14 risposte

  1. MammaNinja
    23 febbraio 2011

    Post utilissimo che pensavo fosse scritto da te Francesco perché lo stile mi pareva proprio il tuo, a questo punto un complimento doveroso a Riccardo per il contenuto ;)

  2. Kiko
    23 febbraio 2011

    Ricominciare con calma, ricominciare con calma. Imperativo categorico assoluto.

  3. Lorenzo
    23 febbraio 2011

    Beh, questa foga dello scrivere mi sembra… esagerata.

  4. Marco Famà
    23 febbraio 2011

    Bravissimo Riccardo!
    Sai che mi ci ritrovo un sacco? :) Una settimana di influenza, arretrati di lavoro.. e sono già sgonfio come una gomma bucata! :)

    Grazie per la condivisione
    Marco Famà photography

    • My Social Web
      23 febbraio 2011

      Grazie Marco, grazie anche a tutti gli altri lettori e a Francesco che ha ospitato il mio articolo!

  5. roberto
    24 febbraio 2011

    Ogni tanto me lo chiedo anche io, cosa succederebbe se dovessi fare una pausa prolungata / forzata dal blog?
    Forse ricomincerei con brevi post sul perchè e sul cosa mi ha allontanato dalla scrittura, potrebbero nascere dicussioni interessanti e vincerei la “paura del giudizio” trasformandolo magari in un contest.

    Nello specifico dell’uso delle parole, rientrare cioè in possesso della dialettica, dello stile e dello scorrimento dei concetti prenderei degli aforismi in prestito e inizierei con il commentarli cercando di tirarne fuori il concetto inespresso.

    Il tutto, comunque senza farmi prendere dall’ansia da post :-)

  6. novi
    24 febbraio 2011

    Un post utilissimo, grazie

  7. Villaggi tropea
    24 febbraio 2011

    infatti concordo in pieno, grazie ciao.

  8. Blog tecnologico
    24 febbraio 2011

    Articolo di buona fattura, c’è da fare tesoro di questo post

  9. slot online gratis
    25 febbraio 2011

    Grazie per i consigli, questo post è davvero utile
    Solo una cosa se posso e mi scuso per l’ignoranza: cos’è evernote?

  10. Nadia
    28 febbraio 2011

    Io penso che non sia il tempo a danneggiare la capacità di scrivere, perchè chi sa scrivere bene lo sa fare sempre.
    Personalmente penso che qualche pausa ogni tanto possa invece aiutare a raccogliere le idee, a trovare nuovi e più interessati spunti.
    Scrivere per forza non porta a dire nulla di buono: facciamolo quando lo sentiamo d’istinto.
    Un saluto Nadia

  11. William
    25 settembre 2015

    Verissimo quello che scrivi Francesco.
    Hai sintetizzato benissimo quello che anch’io ho provato quando sono stato “fermo” per circa un mese .
    Bell’articolo e molto utile.
    Complimenti.

Rispondi

 

 

 

Torna su
cellulare pc desktop