e chiari e quindi ti ringrazio ancora, alla prossima!
    Lorenzo

Rispondi

 

 

 

Torna su
cellulare pc desktop