Come e Perché Usare la Focus Keyword in WordPress SEO by Yoast

Hocus Focus

scritto da Francesco Gavello [+] il 05 marzo 2013 | 36 Commenti in: Featured | Search Engine Optimization

Come usare la focus keyword in WordPress SEO by Yoast

Se sei interessato ad approfondire l’argomento SEO & WordPress, e vivi non troppo lontano da Torino ti potrà interessare sapere che il 15 marzo sarò in aula con SEOtraining on Tour. Qui trovi tutte le informazioni, insieme a uno sconto dedicato ai lettori di questo blog.

Più passa il tempo, più vedo tornare lo stesso tipo di fraintendimento tra i miei nuovi clienti quando si tratta di usare correttamente WordPress SEO by Yoast. In particolare, l’amletico dubbio: cos’è la Focus Keyword e quando mi serve usarla?

Ora.
Facciamo un distinguo. :)

Per mera mancanza di termini, in italiano ci sono tre “aspetti” più o meno legati alla SEO in un blog in WordPress che condividono il termine “parola chiave”.

  • Il meta-tag keywords
  • Le tag di WordPress
  • La Focus Keyword

Facciamo chiarezza.

Il meta-tag keywords, morto e sepolto da tempo, si concretizza in una linea di codice nell’HTML del template che può contenere una serie di parole chiave inerenti la pagina in questione. Molti plugin SEO come WordPress SEO non ne presentano neppure più il box di inserimento nella loro configurazione predefinita e il loro valore nel posizionare una pagina è, realmente, zero.

Le tag (le “etichette”) di WordPress vengono spesso indicate per ogni articolo così da relazionare, internamente a WordPress stesso, più articoli. L’uso di etichette sensate permette al tuo tema di costruire buone relazioni tra gli articoli, presentando una navigazione più efficace o, semplicemente, il più classico dei box “Post correlati” sotto a ogni contenuto. Non hanno nessuna particolare incidenza sul posizionamento di un articolo. Di contro, infilare venti diverse tag per ogni articolo inciderà sul numero di contenuti duplicati forniti al motore di ricerca.

E poi abbiamo la Focus Keyword. Quel particolare campo che solo (o quasi) WordPress SEO by Yoast utilizza e che compare nell’apposito box a fondo articolo. Un bel respiro.

Cosa NON è la Focus Keyword

  • Non è il meta-tag keywords
  • Non viene riportata sul template
  • Non è utile a un migliore posizionamento
  • Non è un campo che accetta più parole separate da virgole

La Focus Keyword non corrisponde in alcun modo ai meta-tag generati sul template. Anzi, a dirla tutta, qualunque cosa tu infilerai in questo campo non verrà riportato nel codice del tuo layout e non sarà quindi visibile a uno spider-bot di passaggio.

Non è inoltre, direttamente utile al posizionamento di un articolo. Lasciare impostate la migliore Focus Keyword per l’articolo in questione non incrementerà in alcun modo nessun tipo di performance.

Infine, anche se a prima vista non sembra, non è un campo che accetta più di una parola chiave. Niente virgole. Tutto ciò che scrivi (anche più parole separate da spazio) saranno la parola chiave.

Cos’è la Focus Keyword

  • È la singola parole chiave per cui vorresti che il tuo nuovo articolo venisse trovato sui motori
  • È la tua “proposta” a WordPress SEO, così che questo abbia modo di valutare il contenuto
  • È utile sopratutto in fase di pubblicazione

La Focus Keyword è quindi una sola parola chiave, eventualmente composta, per la quale stai puntando a posizionare il tuo articolo. Perché? Beh, l’approccio è quasi filosofico, se ci pensi. Un motore di ricerca privilegia contenuti di qualità, chiaramente mirati a risolvere una necessità. Se il tuo articolo cerca di coprire al meglio più di un tema, dovresti spezzarlo in due.

Questa parola chiave è una sorta di test interno, di confronto tra te e WordPress SEO in cui chiedere: “Hey plugin, dimmi come sono andato per questo preciso argomento?”. La risposta ottenuta è utile unicamente al fine di rivedere internamente il tuo contenuto una volta ancora.

È quindi decisamente utile per chi sta affrontando da poco il complesso mondo del posizionamento dei motori, poiché la presenza di una Focus Keyword in WordPress SEO by Yoast abilità un secondo pannello nel plugin chiamato “Analisi della pagina”, in cui in italiano e a mo’ di Cicerone il plugin cerca di guidare l’utente verso un contenuto migliore.

Obiettivi

Naturalmente, per quanto potente, WordPress SEO è solo un plugin. Così spesso un ulteriore fraintendimento nasce dal fatto che inserendo più di una singola parola (o peggio più parole separate da virgole) il componente adibito allo scopo restituisca risultati pessimi.

Ricorda che ciò che accade è che nel momento in cui una Focus Keyword viene definita, questo set di termini viene confrontato direttamente con titolo, contenuto e indirizzo. Potrebbe tranquillamente capitare di vedersi negata la corrispondenza (parola chiave non trovata o trovata troppo poco) proprio per via di una congiunzione di mezzo.

La focus keyword non è una conditio sine qua non. È uno strumento. Uno strumento per molti ancora nuovo ma utilissimo per guidare l’occhio rapidamente verso sezioni del nostro contenuto che meritano maggiore precisione. Come tutti gli strumenti degni di questo nome, va usato con consapevolezza e non inseguendo pedissequamente i comandi impartiti da un plugin.

Se stai usando WordPress SEO sul tuo blog?
Se sì, quanto spesso usi la Focus Keyword? :P

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

36 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. marco ha detto:

    Interessante e soprattutto, utile, il mondo dei plugin di wordpress è davvero un pozzo senza fondo.
    Mi pare di aver capito che si tratta di un classico tool di ottimizzazione onpage. Come se la cava con i sinonimi? Perché Google non fa grande distinzione fra una parola ed un suo sinonimo.

    Rispondi
  2. Alessandro Fontana ha detto:

    Non appena ho scoperto WordPress SEO di Yoast ne sono rimasto immediatamente piacevolmente sorpreso. Intuitivo, potente, user friendly. Davvero un plug-in da avere. La focus keyword secondo me è una delle cose più utili, in una manciata di secondi ti fa capire se hai dimenticato qualcosa e ti permette di correggere tutto prima della pubblicazione. Consiglio di utilizzarla (quasi) sempre!

    Rispondi
  3. WordPress SEO di Yoast è il massimo! Io da quando lo uso ho rottamato 6 plugin!

    Rispondi
  4. Pupixel ha detto:

    WordPress SEO by Yoast è uno dei migliori plugin wp in circolazione. Anche per me è stato amore a prima vista, e credo proprio che non potrei più farne a meno ;)

    Rispondi
  5. Interessante questo articolo per quelli che, come me, sono sempre stati fortemente motivati ad ottenere il pallino verde dal check di WordPress SEO by Yoast. Ciao e ci si vede a Torino la prossima settimana.

    Rispondi
  6. Enrica ha detto:

    Il nuovo blog su cui lavoro è ancora in fase di manutenzione, ma lafocus keyword è già uno dei miei tormentoni preferiti. Grazie per aver pubblicato questi chiarimenti, utilissimi!

    Rispondi
  7. Ago ha detto:

    WordPress SEO di Yoast è il mio banco di prova: non premo mai il bottoncino della pubblicazione se prima non ottengo un feedback sufficiente. L’eccezione è quando pubblico un video e scrivo poche righe ( lo so, sono pigro :D ).
    Da quando lo uso tra l’altro, ho disinstallato all-in-one seo e il plugin della sitemap, perchè wp seo by yoast li sostituisce ( imhhhhho).
    Ciao!
    Ago:)

    Rispondi
  8. vincenzo ha detto:

    Francesco mi ha fatto conoscere il plug in di Yoast qualche mese fa e da allora lo uso per il mio sito facendo attenzione che il “semaforo” sia sempre verde prima di pubblicare la notizia: i risultati in termini di posizioni su Google ci sono e sono evidenti! Grazie a Francesco e a Yoast!

    Rispondi
  9. Gaia Costantino ha detto:

    Ho aperto da poco il mio blog e devo dire che “sfidare” il plugin di Yoast finchè non da semaforo verde mi diverte. Spesso però mi capita di dover riadattare il contenuto soprattutto se metto una keyword in inglese, ma il post è in italiano.

    Rispondi
  10. Salvatore Fabozzo ha detto:

    Ciao Francesco,
    si, è proprio così, la “Parola Chiave Principale” è il cosiddetto fil rouge che unisce il significato di tutto il testo.. anche per gli esperti, che nello scrivere sono “molto impegnati” a scegliere le parole giuste, questo strumento si rileva sempre un ottimo plugin che non deve mancare tra quelli essenziali di wordpress.

    Se lo si usa veramente con giusto criterio si hanno subito buoni risultati sull’ottimizzazione dell’articolo, come dico sempre: l’articolo “deve essere scritto per le persone, ma con un occhio rivolto ai motori di ricerca”, altrimenti proprio le persone non lo vedranno mai l’articolo..

    Saluti.

    Rispondi
  11. Danilo Petrozzi ha detto:

    Lunga vita a WordPress SEO di Yoast, degno sostituto di altri plugin per gli opengraph, la sitemap & Co.. Però, una volta che ci si abitua all’interfaccia, la focus keyword non si usa più =)

    Rispondi
  12. matteo ha detto:

    grazie per l’articolo, anche se non lo sai, sei fonte dei miei piccoli successi che sto iniziando ad ottenere con il mio blog. Grazie a quello che scrivi.
    uso yoast e stavo cercando proprio questo. Posso scrivere nella parola chiave principale “parole separate da virgole?”
    mi hai risposto alla grande!

    il problema che incontro però è che molte volte il mio articolo potrebbe essere rappresentato meglio da una sola parola, ma inserendo una sola parola non salirei mai in google.
    Ma credo che questo sia un problema di tutti e di qualunque argomento tratti il blog.

    ciao

    Rispondi
  13. Matteo ha detto:

    ciao Francesco,

    volevo porti un problemino,

    se ho due articoli che trattano due aspetti dello stesso argomento, nel mio caso immobiliare, ma penso che sia un problema di qualsiasi blog, come scelgo le parole o frasi chiave?

    esempio:

    1°articolo: Pagare la provvigione all’agenzia immobiliare, come quando e perchè….
    2° articolo: se vedo casa con due agenzie pago due volte la provvigione?

    oppure

    1°articolo: come vendere casa velocemente
    2°articolo: 5 trucchi per vendere casa

    nei primi due articoli, quelli della provvigione, ho inserito nel plugin yoast come focus, due frasi chiavi simili ma non uguali, google mi indicizza ai primi posti solo con il secondo articolo, invece per far uscire l’altro devo aggiungere qualche altra parola.

    non so se sono riuscito a spiegare il mio dubbio.

    Comunque, per dover di cronaca, grazie ai tuoi post ho quadruplicato le visite al mio blog.

    Grazie, Matteo

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Ciao Matteo,
      tieni conto che la focus keyword non emerge realmente sul codice del sito. Tutto ciò che vi inserisci è utile solo al fine di confrontarti direttamente con le metriche di WordPress SEO. Sarà poi Google stesso, in base a quanto “bene sei andato” :) posizionare il tuo articolo insieme a una miriade di altri fattori.

      Per quello che leggo e per la mia esperienza diretta, se hai due articoli che sfaccettano lo stesso problema il succo è capire come variare lo stesso set di parole chiave tra i due articoli. Ma, ripeto, è solo il primo passo. Tutto potrebbe dipendere dalla quantità e qualità di link in ingresso verso uno dei due post, così come la lunghezza del contenuto o la freschezza di quest’ultimo.

      Rispondi
  14. Michele ha detto:

    Finalmente! Un articolo che mi aiuta a dissipare gli ultimi dubbi. In realtà aveva già intuito che la KEYWORD in YOAST era, diciamo… un indicazione, e non una vera e propria integrazione nel post.

    Sarebbe bello che YOAST tenesse in considerazione anche i termini scollegati.

    Per esempio, se imposto come parola chiave Verona Milan, e nel primo capitolo scrivo “…la sfida tra Verona E Milan, mi dice che la parola chiave non compare nel primo capitolo, MA NON è VERO! La parola compare, solo che c’è una E di mezzo e YOAST non la conta.

    Diciamo che è uno strumento utile per un analisi grandilinee, ma poi devi essere tu a capire come ridistribuire le parole chiave. Giusto?

    Rispondi
  15. elisa ha detto:

    ciao mi puoi spiegare una cosa visto che navigo a vista in questo campo?
    io ho questo plug in installato ma se vado in analisi della pagina mi dice nessuna parola chiave impostata, dove devo mettere questa parola chiave? credevo di doverla mettere parola chiave in generale ma poi se vado in analisi della pagina mi da quel risultato.

    inoltre quando dici: infilare venti diverse tag per ogni articolo inciderà sul numero di contenuti duplicati io all’inizio quando ho aperto il blog per ignoranza mettevo per ogni post circa dieci parole chiave, cosa devo fare adesso? le elimino dai post vecchi?

    grazie mille

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Ciao Elisa,
      attenzione a non fare confusione: l’unica parola chiave di cui parliamo in questo post è quella che trovi nel blocco di WordPress SEO, sotto al titolo, prima della meta-descrizione. NON si fa riferimento alle tag di wordpress che, per l’appunto, se inserite in maniera “selvaggia” ;) generano archivi decisamente poco proficui in ottica SEO.

      Parlando invece dei tag di WordPress veri e propri, puoi deindicizzare queste pagine direttamente da WordPress SEO, sotto alle impostazioni in sidebar. Quindi SEO >> Titoli & Metadati >> Tassonomie. e in questa sezione, sotto al blocco “tag” flaggare “noindex, nofollow” alla riga “metadati robot”.

      (purtroppo non c’è un modo più semplice di farlo che non comprenda aprire i file del tuo sito :P )

      Rispondi
  16. Martina ha detto:

    Scusate, una gentilezza, installato SEO By Yoast mi sono accorta che moltissimi articoli non rispondevano ai requisiti s.e.o. consigliati dal plugin, mi sono messa ad aggiornare un po’ di articoli, modificando titoli, permalink, meta-description ecc.ecc……secondo voi vale la pena procedere? (per 2000 e passa articoli) , oppure è tutta fatica sprecata? Grazie infinite per un aiuto.

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Personalmente, credo che conti più il lavoro di ottimizzazione di nuovi articoli che mettersi a re-impostare i parametri SEO di un intero archivio.

      Ti consiglio di selezionare, magari da Google Analytics, la top 50 o 100 degli articoli più letti e procedere a ritroso su quella, di tanto in tanto.

      Buon anno!

      Rispondi
  17. Martina ha detto:

    Buonasera Francesco,

    su strumenti per webmaster ho molti errori 404, di link che terminano con.html…..il fatto è che i miei permalink terminano con / ………..da dove deriva questo errore?

    Rispondi
  18. Sam ha detto:

    Buongiorno,
    vedo molti utenti “esperti”…quasi mi vergogno a fare delle domande semplici! :-(
    Ho da poco fatto fare un sito wordpress…ho iniziato ad inserire xml sitemap e google analitics per avere più visibilità e vedere chi visita il sito.
    Domanda: con xml sitemap faccio in modo che vengano visualizzate le pagine oppure le key word presenti nel sito?
    Volevo cercare appunto di “indicizzare” il sito tramite le parole chiave per renderlo più visibile…qual’è secondo voi il metodo più efficace?
    Grazie per i preziosi consigli!

    Rispondi
  19. riccardo ha detto:

    Ciao, segnalo un problema che ho rilevato nell’uso del plug-in, magari capiuta anche ad altri oppure mi sfugge qualcosa.

    In alcuni post pur inserendo keyword e meta-description, al salvataggio del post non mi mantiene gli inserimenti nei capi. E quindi al reload del post i campi risultano vuoti e l’analisi della pagina non restituisce nessun risultato in quanto trova i campi vuoti.

    Questo problema si presenta solo in alcuni post del mio sito, in altri tutto funziona correttamente.

    Molto strano!

    graziee

    Rispondi
  20. Fiera Erotica ha detto:

    Salve , usando la stringa del Yoast per la verifica di Google compare la risposta che il google non trova il codice pure se il Yoast lo presenta come inserito a giusto modo….cosa si puo fare ?

    Rispondi
  21. Enrico Maioni ha detto:

    Ciao a tutti. Uso anch’io il mitico plugin SEO by Yoast, che a detta di tutti è certamente uno dei migliori.
    Chiedo ai più esperti un chiarimento su una cosa che mi lascia perplesso, un’opzione che è presente su All in One SEO e che invece manca in Yoast: la possibilità di esportare e fare un backup di tutte la Focus Keyword, Title e Meta Description di tutte le pagine e articoli.
    Domanda: c’è un modo per salvare questi dati? Ho provato a cercare nel sito ufficiale di Yoast, ma non trovo niente a riguardo…
    Grazie in anticipo a chi mi risponderà!

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Ciao Enrico,
      proprio sotto al pannello di Yoast dovresti trovare la voce Importa & esporta, utile per migrare tutte le impostazioni del plugin quando necessario.

      Rispondi
      • Enrico Maioni ha detto:

        Ciao Francesco, grazie per la risposta.
        Sì, so che c’è questa possibilità, ma eportando il file e leggendolo con un edditor di testo mi sembra di capire che si esportano soltanto le impostazioni del plugin, anche selezionarndo l’opzione “Includi Taxonomy Metadata”.
        Io vorrei esportare anche la Parola chiave, Titolo SEO e Meta Description impostata per ongni singolo post/pagina…
        Grazie!

  22. Piergianni ha detto:

    Ciao, ottimo articolo, mi ha schiarito le idee per quanto riguarda l’utilizzo della Focus Keyword di Yoast, infatti son arrivato su questa pagina con la ricerca su Google : ” quante parole chiave inserire su Yoast “. Ora ne ho capito il reale utilizzo. Sono però in alto mare nel comprendere come impostare la sitemap sempre con Yoast. Hai qualche consiglio o articolo ?
    Grazie
    Piergianni

    Rispondi
  23. giuseppe ha detto:

    Salve, a qualcuno di voi è mai capitato o qualcuno sa spiegarmi perchè quando a volte inserendo la Focus Keyword si blocca ho un Crash o Blocco non so, si immobilizza tutto, a volte mi compare l’avviso degli script dove mi chiede se voglio fermare lo script lasciarlo continuare oppure aprirlo nel debugger, ma quasiasi cosa faccio, continua a bloccarsi oppure continua ad uscirmi il messaggio, e non riesco ad inserire la parola chiave nel mio articolo, qualcuno può aiutarmi almeno a capire quale potrebbe essere il problema?? grazie.

    Rispondi
  24. Enzo ha detto:

    Ho installato da poche settimane il plugin Yost e ho iniziato a modificare i 50 articoli più letti nel 2015 ma i risultati migliori li ho avuti nei nuovi articoli, è normale?

    Rispondi
  25. Pietro ha detto:

    Ottimo articolo: chiaro ed efficace! Spieghi in modo semplice argomenti complessi per un neofita. Ti seguirò con attenzione ;)

    Rispondi
  26. Pam ha detto:

    Complimenti per l’articolo, complimenti! Senza alcun dubbio Yoast seo è il miglior plugin per gestire l’aspetto seo di wordpress. Grazie

    Rispondi
  27. Stefano ha detto:

    Ciò che viene detto qui riguardo alla focus keyword di Yoast l’avevo intuito esaminando la sorgente della pagina pubblicata.
    Ma quindi a cosa serve poter creare più focus keyword nella versione Premium di Yoast?

    Rispondi
  28. Giorgio ha detto:

    Ciao Francesco,
    io mi occupo di Opera Lirica.
    1. Le opere che girano nei teatri non sono infinite, quelle rappresentate in certi teatri si riassumono in poche decine. A questo punto Yoast mi chiede di indicare una keyword. Molto bene, per un articolo su Nabucco indico Nabucco. Ma cosa dovrò indicare la volta successiva per lo stesso spettacolo? Potrò mettere Giuseppe Verdi, poi il nome dell’interprete principale, ma alla fine le possibilità si esauriscono e Yoast mi indica di cambiare keyword, perché quella utilizzata è già stata impiegata più volte. Cosa faccio?
    2.C’è poi il problema che se all’interno dell’articolo con un link indico una pagina del sito che ha la stessa Keyword, Yoast avvisa il testo non sarà indicizzato dai motori di ricerca. Me la cavo togliendo il link, anche se così perdo una opportunità e magari lo stesso Yoast mi avvisa che non c’è nel testo un rimando a un articolo interno.

    Come se ne esce da questi due problemi?
    Ti ringrazio per l’eventuale risposta, anche perché penso che l’argomento possa essere di utilità comune.
    Giorgio
    g.mont@libero.it

    Rispondi
Cancella risposta

Rispondi a Ago

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!