Ciò Che è Stato il WordCamp Torino 2016

Bravi, bravi, bravi.

scritto da Francesco Gavello [+] il 06 aprile 2016 | Un Commento in: Eventi e Barcamp

WordCamp Torino 2016

Scrivere di un evento come il WordCamp Torino 2016 è sempre un po’ così. È strano perché ormai sai con matematica certezza quali sensazioni ti lascerà un evento come questo molto prima di andarci.

E ogni volta, puntualmente, ci ricaschi. :P

È strano perché ti ricordi di quando c’erano i BarCamp. Una fucilata di anni fa, i BarCamp. Le “anti-conferenze”. Quando i blog erano la novità e i talk venivano organizzati a suon di post-it. A cui andavi per conoscere e ritrovare amici e persone a cui dare un volto. E avevi la sensazione, quando un evento finiva, di essere stato nel posto giusto. Insieme a persone che condividevano il tuo stesso modo di guardare al mondo. Con quel magone da “fine della festa di classe” che negli anni hai imparato a riconoscere come parte del gioco.

Fra, perché mi dici tutto questo?

Perché ancora dopo tanti anni, lo scorso weekend del 1-2 aprile, sei riuscito a riconoscere questa sensazione al WordCamp Torino. Anche se in giro per le sale ti è sembrano di conoscere meno persone rispetto a un tempo: starò mica invecchiando? :P Non è questo il punto.

Il punto è che ti ricordi perché eventi di questo tipo abbiano valore.

Esistono per ricordarti che là fuori esistono persone che – esattamente come te che leggi – sono in grado di fare la differenza. Che la pensano come te. Che sono pronte a fare rete. Che hanno un’idea da portare avanti e che sono pronti a sudare per raccontarla al mondo.

Che intorno al mondo dei blog e dell’esserci, in rete, in maniera ragionata si muove soprattutto oggi un pubblico brillante. Quel pubblico che rappresenta il vero valore di un evento come il WordCamp.

Persone che vogliono fare la differenza.
È banale? Nient’affatto.

Aspetti che, dicevo matematicamente, ti lasciano una volta spente le luci quel misto di magone e euforia. È la voglia di spingerti, in ciò che fai, ancora più in là.

Quindi, kudos, come dicono quelli bravi, allo straordinario team del WordCamp Torino 2016. Grazie davvero. Posso solo immaginare il tempo e la fatica nel rendere così efficaci le due giornate e gli eventi a supporto. Se è vero che tutto si può migliorare, credo che qui stiamo rasentando l’eccellenza già al primo giro! :D

Info di servizio: per chi c’era e per chi ha perso alcune delle sessioni in contemporanea sulle due sale, tutte le registrazioni dell’evento saranno disponibili su WordPress.tv. Dagli uno sguardo, ne vale la pena.

immagine: Gianduu, la fantastica mascotte ufficiale del WordCamp Torino

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Un Commento

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Samuele Valerio ha detto:

    La passione per/in questi eventi è sempre più forte :)
    Grazie mille per aver segnalato wordpress.tv, sicuramente da vedere!

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!