23 risposte

  1. Fun4Geek
    26 dicembre 2008

    Chissà se l’utente “medio” sarà ben propenso ad abbandonare il confortante banner per un sezione “premium”. Dovremmo aspettare i primi test sul campo per verificare se effettivamente avverrà una migrazione verso quest’ultimo sistema.

    Ottimo articolo come sempre!

  2. Francesco Gavello
    29 dicembre 2008

    @Fun4Geek: Certo non sarà proprio una feature alla portata di tutti :)

    Oltre ai contenuti di qualità che ci si potrebbe aspettare giustamente in una sezione a pagamento serviranno anche una buona costanza nel produrli e la giusta capacità nel promuoverli.

    Difficile a dirsi quanto possa essere sostenibile qualcosa del genere per un “one man blog” ;)

  3. alex
    4 gennaio 2009

    I membership site in America (ovviamente dobbiamo sempre guardare lì …) sono una realtà da un po’, penso che sia una cosa fattibile, più che altro ci vuole un certo impegno nel produrre materiale inizialmente, poi si può aggiornare il tutto senza la pressione del post quotidiano.

    E’ lo stesso sforzo che si avrebbe ad esempio per scrivere un e-book: invece di vendere il pdf qui si distilla il contenuto in diverse sezioni del membership site.

    E’ comunque vero che bisogna saperli promuovere, penso che per questo sia necessaria qualche campagna di ppc con pagine di presentazione ben studiate, non basta dire sul blog quanto siano utili i tuoi contenuti a pagamento.

    Inoltre penso sia importante integrare il tutto con un autoresponder per mantenere sempre il contato con gli iscritti.

    Bel post.

  4. Francesco Gavello
    5 gennaio 2009

    @Alex: Già, indipendentemente dal servizio offerto (che sia un blog con pubblicazioni periodiche o una community con materiale che va a popolarsi in maniera disomogenea) credo non si possa scappare dal produrre, prima del rilascio, una buona dose di ottimi contenuti.

    Sai, per superare quella “massa critica” e dimostrare di non aver campato per aria l’intera sezione ;)

    Questione di serietà e di non considerare gli utenti come dei portafogli ambulanti. :)

  5. Gian Paolo
    17 luglio 2009

    Ciao Francesco,
    mi daresti un consiglio?
    Un cliente ha una community già esistente che ha bisogno di una rinfrescata. Pensavo di creare il sito principale in WordPress per poi gestire tutta la parte di community “separatamente” (senza WP). Tuttavia vorrei che gli utenti della community potessero commentare ai post del sito, condividendo la medesima “iscrizione” tra sito e community. Sto cercando quindi un buon plugin per gestire queste cose. Naturalmente il database lo vado a prendere da quello già esistente tramite mySql e se necessario mi faccio delle modifiche a mano al plugin e/o al sito.

    Ti ringrazio in anticipo!

    • Francesco Gavello
      21 luglio 2009

      Credo di non aver mai letto nulla del genere :(

      Praticamente ti servirebbe qualcosa che metta mano ad un db e che recuperi o converta le iscrizioni verso il “lato WordPress”.

      Suppongo che poi le iscrizioni continueranno ad essere generate sempre all’esterno del CMS blog; non mastico PHP a livello così avanzato, ma credo che la soluzione vada sviluppata a mano da zero.

    • Francesco Gavello
      21 luglio 2009

      Un contatto su Twitter (grazie @fciabatta ) consiglia External DB authentication, un plugin per WP che dalla descrizione sembrerebbe proprio are al caso tuo. Fammi sapere poi come va! ;)

  6. Andrea Busi
    3 agosto 2009

    Ciao Francesco,
    ho appena scoperto il tuo blog e devo dire che lo trovo molto ben fatto.
    A me interesserebbe il plug-in WP-Membership.
    Tu l’hai mai utilizzato? Perchè nella demo non ho trovato una caratteristica che secondo me è fondamentale, ovvero il download di file per soli utenti “gold” (o premium che dir si voglia..).

    • Francesco Gavello
      10 agosto 2009

      L’ho utilizzato per un altro progetto diverso tempo fa.

      Il plugin è piuttosto basilare sotto questo aspetto; fino a quando il link per il download viene incluso in un post protetto, è in un qualche modo naturalmente “riservato” ai soli utenti silver o gold (e di conseguenza non viene neppure indicizzato dagli spider).

      Questo vincola ogni download ad aver un post “contenitore”. Il che può funzionare molto bene in alcuni casi, ma peccare di flessibilità se tu desideri offrire un qualche tipo di repository di file “premium” in una vera sezione dedicata. :)

  7. Argema
    20 agosto 2009

    ciao Francesco,
    complimenti per articolo e Blog, non è facile trovarne di così curati ;)

  8. Argema
    20 agosto 2009

    dico un paio di cose a corredo della prima parte del post
    confermo che i banner stiano soffrendo molto, e a farne le spese sono le realtà medie, forse più che quelle grandi
    ho un sito da 180.000 unici mese, di economia e finanza, un sito importante dunque, ma che non riesce a generare un introito sufficiente a pagare tutte le risorse coinvolte

    d’altro canto se un sito medio, dunque non un blog specifico (per quanto grande ha una “colorazione psicologica” differente, più diretta e personale), cerca di proporre contenuti a pagamento .. apriti cielo, gli utenti fanno la rivoluzione e se ne vanno

    quello che è concesso ad un blog, o ad un sito di nicchia, non è concesso ad un sito medio/medio-grande. L’unica cosa che salva i siti medi/medio-grandi sono i banner CPM (cost per impression .. a differenza del cost per clic), di concessionarie diverse da Adsense.
    Ma sono solo i primi 5 siti di ciascun settore ad essere di solito appetibili per tali campagne pubblicitarie. Mi spiego: se Ford deve pubblicizzare una nuova macchina, sceglie i primi 5 siti del settore a cui destinare l’80-90% dei soldi della propria campagna, agli altri restano le briciole.

  9. Stew
    21 novembre 2009

    Ottimo articolo, mi è venuta l’idea della premium community dopo aver visionato le stat di Google Adplanner del mio sito, l’utenza media è di persone di età tra i 33 e 44 anni, direi ottima età, di sicuro si parla di una grossa percentuale di persone che possono permettersi di pagare un piccolo abbonamento per leggere le news che gli interessano.
    Sbaglio?

    • Francesco Gavello
      23 novembre 2009

      Non sbagli :)

      Tieni sempre presente però che i dati in Google Ad Planner sono stime provenienti da più fonti. Utili come indicazioni di massima ma non sempre da prendere alla lettera.

  10. Stew
    23 novembre 2009

    Si certo, però in linea di massima ci siamo direi, infatti mi ritrovo abbastanza con i numeri, il mio sito cmq non è quello in firma.

    P.S.
    Complimenti per il layout grafico di questo blog, lo hai creato tu?

    • Francesco Gavello
      23 novembre 2009

      Grazie! Sì, sviluppato da zero ;)

      • Stew
        23 novembre 2009

        Molto bello, anche io ne ho sviluppato uno da 0 ma non con lo stesso risultato, mi daresti una mano!?! Devo creare anche io un TAB come quello che hai in Home da mettere nella sidebar, potresti indicarmi un tut?
        Saluti

      • Francesco Gavello
        23 novembre 2009

        Non posso che consigliarti l’ottimo NetTuts: creare una tab con jQueryUI e Tabs.

  11. Stew
    23 novembre 2009

    oh socrate!! immaginavo fosse lui!! Non riesco a farlo chiudere!! Mi da sempre tutti i link per esteso :(

    • Francesco Gavello
      23 novembre 2009

      Piccola chek-up list ;)

      • hai replicato esattamente la struttura HTML?
      • hai inserito correttamente il CSS? Proprietà come display:none sono fondamentali
      • hai caricato JQueryUI in sequenza al core di JQuery nell’head del tuo documento?
  12. Stew
    23 novembre 2009

    Grazie Francesco mi ci sono messo d’impegno e l’ho messo su!!
    Thanks

  13. paskuale
    2 maggio 2010

    bell’articolo davvero, quello che continuo a chiedermi però è se esiste la possibilità di approfittare di wp per craare un sito/community da zero …

    Vorrei sfruttare le funzionalità base di wp (login/iscrizione/ e sopratutto la versatilità dei templates) per poi accostare il mio di codice (php) e iterazione coi dati (mysql) per proseguire per la mia strada …. esiste un modo ? O meglio una guida :)

    Ne ho realizzato uno da zero, ma la grafica non è il mio forte, e volevo scoprire se magari wp poteva venirmi incontro !!

    grazie

    • Francesco Gavello
      3 maggio 2010

      Esistono diverse soluzioni (come BuddyPress: http://buddypress.org/ o un altra manciata di plugin per restringere gli accessi a un portale) che di tanto in tanto presentano qualche feature “dedicata” leggermente fuori dall’ordinario. Un vero e proprio tool per costruire una community basandosi sul motore di WP, sufficientemente flessibile da fare ciò che chiedi senza richiedere l’intervento di uno sviluppatore per n-ore sul progetto, non l’ho purtroppo ancora visto.

Rispondi

 

 

 

Torna su
cellulare pc desktop