Perché Adoro Headway per WordPress e Perché Dovresti Anche Tu

Ogni tuo desiderio è un ordine?

scritto da Francesco Gavello [+] il 12 dicembre 2011 | 27 Commenti in: Featured | WordPress

Headway, tema personalizzabile per WordPress

Non sono mai stato un amante dei temi per WordPress.

O meglio, adoro così tanto perdermi tra portali e showcase, immaginando utilizzi e applicazioni di questo o quell’altro design, che puntualmente rimango deluso dalla mancanza di quel qualcosa in più.

Immagino chi non faccia del web un vero lavoro.

Scegliere un tema, soprattutto se non si è in grado di mettervi mano autonomamente per rimediare a un eccesso di stile del designer o per adattarlo a gusti particolari, può essere un’operazione lunga e tediosa.

C’è chi risolve imparando quel tanto che basta di HTML, CSS e PHP per modificare un layout e vivere felice. Non sempre però si ha comunque il tempo di dedicarsi mentalmente e materialmente a queste operazioni. Senza parlare di aggiornamenti o piccoli restyle, che possono per l’utente meno esperto essere problemi insormontabili senza un buon partner di riferimento.

Nel tempo, temi cosiddetti “framework” sono nati e hanno conquistato la loro grande fetta di utenti. Questi temi, Thesis e Genesis prima di ogni altro, hanno proposto una diversa logica a utenti che di HTML, CSS e PHP non ne volevano proprio sapere nulla. L’idea era: metti mano a un solo grande pannello di configurazione e noi pensiamo a far sì che il tuo sito rimanga in piedi e prenda l’aspetto che desideri.

Forbice

Il fatto è che framework di questo tipo danno per scontato che tutti o quasi i loro clienti abbiano delle necessità comprese all’interno di una certa forbice: un layout a due o tre colonne, la necessità di agire su font e colori, l’inclusione di codice in apertura o chiusura per far funzionare questa o quella widget, e così via.

Tutto molto efficace, salvo che la cosa diventa molto più complessa quando si vuole uscire anche solo leggermente dal (pur nutrito) numero di opzioni fornite. E se per esempio avessi la necessità di sviluppare un portale leggermente più complicato? Per esempio:

  • A tre colonne in homepage;
  • A due colonne, sidebar a destra, in singola pagina;/li>
  • Con box a piena larghezza sopra a ogni colonna delle sole singole pagine;
  • Con un archivio di categoria ulteriormente personalizzato, magari a pagina piena;
  • Personalizzando poi la resa della sola categoria “In Evidenza”.

Assumendo di voler davvero procedere in un caso (estremo, lo ammetto) di questo tipo, come dovrei comportarmi?

La sola idea di dover piegare un framework nato per gestire “un blog” verso qualcosa di simile potrebbe far venire la pelle d’oca a più di uno sviluppatore, costretto in una meravigliosa sandbox dorata, ma lenta e macchinosa per utilizzi avanzati.

Ed ecco perché adoro Headway.
Con Headway, un setup del genere potrebbe portare via non più di 15 minuti.

Lasciandoti il tempo di agire, poi, di HTML, CSS e PHP dove e come lo desideri per migliorare la resa finale, iniziando a lavorare su ciò che è davvero importante senza dover reinventare la ruota ogni volta, qualunque sia la complessità della struttura che hai deciso di costruire.

A portata di mano

E ho già detto che puoi agire su di esso in maniera visiva? :)

Su Headway ci si potrebbe spendere molto più di un post -e probabilmente così sarà in futuro- ma dovendo sintetizzare al meglio, ecco di cosa davvero non posso più fare a meno.

  • Interfaccia a là drag&drop per agire (se necessario) su ogni singola pagina del layout;
  • Preview del risultato, applicabile all’intero sito con un click sul pulsante “Pubblica”;
  • Pulizia del codice generato semplicemente eccellente;
  • Funzionalità SEO paragonabili a WordPress SEO by Yoast per titoli, metadati e preview;
  • Attivazione delle librerie Javascript jQuery, Prototype o Scriptaculous in un click;
  • Completa possibilità di tradurre il tutto in italiano grazie a Poedit.

Headway ha anche un prezzo. La versione 3, uscita praticamente ieri, propone quattro piani per quattro diverse esigenze. Si va dal piano base, utile per chiunque necessiti solo di un buon tema per il proprio dominio e voglia sbizzarrirsi nelle modifiche senza pensarci troppo, sino a un piano “Lifetime” inclusivo di seminari, temi child preincartati, aggiornamenti vita natural durante e tutto il supporto del team alle spalle del prodotto.

Personalmente, uso Headway da circa un anno sia per progetti paralleli che per attività di clienti. Ho avuto modo di valutare tutta l’efficienza di questo prodotto attraverso il (fu) piano Developer, e non mi ha mai tradito una singola volta.

Meglio ancora, nella sua ultima incarnazione l’editing visivo è stato portato alle stelle, proponendo (e il video di introduzione in homepage lo racconta più che bene) una lavorazione “a griglia” che lascia davvero poche possibilità inesplorate.

Sono sempre più convinto che un prodotto del genere sia una manna dal cielo sia per chi vuole semplicemente un tema a cui mettere mano, ma non sa decidersi tra le mille soluzioni già declinate da altri, sia per chi cerca una buona base da cui partire per micro-siti, landing page con un minimo di CMS alle spalle, blog o blog network e tutto ciò che la tua fantasia può creare.

Un ottimo lavoro, davvero.
Dovresti darci più di un’occhiata.

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

27 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Luca ha detto:

    Interessantissimo!
    Grazie per la condivisione Francesco…

    Il più bel regalo di Natale alla community WP! ;-)

    Rispondi
  2. Riccardo Cruciani ha detto:

    Anche io passo ore ed ore a navigare tra i portali che propongono temi per wordpress e mi perdo all’interno di 1000 idee ogni volta..
    “Bello questo, ci potrei sviluppare questa idea” oppure “Magnifico! Sarebbe ideale per quel cliente”
    Alla fine finisco che metto tutti tra i preferiti e alla fine ci fosse una volta che ritorno a riguardarli :-)

    Avere uno strumento che aiuta a focalizzare il lavoro creativo di una persona non è cosa da poco ;-)
    Thanks for idea!

    Rispondi
  3. Ciao Francesco, anche io uso Headway da quando me lo hai consigliato. Il risparmio di tempo è notevole come il numero dei plugin che ho tolto in quanto implementati nel tema. L’aspetto SEO è eccezionale. Grazie ancora per il suggerimento!

    Rispondi
  4. [...] Perché Adoro Headway per WordPress e Perché Dovresti Anche Tu Headway è un tema framework per WordPress leggero, flessibile e adatto tanto ai novellini quanto agli sviluppatori avanzati. Ti piacerà. … Headway, tema personalizzabile per WordPress. Non sono mai stato un amante dei temi per WordPress. Source: francescogavello.it [...]

    Rispondi
  5. Assicuratore ha detto:

    Per chi ha esigenze particolari è il plugin ideale … i miei blog sono volutamente spartani, ma il giorno che mi divertirò a crearne uno più elaborato non mi priverò certo di headway ;-)

    Rispondi
  6. Rosario Rizzo ha detto:

    Ciao Francesco, io uso già Artisteer 3 ed è notevole come ambiente di disegno di temi. Headway è così superiore a consigliarmi di investire tempo ad imparare un ambiente nuovo?

    Rispondi
  7. Daniele Righi ha detto:

    Buona sera a tutti.
    Mi permetto di consigliarvi Elegant Themes, che con un prezzo annuale $ 39 annui…vi permette di scaricare davvero tanti bellissimi temi modificabili e in continuo aggiornamento. Mi permetto anche di segnalare che esiste un forum per l’assistenza che è davvero molto valido e vi permette di effettuare modifiche anche più complesse seguendo le indicazioni precise e semplici che vi danno in base alla super personalizzazione a cui avete pensato per il vostro blog!

    Andate a vedere l’ampia proposta:
    http://www.elegantthemes.com/affiliates/idevaffiliate.php?id=11817

    Ancora buona serata a tutti!

    Rispondi
  8. iteand ha detto:

    per guadagnare tempo ok quando c’è una richiesta di un certo tipo di tempi costi

    Rispondi
  9. Luca ha detto:

    Uso Headway nei miei blog e lo consiglio vivamente, sopratutto ora che hanno rilasciato al 3.0!! ;)

    Rispondi
  10. Andrea ha detto:

    sembra molto interessante :)
    io volevo studiarmi come funziona il linguaggio php e css , ma con questo potrei darglielo a mucchio :D
    solo che sono sempre 68 dollari annuali (da quel che ho capito) e nel mio caso si tratterebbe non di lavoro ma di creare un mio blog per sfizio… valuterò qual’e’ il male minore :D

    Rispondi
  11. Max ha detto:

    Sono andato a studiarmelo un po’ e devo dire che è veramente un ottimo prodotto. Utilizzo da molto tempo un altrettanto ottimo prodotto che è Thesis ma spesso bisogna mettere mano al php. Hai ragione Francesco, manca sempre quel qualcosa, quando andiamo a fondo con un utilizzo professionale dei temi. In questo caso mi sembra che il livello di personalizzazione sia buono. Anche l’aspetto SEO è molto curato.

    Rispondi
  12. Ciao Francesco,

    una segnalazione davvero molto utile, ho dato un’occhiata al Sito e devo dire che è anche facile utilizzarlo, almeno dal video di presentazione.

    Volevo però chiederti una cosa, ma è disponibile anche in Lingua Italiana ??? Se no è disponibile il file per poterlo tradurre in Italiano ???

    Dal sito non sono riuscito a capire se c’è anche in Italiano.

    Grazie Mille per la risposta anticipata.!

    Rispondi
  13. 3Nastri ha detto:

    Ottimo articolo.
    Dovrei testarne qualcuno…

    però ad oggi il loro sito ha qualcosa che non va…
    e quindi forse la pubblicità che gli hai fatto in questo momento gli si ritorce contro…
    :P

    Rispondi
  14. Raffaello Tolfa ha detto:

    Ciao, nessuno di voi ha mai utilizzato Catalyst? Utilizzato un paio di volte, facile da usare e personalizzabile in tutto. Pareri?

    Rispondi
  15. Giovanni ha detto:

    Ciao Francesco

    Vado subito al sodo: stamattina ho letto su twitter che è appena uscita la versione nuova di HeadWay. Non ho idea se tu sia già a questa, se lo farai o meno, a ogni modo ho visto pareri contrastanti e mi chiedevo cosa ne pensassi della nuova versione da utilizzatore piuttosto pratico di quel framework.

    Anche noi (parlo di noi perchè siamo un piccolo team a gestire il blog) siamo molto interessati al mondo dei framework/temi. (io poi davvero mi perdo tra i millemila portali e siti specifici)

    Utilizziamo quelli di soloStream dopo averne visti e provati ormai decine.
    Per il momento (e dopo mooooolti suggerimenti raccolti su queste pagine!!!) abbiamo raggiunto buoni risultati di usabilità e di performance (su gtMetrix strappiamo un B/B con 88%/83% con tutti i plugin attivi)

    Cmq visto come parli di HeadWay avevamo intenzione perlomeno di approfondire…
    Che ne pensi tu della nuova versione? Che versione hai su questo sito, se posso chiedere?

    Grazie mille e complimenti per il blog, ti assicuro che il design funziona, mi contringe a tornare, e tornare, e tornare :P mi invoglia a cambiare pagina, mi fa’ cliccare :P
    ciao!

    Rispondi
  16. Vicenzo ha detto:

    Davvero interessante, sembrerebbe proprio il migliore.

    L’unica pecca è che si tratta di un abbonamento annuale :-(

    Rispondi
  17. [...] un plugin per il backup del vostro blog. Se anche il vostro tema grafico (nel mio caso uso Headway Themes) vi consente di eseguire un backup, fatevene una copia ogni volta che apportate delle modifiche [...]

    Rispondi
  18. [...] Perché Adoro Headway per WordPress e Perché Dovresti Anche Tu. [...]

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!