Quando gli Articoli Hanno Fatto il Loro Tempo è Ora di Cancellare o Integrare?

Zen

scritto da Francesco Gavello [+] il 12 maggio 2012 | 11 Commenti in: Welcome Weekend

Cosa fare dei vecchi articoli di un blog?

Questo articolo fa parte della serie Welcome Weekend. Di tanto in tanto viene pubblicata una buona domanda da parte di chi legge su blog, web marketing e promozione in rete. Oggi è la volta di…

Alberico, che chiede:

Sul mio blog ho tanti vecchi articoli, con vecchie informazioni ormai inutili e molti con link rotti (spesso perche’ i siti e le pagine a cui facevano riferimento non esistono piu).

Insomma e’ una giungla di informazioni che potenzialmente non serve a nulla… leggendo i vari commenti ai tuoi articoli invece puo’ diventare spunto per ulteriore materiale magari rinnovato ed aggiornato.

Le mia paure e problematica sono queste questa :

Se non ho piu’ il link all’informazioni principale da cui magari ho fatto un articolo portando il lettore anche all’attenzione di quel link (mi sono incartato un po) che senso ha ancora quell’articolo?

Nel tempo il metodo di scrittura e’ cambiato in modo consistente (sperando in meglio)… e’ il caso di riprendere e rinfrescare comunque i vecchi articoli senza cambiare data di pubblicazione, etc… o lasciarli intatti e riprenderli con un nuovo articolo analogo?

Credo che la questione si riduca a una semplice considerazione: come vuoi intendere il tuo blog? :)

C’è chi, semplicemente scrive. E ciò che è fatto è fatto. Messa in salvo la raggiungibilità dei diversi link (per i quali un controllo di validità con Xenu di tanto in tanto è più che sufficiente) il resto è solo scrivere nuovi contenuti, dando assoluta visibilità al nuovo.

C’è chi invece considera il proprio blog come una libreria di contenuti da dover preservare mattoncino su mattoncino nella sua coerenza interna. E che quindi rivede, rielabora e riscrive i contenuti ogni qual volta il tempo lo permetta.

Dove sta il giusto mezzo?

Personalmente penso che le due strade siano ugualmente praticabili. Certo, se si scrivono cinque articoli la settimana il carico di lavoro per tenere coerente il tutto giorno dopo giorno potrebbe portare a più di un problema.

Tutto sommato, quando un articolo ha fatto il suo tempo e le relative risorse o link citati sono diventati inadeguati, non è così male lasciarlo …andare. E integrare con qualcosa di nuovo il discorso già fatto tessendo un filo conduttore. Rimuovendo magari i link non più disponibili (indicandoli come datati già nel testo dell’articolo originale) e guardare avanti.

Tu che consiglio daresti a Alberico?
Come ti comporti rispetto ai tuoi articoli di uno o due anni fa?

Buon weekend! :D

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

11 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Riccardo ha detto:

    Premetto che non sono un esperto SEO e non conosco bene le conseguenze che potrebbe avere eliminare un articolo del passato, tuttavia ritengo parte del servizio offerto ai nostri lettori verificare le l’informazione sia veramente utile. Sicuramente con controllo dei link esterni. Per quello che riguarda l’organizzazione interna potrebbe essere una soluzione, ma è una vera fatica per la mole di lavoro, ed è potenzialmente interminabile.

    Magari un plugin specifico che rimanda un alert “l’articolo che stai leggendo potrebbe essere obsoleto, guarda i contenuti più recenti correlati alla tua ricerca qui” potrebbe dare insieme un’immagine professionale e invogliare la navigazione all’interno del blog.

    Rispondi
  2. alberico ha detto:

    Nello specifico io avrei diversi problemini relativi ad alcuni interventi che rimandano direttamente ad altri siti per completamento delle informazioni.

    Di fatto se quei link ormai non sono raggiungibili l’articolo di per se perde di consistenza e quindi mi sorge il dubbio … rimuovere il link serve a ben poco perche’ comunque mancano delle informazioni tanto vale eliminare l’articolo …

    Rispondi
  3. Mirko D'Isidoro ha detto:

    Posso aggiungere un suggerimento perchè lo sto applicando anch’io su blographik
    (uno dei miei blog).

    Quel blog ha raggiunto quasi i 900 articoli, e quand’è nato 6/7 anni fa, non sapevo cosa significasse creare una nicchia o rivolgersi ad un pubblico mirato di persone.

    Ho iniziato solo da una mia passione/idea e non da un problema reale da risolvere, e questo è stato da sempre un vero problema (non farei mai più un progetto da una mia idea).

    Sono passato dalla grafica al web design, con un periodo dedicato al bloggging ed ora parlo prevalentemente di seo e web marketing.

    Questo tipo di strategia è sbagliata, ve lo assicuro.

    Vi racconto questa storia fatta di errori e continue modifiche, per segnalarvi come sto cercando di risolvere il problema, e qui potrebbe arrivare la soluzione a ciò che segnalava Alberico nel post di Francesco.

    Il mio futuro obiettivo, è di far tornare tutti i post su un unico settore, il web design.

    Ora il problema è come faccio a farlo?

    Come posso rinverdire i miei vecchi post su questo argomento, visto che ne ho pubblicati centinaia in passato?

    Come controllo i link rotti e cancello i post che non avevano tanto valore?

    Se queste sono le stesse domande che si pone Alberico, posso dare una mano, almeno ci provo.

    Premetto che il lavoro è notevole, e tutt’ora ci sto sbattendo la testa.

    Ecco la mia strategia:

    1. Torno a ritroso negli anni nell’archivio di blographik, e controllo un set di 3-5 vecchi articoli che trattano un argomento comune sul web design.

    2. Da questo set di articoli, ne scrivo una mini guida esaustiva e di buon valore, che è data dalla somma di tutti i post.

    3. Questa guida è composta dal testo di tutti gli altri piccoli post, però aggiornati sia come nuovi contenuti, freschi per svecchiarli dalla polvere, sia di link, che molte volte capita, portano ad articoli di blog che sono nel corso degli anni scomparsi.

    4. Una volta creata questa guida, la metto a posto, la ricontrollo la riordino e poi la mando in pubblicazione.

    5. Non è finita, perchè potrei essere soggetto a penalizzazioni da contenuto duplicato.
    Per questo uso un plugin che mi permette di fare il redirect dai vecchi articoli verso la guida.

    In questo modo ottengo 2 risultati:

    a. non perdo il traffico che mi arriva dai singoli vecchi articoli;

    b. non vengo penalizzato da google, perchè con un redirect 301 permanente, appena qualcuno atterra su quel piccolo e vecchio articolo, viene redirezionato verso la guida.

    Vi segnalo qui uno di questi ultimi articoli/guida che nascono da questa strategia:
    http://www.blographik.it/2012/01/17/guida-web-design/

    Spero di aver dato qualche dritta utile ad Alberico.

    Rispondi
    • alberico ha detto:

      In effetti e’ un lavoraccio ma puo’ valerne la pena, in pratica i vecchi post rimangono e se ci si arriva dai motori di ricerca si viene indirizzati verso il nuovo che e’ una revisione aggiornata degli stessi.

      Quando invece i vecchi articoli puntano per completamento ad altri articoli di siti esterni che non esistono piu’ come fai?

      Grazie per l’aiuto ;)

      Rispondi
  4. Mirko D'Isidoro ha detto:

    Alberico, quando i vecchi articoli si basano su post esterni che non esistono più puoi fare una cosa molto semplice, anche se dispendiosa di energie, ma le cose fatte bene sai che non sono la scelta più rapida.

    E’ solo un mio consiglio, magari Francesco ha altre idee:

    1. Selezioni i post incriminati e li aggiorni a mano, eliminando il link rotto che non esiste più, e segnalando la realtà dei fatti.

    “..Io segnalo quest’informazioni utile che proveniva da un articolo di questo blog che ora non esiste più..”

    Questa è la mia proposta, semplice, chiara e limpida.
    Fai anche la persona onesta ed etica, che è una caratteristica che non si trova spesso in giro.

    Spero di averti dato qualche feedback in più.

    Rispondi
    • Alberico Schiappa ha detto:

      In pratica e’ cio’ che mi ero riproposto di fare … non mi sembra corretto avere articoli che non puntano a nulla e neanche mi sembra giusto nei miei confronti eliminare un pensiero qualora quel link non sia piu’ disponibile.

      Per quelli irrecuperabili in il post era di fatto semplicemente una segnalazione ho deciso di eliminarlo e basta (non so se faccio una cazzata).

      Grazie per l’aiuto ;)

      Rispondi
  5. Felice Guerriero ha detto:

    Nel nostro caso essendo il nostro una testata di informazione quotidiana, cancellare gli articoli vecchi significherebbe cancellare parte del nostro valore. è una giusta considerazione? è come se i quotidiani distruggessero i loro archivi di decenni.

    Rispondi
  6. Ettore Gabrielli ha detto:

    Nel caso del mio sito, che si occupa di recensioni, approfondimento, interviste ma anche news (solitamente comunicati stampa), con qualcosa come più di 9000 post pubblicati in 10 anni; le vecchie news (comunicati stampa del 2008 su una nuova uscita, su un concorso, una mostra…) non fossero ormai inutili e impossibili da attualizzare.
    E quindi? Io sono tentato di cancellarle per snellire il database, impostando una pagina 404 forte e con link quida.
    E’ una soluzione sbagliata?

    Rispondi
  7. Mirko D'Isidoro ha detto:

    Ciao Ettore, secondo me è una buona soluzione la tua.

    Selezionando solo i migliori articoli, fai anche capire a google che lavori per migliorare il tuo progetto, filtrando solo il miglior materiale possibile.

    Tanto per i vecchi post che non hanno più visibilità, non ha senso tenerli nel tuo database.
    C’è da lavorarci parecchio, ma i risultati secondo me ci saranno.

    Rispondi
  8. NapoliH24 ha detto:

    Salve,
    mi trovo in una situazione simile alla vostra. Premetto che il mio è un blog giovane e nato da poco, però mi iniziavo a porre il problema e cercando su google sono approdato qui :) … ho letto le vostre idee e in parte le condivido, resta però il dubbio su cosa fare… In particolare pensavo agli articoli, come nel mio caso, che sponsorizzano eventi. Ha senso tenere per anni articoli che parlano di eventi che magari non si ripeteranno più o che comunque non hanno nessun valore dal momento che sono datati? Per quanto mi riguarda stavo pensando ad una soluzione del tipo: tenerli in vita per un periodo più o meno lungo e poi pian piano eliminare gli articoli più vecchi… la paura è quella di essere penalizzato dai motori di ricerca o comunque far perdere valore al blog… scrivendo ho notato che anche le vostre risposte sono datate (2012) però come potete vedere ho raggiunto questo articolo alla mia prima ricerca su google… Il dubbio resta… Visto che è passato molto tempo dalle vostre ultime risposte forse saprete dirmi come proseguire e quale soluzione avete adottato nei vostri rispettivi siti web.

    Saluti e grazie in anticipo per le risposte.

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!