25 Modi di Usare Pinterest per Promuovere il tuo Blog e il tuo Brand

È tutto pronto per il prossimo social network?

scritto da Francesco Gavello [+] il 10 febbraio 2012 | 28 Commenti in: Featured | Social Media | Trending Topic

Come usare Pinterest per la mia azienda

Di Pinterest hanno parlato e stanno parlando un po’ tutti in giro per la rete.

Presentato nel 2010, il “social network delle ispirazioni” ha vissuto in questi ultimi mesi una crescita di accessi semplicemente vertiginosa, in grado di portarlo fianco a fianco di colossi ben più noti come Google Plus, LinkedIn e Youtube in quanto a traffico generato come sito referente.

E di richiamare, com’era logico, parecchia attenzione in chi in un primo momento lo aveva snobbato.

Con qualcosa come 7 milioni di visitatori unici registrati nel solo mese dello scorso dicembre, e qualche ultima novità riguardo ai link di affiliazione, Pinterest continua ancora a far parlare di sè come il più promettente social network dell’anno da poco iniziato.

Ma forse, dicevo, di questo avrai già letto in varie forme in giro per il web nelle ultime settimane.

Pinterest, a conti fatti, è questo. Una smisurata bacheca virtuale in cui gli utenti possono appendere (fare Pin) tutti gli elementi che ritengano caratterizzino la propria vita. Posso fare Pin all’immagine di un prodotto che mi piace su Amazon, e raggrupparlo in una lista dei desideri, nel caso più semplice in assoluto. Altri utenti possono poi commentare, re-Pinnare sulle proprie bacheche il mio elemento, cliccare Mi Piace o seguire il mio profilo.

Ora, ti starai chiedendo

“Tutto fantastico, ma come posso usare concretamente tutto ciò per promuovere il mio blog, i miei progetti, il mio business”?

Basi di Pinning

Sai, su queste pagine non ho mai seguito la corsa all’ultima news. Anzi, devo confessarti che Pinterest a una prima occhiata non mi convinceva più di tanto.

Ho sempre suddiviso la mia attività in rete su tre fronti: il luogo in cui scrivo (il mio blog), il luogo il cui segnalo ciò che leggo (il mio speed blog) e il luogo in cui discuto a ruota più o meno libera con i miei contatti (Twitter e Facebook). Un ennesimo fronte su cui pianificare una presenza online non mi sembrava, semplicemente, necessario.

Tuttavia, ci sono alcune meccaniche che differenziano Pinterest da quanto siamo stati abituati a vedere in giro sino ad oggi e che mi hanno convinto a darci uno sguardo più approfondito. In particolare:

  • La meccanica di follow – Se inizio a seguire un utente, seguirò in futuro automaticamente anche tutte le board che questo andrà a creare. È questa la situazione che andrebbe ricercata.
  • Completamente visivo – Puoi curare i tuoi Pin e far crescere le tue board senza dover spendere una parola, lasciando che Like e re-Pin parlino per te. I commenti appaiono, stranamente, quasi come un contorno.
  • Sforzo di gruppo – Ogni board creata può essere aperta a contatti che seguiamo, definendoli board “Contributors” e permettendo a questi di caricare i propri Pin.
  • Content curation – Puoi curare e organizzare virtualmente ogni notizia in una maniera intuitiva e visivamente appagante. Usando la bookmarklet “Pin It”, puoi selezionare un testo sulla pagina, premere il tasto e indicare la foto tra quelle rilevate. Due click in totale per un Pin ben confezionato.

Così, mentre gli sviluppatori indicano come sarebbe opportuno usare il network nel modo meno referenziale possibile (e i brand non se lo sognano neppure) ecco una ventina e più di buone idee a mente fredda per iniziare a usare questo promettente social network.

25 idee per usare Pinterest…

…e promuovere il tuo brand, la tua azienda, o qualunque cosa che anche solo lontanamente abbia modo di concretizzarsi in un’immagine. In mancanza di meglio, vi prego, concedetemi il neologismo pinnare e relativa varianti. :P

Colori, trend, emozioni

  • Curi un portale legato a viaggi e turismo? Crea una o più board dividendone i Pin per emozioni da sperimentare, colori da fotografare, luoghi in cui mettere piede.
  • Se una wedding planner o ne scrivi sul tuo blog? Raggruppa ispirazioni a tema legate ai diversi aspetti di un matrimonio perfetto.
  • Foodblogging? Pinna immagini di ricette suddividendole per tipo o ingredienti in specifiche board.
  • Event planner? Porta con te un qualsiasi smartphone compatibile per pinnare e caricare dal vivo li scatti dei diversi eventi.
  • Scrivi di arredamento? Questo è il tuo mondo! Suddividi le tue board in spazi abitativi, componenti usati, dimensioni o feeling da sperimentare.

Freelancing

  • Usa le board per suddividere Pin scattati in ogni evento a cui hai partecipato.
  • Pinna i loghi dei brand con cui lavori o hai già lavorato.
  • Se sei un consulente e non hai un prodotto “fisico” da presentare, usa le board per comunicare comunque il tuo personalissimo stile di vita.
  • Fai Pin su tutti gli articoli che parlano di te (per esempio, le interviste) o del tuo brand.
  • Carica screenshot e appunti visivi di landing page o template che trovi efficaci.
  • Sei uno speaker? Crea una board legata a qualcuno dei percorsi che presenti agli eventi, pinnando e caricando alcune slide chiave.
  • Usi parecchie immagini per i tuoi articoli? Usa Pinterest per presentare ai tuoi follower i migliori contenuti per percorsi visivi.

Brand, enti e team di lavoro

  • Crea una board di dettagli e oggetti legati al “dietro le quinte” del tuo brand.
  • Curi un network che produce un magazine o una pubblicazione periodica? Crea una board con tutte le ultime cover sviluppate.
  • Hai un portale o un blog dedicato al mondo delle mamme? Crea una o più board di prodotti, dividendoli per fasce di età del bambino.
  • Sei un brand no-profit attivo nel sociale? Usa le board e i Pin per mostrare al mondo come le tue azioni stanno cambiano davvero le cose.
  • Chiedigli al tuo team di partecipare attivamente alla content curation delle board del brand, cercando di far uscire gusti culinari, letture, ispirazioni e quant’altro difficilmente sarebbe presentabile altrove.

Designer

  • Raggruppa i tuo i lavori migliori in una board, caricandoli ex-novo o pinnando portali dei tuoi clienti.
  • Crea una board “Uno sguardo in anteprima” caricando anticipazioni su ciò a cui lavorando.
  • Crea una serie di board e carica ex-novo Pin dei tuoi lavori rimandandovi i tuoi clienti, a mo’ di portfolio “sociale”.

E-commerce

  • Carica Pin legati a offerte e promozioni stagionali.
  • Lancia un contest chiedendo ai tuoi utenti di creare una nuova board, caricandovi un Pin che li ritragga insieme a uno dei tuoi prodotti. Poi estrai a sorte il vincitore tra tutti coloro che avranno Twittato (#pinBRAND?) il link della propria board.
  • Crea una board “Offerte speciali” che rimandano al tuo listino. Meglio se puoi usare i caratteri “$” e “£” nella descrizione per attivare lo stile “Gift” del singolo Pin in questione.
  • Chiedi ai tuoi utenti di creare una propria board dal nome prestabilito (per esempio: “Pinnalo e Vincilo”), pinnando n-elementi dal tuo listino. Poi chiedigli di inviarti il link della board via email per cercare di venire estratti vincitori e ricevere così in palio uno degli elementi della loro board.
  • Chiedi ai tuoi utenti di costruire una board in cui pinnare loro specifici oggetti a mo’ di caccia al tesoro (“qualcosa di giallo”, “qualcosa di nuovo”, “qualcosa a di piccolissimo”, e via discorrendo) per partecipare al tuo contest e cercare di venire estratti vincitori. Puoi anche selezionare il vincitore a seconda dei re-Pin o dei Like ricevuti sulla board in questione la durata dell’iniziativa.

Non solo “ispirazioni”

Credo che Pinterest sia insomma un ottimo modo per dimostrare la propria competenza in una qualsiasi nicchia, soprattutto se questa trova facilmente ripercussione nella vita di tutti i giorni. È veloce, intuitivo e scivola via che è una bellezza. Se il tuo brand può presentare -o legarsi in qualche modo- ad aspetti concreti e visivi, Pinterest si pregusta decisamente interessante per nuove attività di marketing.

Tocca a te!

Hai già fatto un giro in Pinterest?

Sono curioso di leggere le opinioni di coloro che solcano questo blog, e di dare uno sguardo alle tue bacheche! Per quanto mi riguarda, mi trovi su pinterest.com/gavello! :)

Qualcos’altro da leggere

Scrivono di Pinterest (in italiano):

Scrivono di Pinterest (in inglese):

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

28 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. roberto ha detto:

    Consigli davvero preziosi, per i brand concordo di non doversi concentrare sulla sola autopromozione ma regalare qualcosa di emozionante o curiosità
    mi trovate su http://pinterest.com/cromobox/

    Rispondi
  2. Yuffie ha detto:

    Articolo interessante, è da un po’ che sento parlare di Pinterest ma non mi sono mai interessata più di tanto, sarà che sono iscritta in più social network ma non li uso molto…

    Però mi hai fatto venire delle idee su come potrei usarlo affiancandolo al blog se mi iscrivo.

    Grazie! :D

    Rispondi
  3. Ciao Francesco, si effettivamente ho fatto un giro su Pinterest e sul mio blog puoi trovare anche una recensione: http://www.scriveresuivetri.it/approfondimenti/pinterest-social-network-trasforma-contenuto-in-immagine/

    L’idea di base è innovativa e interessante. Semplice da utilizzare, originale e sicuramente molto diverso dagli altri social.

    Onestamente trovo più divertente altri social. A mio parere è estremamente rivolto ad un utilizzo commerciale. Più per aziende, professionisti, freelance che per privati.

    Un saluto e complimenti per l’articolo.

    Rispondi
  4. Fabietto ha detto:

    Ciao Francesco!

    Grazie mille per tutte le ispirazioni contenute nel tuo post.
    Ho scoperto Pinterest alcuni giorni fa e mi ci sono subito buttato dentro.
    Tu hai detto: “Se il tuo brand può presentare -o legarsi in qualche modo- ad aspetti concreti e visivi, Pinterest si pregusta decisamente interessante per nuove attività di marketing.”

    Pensa, io gestisco da quattro anni quello che forse e’ l’unico blog in tutta Italia interamente dedicato alla micro-micro-nicchia della Scenografia per gli Spettacoli dei Villaggi Turistici. Quindi pubblico sempre foto dei miei lavori e in questo modo offro tutorial e mi autopromuovo gratuitamente su internet. Ti seguo da 3 anni e mezzo e molte cose le ho imparate anche da te! :D

    Capisci benissimo che, parlando di un argomento puramente visivo come la Scenografia, per me Pinterest e’ una gran figata.

    Speriamo che continui a crescere con questo ritmo! ;D

    Fabietto

    Rispondi
  5. Edoardo Piccolotto ha detto:

    Ottimo Post Francesco! Qualche giorno fa ho scritto un post su come si possono utilizzare i QR code su Pinterest per promuovere il proprio Blog. Può risultare un po macchinoso, ma ha dati risultati incoraggianti. Trovi tutto a questo link http://www.piccolotto.com/2012/02/06/how-to-share-your-blog-on-pinterest/

    Rispondi
  6. ottimo articolo … e grazie per l’invito … francesco ..

    anche io ho scritto un articolo su pinterest ma analizzando un aspetto diverso :
    il posizionamento nei motori di ricerca

    http://www.comunica360.it/blog/archives/1438

    ciao e grazie ancora.

    Rispondi
  7. Alessio ha detto:

    In questo momento io lo uso esclusivamente per cercare ispirazione e lo trovo un’ottima fonte. Per dirla alla Robin Good è una sorta di canale di content curation :)

    Rispondi
  8. Antonio ha detto:

    wow, lo proverò senz’altro!

    Rispondi
  9. karenz ha detto:

    Ho appena iniziato e lo trovo divertente e facile. La potenza delle immagini richiede uno sforzo minimo per la piena partecipazione e i comandi sono così semplici e intuitivi che il successo è assicurato. Credo che i risvolti più commerciali possano essere interessanti.

    Rispondi
  10. Stefano Prevedel ha detto:

    Grazie per i consigli!

    La prima volta che me lo sono trovato davanti sono rimasto perplesso, ora qualche idea sta affioriando. Molto interessante il meccanismo di content curation condiviso, qualcosa che nel web ha preso piede già da qualche tempo, e penso sia un punto da sviluppare ulteriormente. Insomma, Stay tuned!

    Rispondi
  11. [...] 25 Modi di Usare Pinterest per Promuovere il tuo Blog e il tuo Brand Di Pinterest hanno parlato e stanno parlando un po’ tutti in giro per la rete. Presentato nel [...]

    Rispondi
  12. [...] 25 Modi di Usare Pinterest per Promuovere il tuo Blog e il tuo Brand Di Pinterest hanno parlato e stanno parlando un po’ tutti in giro per la rete. Presentato nel [...]

    Rispondi
  13. Luisa ha detto:

    ottimo post! Grazie!

    Rispondi
  14. Mitch ha detto:

    grazie, mi hai dato uno spunto interessante!

    Rispondi
  15. Elisa ha detto:

    Ciao a tutti!
    Articolo interessantissimo!

    Ho richiesto anche io un invito per Pinterest per promuovere il mio sito http://www.amando.it
    Al primo login viene chiesto di accedere con il proprio account facebook o twitter: io ho scelto quello di facebook che sarebbe il mio personale con cui poi gestisco da amministratore la pagina dedicata al sito.

    Non ho terminato la creazione dell’account perché mi sono venuti un paio di dubbi:
    1) accedendo col mio account personale dopo posso personalizzare il profilo inserendo i dati del mio sito? (un po’ come si fa per le pagine facebook per intendersi?)

    2) Avendo già usato l’account facebook personale per la creazione dell’account pinterest del mio sito come potrei fare se volessi crearne un altro personale? Non so se si possano gestire più pagine pinterest associate allo stesso account…

    Grazie per l’attenzione!

    Rispondi
  16. Una cosa che non mi è chiara è la ricerca interna. Come funziona? Immagino lavori sulla descrizione dell’immagine per cui ho caricato una foto e messo una descrizione poco comune per poterla ritrovare facilmente. “Fiat 500 giardinetta”; ma dopo 2 giorni non la trova ancora.
    Allora mi chiedo, sono io a non usare la funzione come si deve o è Pinterest che ha gli arretrati da indicizzare?

    Rispondi
    • marco ha detto:

      ciao,
      in linea generale la ricerca avviene per il nome del board…o se lo vogliamo chiamare in italiano, dell’album o del contenitore in cui hai messo la foto.
      Ti sono stato utile..?
      Buon lavoro…e tante belle cose su Pinterest

      Rispondi
  17. Mirko ha detto:

    Molto interessante grazie!!!
    penso che mi iscriverò subito per dare un spinta al mio blog!

    Rispondi
  18. ivana ha detto:

    Io vorrei sapere se posso inserire immagini prese da Pinterest per scrivere post sul mio blog di moda. Ovviamente metterei la fonte.

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Ciao Ivana, beh, tutto dipende da quale sia la licenza d’uso dell’immagine che hai trovato su Pinterest in primo luogo. Foto o materiale protetto da copyright, una volta caricato su un qualsiasi social media non perde in nessun modo i vincoli di cui sopra. ;)

      Rispondi
  19. Elisa ha detto:

    Articolo davvero interessante, complimenti! Condivido subito :-)

    Rispondi
  20. [...] di una immagine su o per Pinterest (unici a dare questo consiglio sono stati Beatrice Nolli e Francesco Gavello); basta fare questo semplice gesto: prima di cliccare sul beneamato bottone Pin It nella barra dei [...]

    Rispondi
  21. Cristiano ha detto:

    Ciao Francesco,
    una tua opinione: nell’uso di Pinterest, è meglio scrivere in italiano o in inglese? Parlo di “Board”, “Pin” ecc… ovvero: se uno degli scopi per usare Pinterest è quello di diffondere i prodotti (parlo di un ecommerce, ad esempio), è importante anche individuare il mercato/lingua di riferimento (un ecommerce che vende solo in Italia, non ha interesse a spingere i prodotti in USA…, a parte eventuali benefici in termini di seo/link…).
    Che ne dici?
    Buona giornata!

    Rispondi
  22. Gianluca ha detto:

    Articolo interessantissimo. Io sono su Pinterest e lo trovo veramente d’impatto.
    Se qualcuno e’ interessato:
    http://pinterest.com/shadowrooster/penne-chiavette-usb-particolari/

    Rispondi
  23. […] ma anche da grandi marchi. Infine per quanto riguarda Pinterest ci pensa Francesco Gavello in questo suo articolo a spiegarti come funziona e come sfruttarlo al meglio per promuovere il tuo blog oppure il tuo […]

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!