Racchiudere il 2008 in una frase

Riprendendo un simpatico meme nato da Merlinox e Capobecchino e del quale sono venuto a conoscenza tramite l’amico Daniele, eccomi qui a racchiudere un intero anno in una sola frase.

Per me il 2008 è stata una cosa del tipo: “Se ci credi abbastanza e ci metti un po’ d’impegno, puoi raggiungere qualsiasi risultato.

Il che non significa ovviamente non fare errori, quanto piuttosto imparare da essi con un sorriso e capire come fare “quel passo in più” che ancora ci manca. Significa affrontare ogni giornata con un po’ di sano ottimismo perché di questi tempi non fa mai male. E così via.

Tirando le somme, devo dire che è stato un anno bello. Semplicemente bello.

E chissà cosa ne pensano del 2008 Lara, TomStardust, PocaCola e Napolux? E David La Tache e Italida?

E voi che passate su queste pagine, come racchiudereste il vostro 2008 in una sola frase?

foto: krisdecurtis

Francesco Gavello

Francesco Gavello

Consulente, formatore e public speaker in Advertising e Web Analytics. Sviluppo strategie di Inbound Marketing per progetti web di grandi dimensioni. Appassionato da sempre di illusionismo, un’arte che ha molto da spartire con il marketing.

9 commenti

  1. La tua frase mi sembra un po’ anacronistica, nel senso che non ha un periodo in cui vale, vale sempre.
    Ed è una di quelle frasi che mi hanno sempre aiutato nelle difficoltà: come non condividerla 🙂

  2. @Merlinox: Il mio 2008 è stato un anno all’insegna dei cambiamenti, molti e in diversi ambiti (non ultimo quello professionale).

    Spero che il mio pensiero non venga additato come “semplicemente banale”, perché il segreto dell’arrivare dove si vuole è tutto lì (IMHO eh 😀 ).

  3. sono d’accordissimo sul fatto di imparare dai propri errori con il sorriso sempre sulle labbra e di affrontare la vita con un po’ di sano ottimismo: come dice merlinox quella è una cosa che vale sempre, ma io me ne sono resa conto soprattutto in quest’anno, per certi versi durissimo. L’ottimismo fa smuovere le cose in senso positivo, provare per credere! 🙂

    E quindi il mio 2008 è stato: imparare a farsi una risata anche nei momenti bruttarelli, non prendersi MAI troppo sul serio e saper amare i difetti di chi ci circonda (sennò tutti d’amore e d’accordo è troppo facile, e noi le cose facili non le vogliamo! u.u)

    Mi è piaciuto un sacco questo post! :)))

  4. Da parte mia devo dire che il 2008 è stato un po’ un trampolino di lancio. Di cambiamenti in questo anno ce ne sono stati, forse anche troppi.. 😀

    Non resta che attendere il 2009, che potrebbe essere l’anno della svolta oppure l’anno del grande flop.. XD

    In qualunque caso comunque: Estote parati!! 😉