Cosa ti aspettavi dalle pagine “business” di Google Plus?

*Venghino signori venghino*

iStock.com/Floortje

Hey, buon sabato!

E così, sono arrivate.
Di soppiatto, prendendoci alla sprovvista. 🙂

Alla fine, le pagine di Google+ sono finalmente tra noi. E hanno lasciato più di una persona… con l’amaro in bocca. Tra wishlist delle “Top 10 Features Users Want From Google+ Brand Pages“, o chi dice “Meglio non ne avessi mai sentito parlare“.

Esagerati? D’altronde, al momento su una pagina azienda in Google+

  • Non è possibile delegare l’attività a un team, ma solo a un singolo Google Account.
  • Non è possibile importare un flusso RSS proveniente da una fonte ufficiale.
  • Con un solo account “postante”, non possono pubblicare su una pagina in maniera autenticata elementi di un team più vasto.
  • Non si possono scovare nuovi utenti (aggiungendoli alle cerchie) prima che questi abbiano fatto lo stesso con il nostro brand.

Insieme a, come puoi leggere dai link sopra riportati, tante sfumature del concetto “è troppo in beta” o “mi aspettavo di più” fino a “non mi aspettato di più, è proprio Google+ che manca di carisma”.

Tu che ne pensi?

Come singolo blogger, ci vedo davvero poca utilità nel creare una pagina “business” a mio nome. Così come a nome di un qualche altro progetto parallelo pensato solo per riempire il vuoto appena creato e “avere anch’io” la mia pagina. No, per il momento, preferisco attendere che si presenti qualche feature che davvero mi faccia accendere la lampadina.

Cosa ti aspettavi dalle pagine Google+?
Sei rimasto soddisfatto?

Francesco Gavello

Francesco Gavello

Consulente, formatore e public speaker in Advertising e Web Analytics. Sviluppo strategie di Inbound Marketing per progetti web di grandi dimensioni. Appassionato da sempre di illusionismo, un’arte che ha molto da spartire con il marketing.

10 commenti

  1. Beh sì. Deluso soprattutto dal fatto che è impossibile importare un flusso RSS. Su facebook la cosa è fattibile anche usando app 3rd party. Non resta che aspettare qualcosa del genere o un’implementazione. Magari le altre mancanze non pesano per il singolo blogger, ma sicuramente pesano al team di un sito/portale che pubblica spesso o quotidianamente.

  2. Ciao Francesco.
    Per me le pagine Google+ sono troppo simili ai profili. Non c’è il valore aggiunto. Troppa similarità. Ci si confonde e questo danneggia o meglio crea nella mente del possibile cliente-utilizzatore del servizio, una mancanza di carisma.

    Per il prossimo WW: ecco una mia proposta: “Quanto influisce la sharing come servizio aggiuntivo delle applicazioni, rispetto al reale utilizzo delle stesse?” Mi spiego, faccio un esempio poi tu magari puoi sistemare la domanda… mi sono cancellato da Facebook. Da quando l’ho fatto, uso di meno anche Shazam e/o affine, come Foursquare. Come la si spiega?

    Grazie.
    Uomo.

  3. Io ho creato la pagina ma solo per avere un riferimento ufficiale anche su Google+ e per chi non usa Facebook (sì, esistono).
    Al momento serve a poco, ma servirà sempre a poco finchè non sarà usato dalla massa (imho).

    Facebook è decisamente potente per portare traffico in tempo reale, ovviamente con una pagina fan sviluppata. Ci arriverà anche Google+?

  4. Condovido il post mi sa ancora troppo di beta e di social chiuso, poco conosciuto e poco importante. Ma, soprattuto la cosa che manca di più è il secondo punto della lista, l’impossibilità di poter importare un flusso di notizie. Feed burnet permette di importare i feed su twitter, mi aspetto una funzione in futuro per Google+

  5. Anch’io ho provato le pagine “Business” di Google+, non ho visto comunque niente di speciale, a parte appunto la somiglianza con i profili, penso che questa sia una versione mooolto beta! Il fatto che non sia possibile importare il FeedRSS, secondo me è una cosa temporanea.
    Google+ è ancora poco conosciuto, per cui, a mio parere, questa pagine sono inutili (Attualmente :))

  6. Ciao Francesco, anche io sono rimasto vagamente deluso contro una debolezza delle pagine mai vista. Dovevano lavorare più sull’aspetto organizzativo, considerando che hanno lanciato Google+ come alternativa a Facebook, il quale non è popolato solo da ragazzini o persone per fare due chiacchiere, ma esiste un business di soldi “veri” basato su pagine aziendali. Da qui, G+ doveva improntare una linea di condotta mirata verso un obbiettivo….a vedere come invece è adesso, sembra che siano anni indietro…
    Feed mancanti, account amministrativo unico…ci sono troppe cose ancora in sviluppo…

  7. Faccio parte anche io del gruppo degli insoddisfatti. Ho creato una mia pagina per curiosità, ma oltre ad essere molto simile alle Pagine Fan di Facebook, manca di molte funzioni utili… e cosa ancora più importante, credo che ciò che sia davvero necessario siano gli utenti, e per ora Google+ non può essere definito un social network di massa.
    Di sicuro le funzionalità verranno implementate con il tempo.. bisognerà vedere se arriverà anche la gente!

  8. All’inizio ero entusiasta di g+, credevo davvero potesse soppiantare fb in quanto comunque dalla sua aveva G-O-O-G-L-E, che non è poco.
    Ora bohh, credo che rimarrà uno dei tanti scial network inutili e alla lunga farà la fine di buzz.
    Il mio modestissimo parere è che potevano fare molto moolto moooooolto meglio, non c’è beta che tenga.