Dovrei Promuovermi Usando un Profilo Personale o una Pagina Fan?

e quando separare la propria immagine dai propri profili?

scritto da Francesco Gavello [+] il 08 maggio 2010 | 8 Commenti in: Welcome Weekend

promuoversi-profilo-personale-pagina-fan

Anche in seguito alla serie di articoli dedicati al personal branding, c’è stato chi ha fatto sorgere una domanda più che lecita riguardo ai modi di promuoversi in rete attraverso il social network più famoso di sempre: Facebook.

Alessandro (via mail, niente link questa volta) chiede:

Dovrei usare un profilo personale per portare i lettori al mio blog, anche se molti di questi potrebbero non essere interessati? Oppure sarebbe meglio una pagina Fan? E come faccio a separare la mia “normale vita online” (se uso un profilo) dal mio blog e tutto il resto?

Che cosa penso

Una piccola premessa (forse banale, ma giusto per introdurre) è d’obbligo.

Credo che profili e pagine fan rispondano a due precise esigenze quando si tratta di spingere “qualcosa”.

  • Con un profilo personale promuovi te stesso, il tuo personal brand, il tuo nome legato a ciò che fai e la tua autorevolezza in materia.
  • Con una pagina fan promuovi un brand, un marchio, un progetto composto di un nome riconoscibile e di un marchio memorizzabile.

Nel primo caso, sei tu l’oggetto del contendere. Tu stesso diventi la merce da promuovere e per questo trovo che un profilo personale contribuisca al meglio a promuovere la tua autorevolezza come professionista, blogger, esperto di “un qualcosa”. Se sei presente sul web con un dominio personale questa è secondo me la scelta più azzeccata.

Nel secondo, sacrifichi la tua immagine pubblica per mettere sul piedistallo un prodotto a sé stante. Un team di persone, un marchio, un avatar riconoscibile al di là della tua faccia. Se stai sviluppando qualcosa da offrire ai tuoi lettori (un libro, un nuovo portale o un qualche altro sito legato al tuo blog) questa è la strada da percorrere.

Non sono poi così sicuro che a fronte di una scarsa risposta iniziale su altri fronti (feed, commenti) possa corrispondere altrettanto disinteresse su Facebook o i social network in generale. Se l’argomento è di quelli più virati alle masse (sport, cinema, eventi sul territorio, cucina solo per citarne alcuni) Facebook potrebbe rapidamente diventare il tappeto rosso per veicolare nuovi utenti che altrimenti difficilmente avrebbero saputo della tua esistenze.

Più difficile da gestire quando l’argomento è di nicchia (come scriveva Daniel qualche giorno fa) ma anche in questo caso vale tuttavia la pena di provare e, dati alla mano, valutare i risultati concreti che è possibile ottenere.

Tenere il piede in due scarpe

Concludo con una paura che Alessandro mi raccontava in mail: come separare i propri contatti “di tutti i giorni”, che ci conoscono da sempre, dal resto delle cose che facciamo online? Come evitare di venire giudicati (troppo presto) in ciò che facciamo in rete con il nostro blog o i nostri progetti creando situazioni imbarazzanti?

Il mio consiglio è: viaggia come un rullo compressore. :D

Se ami il tuo blog, ami le tue passioni e vuoi raccontarle al mondo, non c’è contatto pessimista che tenga. Non c’è persona che arriva dal passato della propria vita a dirti se quello che stai facendo sia giusto o sbagliato. Ci sei solo tu, il tuo blog e il pubblico di lettori che stai cercando di ottenere.

Da un lato non puoi tenere nascosto a lungo un tuo progetto in una rete che mira ogni giorno a “farsi i fatti degli altri” nella maniera più rapida e brutale possibile. E anche se ci riuscissi, avresti solo sprecato energie dedicandoti a qualcosa di non realmente proficuo per il tuo blog.

Benvenuto Weekend!

E ora passo la palla a te. :)

Come promuovi il tuo blog o il tuo progetto? Utilizzi il tuo profilo, legandolo alla tua figura di esperto, o una pagina fan spingendo così il prodotto in sé?
Hai deciso di esporti comunque in prima persona o la tua cerchia di contatti “al di là della rete” rimane ancora all’oscuro della tua attività?

Questo post fa parte della serie Welcome Weekend. Welcome Weekend è un appuntamento settimanale che ogni sabato ti propone una domanda tra le più interessanti che quotidianamente ricevo riguardo al blogging e alla promozione in rete. Se anche tu vuoi dire la tua non devi fare altro che lasciare una domanda nei commenti. E passa un buon weekend, mi raccomando! :)

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

8 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. alessandro ha detto:

    Ciao Francesco,Alessandro non sono io vero? :)
    Allora vediamo come ho promosso xaldesigner?
    Circa 6 mesi fa ho aperto il mio profilo Facebook(tardino direi)e come tutti ho iniziato a ricercare i vecchi amici ecc.
    Successivamente iniziai a collegare i miei profili web con facebook, questo mi portò ulteriori richieste di amicizia che assolutamente erano legate al tag”grafica”sai quando cerchi un’amico e lo fai con una parola chiave? beh la gente vedeva le foto dei miei lavori in bacheca, vedeva che ero amante di grafica e design e mi chiedeva l’amicizia.
    Ho deciso di aprire una pagina Fun’s,ho detto alla fine se ogni giorno mi richiedono minimo tre amicizie,chissà con una pagina magari conquisto centinai di fun’s in poco tempo dicevo.
    Conclusione, nel mio caso la pagina è stata direi un fiasco,è vero che sono diventati fun’s la maggior parte dei contatti che avevo, ma non vedevo un aumento proporzionale alle richieste di amicizia cosi che a me personalmente la pagina non serve molto, ho più successo con il mio profilo,che non vanta di migliaia di amicizie solo di un 500 contatii piu o meno,ma ne conoscevo una 80 alla fine,quindi anche se ora ho la pagina ufficiale di xaldesigner spingo sempre più il mio contatto personale di FB,
    Ho fatto anche una inserzione in FB,ma comunque ve lo sconsiglio,se fate una inserzione dove pagate ogni tot visite,attenzione nel giro di 4 ore la mia pagina secondo FB era stata vista 5000 volte,ma con un solo clic,se lo fate per click,aumentano considerevolmente i click,insomma a me non convince molto.
    Credo che dipenda da ognuno di noi o la pagina o il proprio profilo.
    Mi pare che io e te non siamo amici in FB^_^,ragazzi vi aspetto ………..”diventiamo amici?”

    Rispondi
  2. Antonio ha detto:

    Ciao Francesco, io mi sono iscritto a FB quando ancora era in inglese, ma non lo utilizzavo molto perchè non era frequentatissimo all’epoca. Il blog è nato invece in pieno boom FB e quindi dopo qualche settimana ho creto la sua pagina fan. Devo dire che anche se lentamente i fan sono cresciuti, non sono tantissimi ma nemmeno pochi calcolando che il mio non è un blog famoso. Devo dire che la crescita secondo me è incrementale, cioè più sono i fan e più la gente diventa facilmente fan, sarà un fattore inconscio? Poi solo di recente ho deciso di creare un profilo dedicato alla pagina, redazione.lavoroediritti e lo consiglio a tutti. 1 è un modo per dare autorevolezza al progetto, 2 serve a stringere amicizia direttamente 3 è un punto di riferimento certo, è un modo più semplice per farti contattare.

    Per quanto riguarda le ultime evoluzioni, quindi il Mi Piace anzichè diventa Fan per il momento non mi ha cambiato molto, però devo ammettere che lo preferisco in quanto meno impegnativo.

    Rispondi
    • alessandro ha detto:

      Ciao Antonio colgo l’occasione per conoscerti sul blog di Francesco, approvo pienamente ciò che dici, ovvero più hai fun’s e pi ne arrivano, è un po come un post con pochi commenti solitamente rimane un post con pochi ma buoni commenti, un post con 100 commenti in mezzo trovi di tutto, la gente si sente ispirata e pur di far parte di un gruppo bello consistente e disposta a scrivere in questo caso qualsiasi sciocchezza

      Rispondi
  3. Emma ha detto:

    Grazie Francesco per il post, azzeccatissimo come sempre. Io non ho ancora una pagina fan per il mio blog, in effetti mi sto mettendo molto in gioco con la mia immagine, quindi per ora faccio tutto con il mio profilo personale (a proposito, faccio anche molte P.R. offline… Non credo che siano “virali”, ma insomma mi porto sempre dietro i biglietti da visita con l’indirizzo del blog e ne parlo alla gente, quindi la faccia ce la metto eccome! E se qualcuno mi intervista ne parlo…)

    Dopo ciò che ho letto sono ancora meno motivata a fare una pagina fan, però forse farò come dici tu, la creerò su qualcosa che venderò dal blog, per esempio un libro. Grazie di tutto

    Rispondi
  4. Alessandro ha detto:

    Ciao! Francesco,mi inorgoglisce che hai proposto questo argomento :)
    Penso però che creare una pagina fan ha anche i suoi svantaggi,quella proprio di non essere giudicato.Penso ,che sia anche giusto, che i tuoi amici danno il loro giudizio,collaborando in un certo modo a quello che stai facendo.

    Rispondi
  5. Paolo ha detto:

    Ciao Francesco.. io ho il Box Fan ma non mi sono ancora deciso a creare la pagina come ho in mente per interagire al meglio con i miei lettori.. Devo dire che da quando il Box ha cambiato da “Diventa Fan” a “Mi Piace” ho notato un netto rallentamento di caricamento del box e quindi della mia Home page… Ha riscontrato nessuno questo problema? Nessuno sa come velocizzare questo Box.
    Grazie

    Rispondi
  6. [...] soluzione non è univoca, se ne sta discutendo in rete. Se si ha un’attività e vogliamo renderla presente su Facebook è forse meglio [...]

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!