11 risposte

  1. sara
    7 ottobre 2011

    Una persona come lui nasce ogni 100 anni, ed abbiamo avuto la fortuna di poterlo vedere all’opera e di capire che credendo in qualcosa è possibile realizzarlo. La frase che più apprezzo di lui è la famosa: “Siate folli”. In fondo i geni sono tutti un pò folli!

  2. YouON
    7 ottobre 2011

    rip steve.

  3. Riccardo Mel
    7 ottobre 2011

    Un grande innovatore RIP steve.

  4. Francesco Ciabatta
    7 ottobre 2011

    Gran bell’articolo :)

  5. Enrico
    7 ottobre 2011

    “Il vostro tempo è limitato, perciò non sprecatelo vivendo la vita di qualcun’altro”
    Un sentito grazie a Steve per aver reso il mondo migliore…

  6. ENRSIGN
    7 ottobre 2011

    “persone motivate ci spronano e ci migliorano con la loro sola presenza. Persone negative possono invece bruciare i nostri sogni sul nascere e farci sentire fuori posto, ingigantendo le avversità” condivido, mi piace quello che hai scritto e non ho dubbi sul fatto che fosse una delle tue fonti di ispirazione. Sono contenta che tu abbia scelto di ricordarlo così :)

  7. Umberto
    7 ottobre 2011

    Bellissimo articolo per ricordare un grandissimo uomo del nostro tempo.
    Tutti i punti che hai segnalato sono validi, ma secondo me è il primo quello più importante in assoluto.
    Circondarsi di persone “giuste”, competenti, magari anche più intelligenti di noi, e fare in modo che quelle persone diventino il nostro “gruppo dei pari”: questa è la ricetta migliore per realizzarsi nella vita, perchè da soli, per quanto possiamo essere forti e coraggiosi, non andiamo da nessuna parte!

  8. iPhoneRumors
    7 ottobre 2011

    Bellissimo articolo!!! Grande Francesco!!! Steve Jobs rimarrà a lungo un punto di riferimento per molti di noi, almeno per me è così. Non vedo l’ora di leggere la biografia ufficiale!!!

  9. Marco Famà
    7 ottobre 2011

    Su Steve Jobs e la sua morte è stato scritto davvero di tutto, e di più. Cadere nell’ovvietà è così semplice in questi casi, che io per primo ho cancellato la bozza del mio stesso post. Tanto molti altri han già detto ciò che penso.

    Tu Francesco hai saputo scrivere poche righe, toccanti e allo stesso modo “personali”: bel post.

    Steve è stato un grande, e per un informatico e un appassionato di tecnologia, la sua morte ha davvero generato lunghi momenti di silenzio, e profonda – vera – tristezza. Uno così non si dimenticherà mai.

    Marco

  10. Vera
    8 ottobre 2011

    Grazie Francesco per come lo hai ricordato,
    e lui, Steve, riposi nella pace di Dio.

  11. Simone P.
    10 ottobre 2011

    Bel post Francesco. Anch’io sono rimasto qualche momento in silenzio di fronte a quell’immagine, ripensando a tutte le idee che Steve è riuscito a regalare al mondo e al rispetto che meritava la sua esistenza, il suo modo di stare al mondo. Credo che, assieme all’ultima lezione di Randy Pausch, il suo discorso di Stenford sia uno di quei messaggi che raccomando a tutti e spero un giorno anche le mie figlie sappiano apprezzare. Grande Steve, hai tutta la mia stima.

Rispondi

 

 

 

Torna su
cellulare pc desktop