Che Fine Ha Fatto StumbleUpon?

Serendipity

scritto da Francesco Gavello [+] il 18 luglio 2011 | 6 Commenti in: Featured | Social Media | Tool e Risorse

Chi si ricorda di StumbleUpon?

StumbleUpon è un servizio, piuttosto in voga ancora oggi dall’altra parte dell’oceano e “moderatamente esploso” anche qui da noi un paio di anni fa, il cui solo scopo è quello di proporti contenuti interessanti sulla base dei tuoi interessi.

Serendipità applicata al web, insomma.

StumbleUpon ti permette di gestire una rete di contatti con cui scambiarti link allegandovi un breve messaggio introduttivo. Gli utenti possono trarre un gran vantaggio dal ricevere segnalazioni di contenuto rilevante o, semplicemente, vagare sul web pigiando ripetutamente il tasto “Stumble” per scoprire qualcosa di nuovo.

Ecco, detto questo è meglio descrivere anche la mia esperienza diretta. :)

StumbleUpon a conti fatti è stato nel suo momento di massima espressione un modo estremamente efficace per saturarmi la widget del browser verso contenuti di dubbia o scarsa rilevanza. Contenuti spesso scritti dagli stessi utenti che me li proponevano. StumbleUpon ha in genere a lungo cercato di contrastare questo fenomeno, con la disattivazione degli account più invadenti e studiando la meccanica di condivisione affinché fosse efficace con l’invio di un solo link a un singolo contatto, ma in alcuni casi a nulla è servito.

Oggi vengo a conoscenza di come StumbleUpon abbia da tempo una propria app per iPad e diverse altre piattaforme mobile. Deciso a fare un tuffo nel passato (il network conta 15 milioni di utenti ed è uno dei più grandi referral attualmente esistenti), installo e…

…beh, a voler proprio essere intransigenti l’immagine sopra vale più di mille parole.

Centinaia di link di puro spam sono ancora lì ad aspettarmi (alcuni hanno realisticamente più di un annetto) e sono anzi così a occhio cresciuti nel tempo dal momento in cui ho disinstallato la relativa widget per sovvenuta inutilità.

Eppure, StumbleUpon ha forse ancora molto da raccontare.
Soprattutto con l’avanzata di iPad nel segmento tablet e l’attenzione crescente per un certo filone di app.

Perché anziché dover convincere gli utenti che la “serendipity” è cosa buona e utile per allargare i propri orizzonti, oggi StubleUpon può sfruttare tutta la fama e la visibilità acquisita da applicazioni per iPad come la già famosa Zite. È la norma sfruttare applicazioni e network in mobilità attraverso i quali scoprire nuove fonti, vagare tra contenuti a fronte di una selezione di nicchie iniziali, approvare o disapprovare la singola fonte per riceverne ancora in futuro i contenuti.

La stessa meccaniche, le stesse idee che proponeva, in maniera più ampia e forse precorrendo un po’ i tempi, StumbleUpon per desktop.

Secondo te c’è ancora spazio per una seconda giovinezza del network anche da noi?
Io sono speranzoso, ma tant’è…

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

6 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Merlinox ha detto:

    Lo usavo parecchio qualche mese fa ma a livello italiano la resa era praticamente nulla, purtroppo. Il progetto è sicuramente bello, ma in Italia proprio non regge.

    Rispondi
  2. etilometro online ha detto:

    mi piaceva molto per le fotografie… ultimamente non lo sto usando molto anche perchè passo il tempo più volentieri su fb o altri social, non credo che possa competere con la concorrenza, condividere con i conoscenti è meglio che condividere con gli sconosciuti! :)

    Rispondi
  3. Quacos ha detto:

    Dio solo sa le notti che ci ho perso, poi ad un certo punto non l’ho trovato più interessante, allo stesso tempo i feed accumulati su Google Reader erano sempre di più e quindi ho privilegiato le persone rispetto ai topic. Ho provato a consigliarlo a dei miei amici, ma senza successo. Ci vuole una forma mentis predisposta all’insonnia e alla procastinazione. Per quello che riguarda lo spam, se notavo che qualcuno abusava di Stumbleupon per il proprio blog eliminavo il suo feed da Google Reader in modo da non leggere due volte la stessa cosa.

    Rispondi
  4. Salvatore Fozzi ha detto:

    Grazie per questo post di aggiornamento su StumbleUpon, l’utilizzo era nei miei progetti … e quindi il post mi permette di risparmiare un bel po di lavoro, a quanto pare, inutile.
    Ottimo articolo: grazie ancora.

    Rispondi
  5. nik ha detto:

    Ciao,
    secondo me StumbleUpon è un ottimo strumento.. però dal mio punto di vista è più interessante la parte automatica del servizio piuttosto che la parte di socializzazione e segnalazione dei link: quella la faccio con Twitter e g+, che ho anche più audience:)
    Io per esempio navigo tenendo attiva la barra di Stumbleupon e quando trovo un sito interessante clicco su I like it (senza scrivere recensioni). E’ ovvio che chi si sbatte a scrivere recensioni e a pubblicare a destra e manca un sito è perchè in qualche modo è interessato a promuoverlo..

    Credo che sarebbe anche utile inserire un feed (tipo facebook, twitter o g+) dei link segnalati dai nostri amici/following in modo che sia chiaro immediatamente quale utente “spamma” siti poco utili o interessanti ed eliminarlo dalla lista dei following.

    La parte di navigazione utilizzando il pulsante Stumble invece credo che sia perfetta in quanto trovo che porti a molti siti interessanti e divertenti piuttosto che a fuffa. Certo che sono tutti in inglese ma vabbè..

    Se vi interessa su stumbleupon sono hardcorenik

    Rispondi
  6. Alberto ha detto:

    Questo post capita a fagiolo. Ero Yard user di stumble, siamo anche connessi se non ricordo male. Poi l ho abbandonato fino ad una settimana fa quando, per. Il lancio di un nuovo progetto, ho deciso di investire qualche dollaro sul suo strumento di promozione. Che dire, le visite sul sito arrivano pero con blu ce faste del 97% e 0 conversioni

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!