Talento, casualità e strategia

Buon sabato!

Strategia e pianificazione blog
iStock.com/kirin_photo

Questo post fa parte della serie Welcome Weekend. Di tanto in tanto viene pubblicata una buona domanda da parte di chi solca queste pagine riguardo il web e il social media marketing. Invia la tua domanda, o lasciala tra i commenti qui sotto: è fantastico!

Oggi Nicola chiede:

Trovi che sia fondamentale definire le basi per iniziare a creare un blog di successo? Mi spiego meglio: pensi che sia necessario definire a priori nicchia, argomenti, contenuti, tag o esiste una dottrina che possa contemplare (anche) la casualità?

Strategia e contenuti sono due facce della stessa medaglia: senza la prima, buoni contenuti rimangono semplicemente inespressi. Senza i secondi, una buona strategia non sa cosa accidenti promuovere.

Tuttavia capita sempre più spesso di trovarsi di fronte a blog di qualità eccellente che generano con apparente semplicità attenzione e interazione. Blog che “muovono” qualcosa al di là di una strategia ragionata. Non so se sia davvero così casuale. 😛

Non credo che la casualità sia una strada percorribile. Credo invece che il talento, quello vero e che in pochissimi hanno, riesca molto spesso a superare di forza i limiti di una promozione inizialmente più debole. Il talento che alcuni naturalmente hanno nel gestire un blog gli permette di arrivare per altre strade a generare quella massa critica in grado di sostenersi.

Da lì in poi, è tutta strategia! 😀
Tu cosa ne pensi?

Francesco Gavello

Francesco Gavello

Consulente, formatore e public speaker in Advertising e Web Analytics. Sviluppo strategie di Inbound Marketing per progetti web di grandi dimensioni. Appassionato da sempre di illusionismo, un’arte che ha molto da spartire con il marketing.

2 commenti

  1. Forse Nicola intende comprendere se possa essere possibile avviare un Blog sulla base di un proprio interesse o passione dominante, senza contemplare per forza decine e decine di aspetti in anticipo.

    Diciamo che secondo me questa via e’ percorribile solo nel caso in cui tu abbia bisogno di scoprire direttamente sul campo la realta’ in cui ti vuoi proiettare, ed utilizzare il tutto come un tuo personalissimo banco di prova sperimentale.

    In questo caso secondo me caro Nicola, potresti sicuramente provare a farti trascinare dall’entusiasmo iniziale, e testare le tue capacita’ produttive direttamente mentre produci.

    Se senti che e’ la strada giusta da percorrere potrai iniziare a pensare di creare qualcosa di piu’ strutturato anche in futuro.

    Se hai chiaro il “cosa vuoi” e scopri di essere veramente motivato, il “come” non sara’ un problema.
    Spero di essere stato di aiuto 🙂

  2. Perfetto. 🙂
    Con un poco di ritardo, ho rintracciato questo Welcome Weekend di Gavello. Meglio tardi che mai. Grazie Riccardo per il commento e grazie Francesco per il post.

    Farò tesoro delle vostre risposte.
    N.