4 risposte

  1. Umberto
    4 aprile 2011

    Stimo tantissimo anche io i vigili del fuoco, così come i medici in generale, anche se purtroppo vengono spesso etichettati come incopetenti o addirittura assassini.
    Chi ti aiuta ad uscire da una situazione difficile o addirittura drammatica è e sarà sempre un eroe.
    Tutti abbiamo bisogno di una mano in qualcosa, sia se lo ammettiamo sia se il nostro orgoglio è talmente forte da impedircelo: in ogni caso c’è sempre qualcuno che ci può aiutare a migliorare la nostra vita e noi possiamo farlo agli altri allo stesso modo.
    Cosa c’è di più bello dell’aiutare una persona sentondosi dire “grazie mi hai cambiato la vita”?!
    Hai ragione Francesco, nel web succede più o meno la stessa cosa: esistono tantissime persone con dei problemi e ce ne sono altre che – conoscendo quella particolare paura perchè magari ci sono già passate – possono aiutarle a risolverli.

  2. Gianni
    5 aprile 2011

    Salvare una vita e cercare di vendere qualcosa sono due concetti diversi: di vita ce n’è una sola mentre il prodotto che con tanto buonismo vuoi vendere probabilmente non sarà l’unico.e neanche il più conveniente. Mi sembra che in generale stiamo confondendo l’essenziale con il superfluo…

    • Francesco Gavello
      5 aprile 2011

      Che salvare una vita e vendere un prodotto sul web abbiano due valori enormemente diversi non starei nemmeno a scriverlo. Sono il primo a ripetermi che qualunque cosa noi facciamo in rete, qualunque problema affrontiamo tutti i giorni lavorando con un monitor di fronte, sono ben altre le cose importanti di cui preoccuparsi.

      “Non salviamo vite” è per inciso una delle frasi che io stesso mi ripeto quando arrivo al limite di sopportazione dello stress lavorativo ;)

      Quella qui sopra è una similitudine, niente di più. E che nulla, nulla, toglie al valore dei VVF.

  3. Eletta
    7 aprile 2011

    Mi stupisci sempre! Con la lucidità delle tue analisi, con il tuo originale modo di argomentare quello che comunichi!
    Grazie, ancora un passo per migliorare.

Rispondi

 

 

 

Torna su
cellulare pc desktop