13 Task per Rendere il Tuo Blog Scattante per la Primavera

già pianificate le pulizie annuali?

scritto da Francesco Gavello [+] il 29 marzo 2010 | 7 Commenti in: Blog Design

pulizie-primavera-blog

Primavera!
Tempo di pulizie e di promesse per l’estate. :D

Tempo anche di risveglio fisico e mentale (come scrive il buon Andrea) in grado di portare grandi benefici a chi sappia sfruttare al meglio questo periodo dell’anno.

In tutto ciò, non vorrai mica lasciare da parte il tuo blog? ;)

Quella che ti presento oggi è una sorta di to-do list che potresti considerare ciclica, che dovresti prendere in mano di tanto in tanto per mantenere vivo e scattante il tuo blog.

Fin troppo facile durante l’anno trascurare molti piccoli dettagli che sommati tutti insieme, mese dopo mese, contribuiscono a passare un messaggio sbagliato o a minimizzare l’efficacia di un buon layout.

Dove, e come, puoi intervenire?

1. Conferma l’efficacia dei tuoi menù

Se ancora non l’hai fatto, dovresti valutare l’efficacia della posizione degli elementi del tuo layout attraverso tool come CrazyEgg o ClickTale. In maniera molto rapida e precisa potresti scoprire che il menù che tanto consideravi utile ai tuoi utenti in realtà viene ampiamente trascurato rispetto a zone “più calde”.

Assicurati che le sezioni di layout dedicate alla navigazione rispecchino ancora l’interesse dei tuoi lettori in ognuna delle loro voci. Non c’è niente di peggio che impiegare dello spazio così prezioso in maniera sbagliata o fuorviante per chi legge.

2. Alleggerisci il “post footer”

Il fondo dei tuoi post, un po’ come la sidebar, finisce per accumulare nel tempo servizi di sharing, note sugli autori, tracce di plugin per i commenti e quant’altro si possa immaginare. Anche in questo caso puoi procedere con le classiche pulizie di primavera rimuovendo ogni elemento che non assolva un compito preciso e quantificabile.

Se nessuno condivide più da mesi i tuoi articoli su StumbleUpon, forse è il caso di sostituire quel link tanto caro con qualcosa di più appetibile, o quantomeno di ripensarne il suo posizionamento. Non parliamo poi di link semplicemente non funzionanti a causa dell’incompatibilità generata dall’aggiornamento di un qualche plugin (e che magari non stai neppure visualizzando in quanto amministratore loggato).

3. Ripulisci la tua sidebar

Ah, le sidebar.

Elementi di layout che rapidamente si prestano a diventare i raccoglitori di tutte quelle widget più o meno utili accumulate nel tempo. Approfitta di questo momento per dare una spolverata a tutto ciò che stai piazzando sotto al naso dei tuoi lettori, chiedendoti quanto veramente vale lo spazio impiegato da ciascuna di esse in relazione alla loro effettiva utilità.

4. Elimina anche contatori, classifiche, antipixel

Allo stesso modo, prendi un minuto del tuo tempo per spostare in una pagina dedicata (se non eliminare del tutto) contatori e statistiche di network aggregatori.

Molti di questi widget e banner sono pensati dai loro sviluppatori per dare una sorta di gratificazione immediata al blogger, ma in realtà sono raramente utili ai lettori finali per poter trarre una migliore comprensione di chi sta scrivendo. Inoltre stai tranquillo, non perderai posizioni in classifica rimuovendoli dalla tua home o dalla tua sidebar.

5. Aggiorna il footer

Ancora oggi vedo crediti e footer di blog anche molto trafficati lasciati a loro stessi, presentando ancora note di copyright relative al 2009 e link a sezioni scarsamente aggiornate e trascurate. Anche in questo caso, assicurati che il tuo footer presenti le necessarie informazioni di base su chi sei e cosa vuoi fare del tuo blog. Non controllare solo l’effettiva funzionalità dei link presenti, quanto pure la condizione dei contenuti presenti nelle pagine linkate.

Poi, semplicemente rimuovi tutto ciò non sia direttamente funzionale ad un preciso obiettivo.

6. Rimuovi plugin disattivati

Anche un plugin disattivato può risultare pericoloso per la sicurezza della tua installazione. Disattiva e rimuovi ogni plugin del quale non stai facendo più uso, e contemporaneamente valuta la possibilità di sostituire quanti più plugin possibile con soluzioni lato codice “puro”.

7. Elimina banner disattivati e snippet in eccesso

Allo stesso modo, se stai usando gestori di banner a rotazione o plugin che permettono di posizionare snippet di codice nel layout, elimina ogni voce interna non più necessaria. Non c’è niente di peggio che trovarsi costantemente a navigare tra decine di voci inutilizzate e ormai archiviate che rimangono latenti su WordPress solo perché procrastiniamo ogni giorno la loro rimozione.

8. Ottimizza categorie e tag

Ottimizzare categorie e tag è forse l’operazione zen per eccellenza di ogni blogger che miri ad inscatolare in maniera ordinata i propri contenuti. :)

Come regola spannometrica®, dovresti considerare l’utilizzo di una categoria solo se questa al proprio interno potrà contenere almeno un paio di elementi. Rimuovi quindi categorie orfane o contenenti un singolo articolo, prevedendo di far ricadere sotto categorie più generiche argomenti per i quali non hai scritto ancora in sufficiente quantità.

Contemporaneamente, approfitta di questa occasione per inserire una descrizione coerente per ciascuna categoria. Potrai così sfruttare in maniera più efficace un particolare tipo di archivio che ora andrò a proporti. ;)

9. Adotta un archivio più efficace

La quasi totalità dei blog che conosco si affida per il proprio archivio a due tipi di soluzione:

  • Una pura lista di articoli, categorie o tag
  • Un plugin dedicato che lavora in autonomia

Io ho preferito percorrere una terza strada, applicando al mio blog un archivio dinamico che mostra gli ultimi 3 post per categorie, descrivendoli in apertura prelevando quanto necessario proprio dalla “Category Description” che WordPress permette di compilare.

Il risultato è una pagina molto più appetibile ai lettori, che possono così avere un quadro generale su tutta la produzione del mio blog. Una buona soluzione, no?

10. Ottimizza i feedflare del tuo feed (FeedBurner)

FeedBurner offre un servizio assolutamente invidiabile per quanto riguarda le possibilità di personalizzazione del proprio feed. E i feedflare ne sono forse l’aspetto più interessante, se solo non finissero per accumularsi nel tempo risultando poco utili (e d’impiccio) a fondo feed.

Dai una spolverata anche ad essi, dunque: rimuovi tutti i link del tipo “invia per mail”, o “condividi su Digg” che potrebbero aver avuto sino ad oggi una scarsa presa nei confronti dei tuoi lettori abituali.

11. Rimuovi contenuti ridondanti a fondo RSS

Sempre parlando di feed RSS, nel caso tu stia utilizzando soluzioni automatiche come RSS Footer o Sniplets per aggiungervi del testo extra (in apertura o chiusura), assicurati che quanto appunto presentato sia ancora uniforme all’immagine che vuoi dare di te.

Quanti i link rimasti dall’ultima promozione riservata agli iscritti? Quante le pagine interne che ancora vengono proposte ad ogni articolo ma che ora forse meriterebbero un naturale ricambio? Se ancora non l’hai fatto, iscriviti al tuo stesso Feed e valuta l’effettiva resa del testo extra, poi lima ogni elemento in eccesso per garantire chiarezza ai tuoi contenuti.

12. Limita le revisioni ai post

Con una modifica estremamente semplice al file wp-config.php è possibile indicare a WordPress di limitare la creazione di revisioni ai post entro un certo numero (se non rimuoverle definitivamente del tutto).

Ciascuna revisione occupa infatti spazio sul database e raramente avrai bisogno di ciascuna di esse per rimettere a posto un articolo. Limita le revisioni entro gli ultimi 5 o 7 articoli, e rendi il tuo blog molto più leggero.

13. Ottimizza il database di WordPress

Infine, dai una ripassata al tuo database con plugin come Optimize-DB, in grado di rimuovere voci in eccesso lasciate automaticamente (e senza avvisare) da plugin poco “carini”. Backup alla mano, mi raccomando!

Pronti e scattanti

Manca qualcosa?
Hai già iniziato le pulizie di primavera sul tuo blog? :D

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

7 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Consiglio anche WP CleanFix

    Rispondi
  2. Andrea G. ha detto:

    Ahhh… finalmente una buona checklist per fare le pulizie di Pasqua! ;-)

    Grazie Francesco.

    Rispondi
  3. [...] 13 Task per rendere il tuo blog scattante per la primavera Alcuni consigli per alleggerire il nostro blog. [...]

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!