Più Traffico Verso il Nostro Blog Grazie al Direct Marketing

pubblicato da Francesco Gavello [+] il 31 agosto 2009 | 14 Commenti in: Blogging Tips

composizione-direct-marketing-webfandom

Il Direct Marketing o marketing diretto è un insieme di tecniche di marketing che un’azienda presceglie quando punta ad instaurare un rapporto diretto, o comunque il meno possibile mediato, con il cliente.

Per Direct Marketing si intende “un sofisticato insieme di procedure di marketing che utilizza uno o più media (immagine punto 1), per ottenere risposte misurabili da un target specifico.” (immagine punto 2)

Come si può evincere, l’attenzione viene posta sulla comunicazione.
Il direct marketing è infatti un sistema interattivo che consente alle imprese di promuovere un contatto diretto e personale con il proprio mercato.

Comunicare con i consumatori significa sviluppare conoscenze precise e articolate, cioè attivare l’emissione di informazioni che, gestite da un database, permettano di migliorare l’efficacia dei successivi contatti: massimizzando così il rapporto investimenti/profitti a beneficio dell’utente.

I caratteri che caratterizzano il Direct Marketing sono sei (immagine punto 3):

  • Selettività del messaggio
  • Capillarità dell’azione
  • Personalizzazione della comunicazione
  • Misurabilità dell’azione
  • Interattività della comunicazione
  • Efficienza relativa

Fonte: Oltre la fidelizzazione, il marketing nell’era della complessità – Mauro cavallone pag. 85

Dopo questa breve introduzione sul significato di Direct Marketing vorrei applicare tale definizione al mondo dei blog, analizzando, con esempi e suggerimenti lo sviluppo dei sei punti esposti sopra.

Blog e Social Network rientrano al giorno d’oggi nella categoria degli strumenti mediatici più importanti e coinvolgenti al mondo, pertanto appartengono alla sfera d’interesse del direct marketing.

Esso è stato il mezzo più completo ed utile, da me usato, per lanciare il mio blog.

Selettività del messaggio

Per prima cosa sono partito con la classica domanda: Io che cosa voglio trattare?
In pratica ho definito il mio target di utenza, ed ho scelto, argomenti come: web design, seo e web marketing, sui quali ho una diversa conoscenza pratica e teorica.

Capillarità dell’azione

Definito l’argomento sono passato all’analisi della possibilità di rivolgermi ad un’audience preselezionata, con l’intenzione di raggiungere il target.

caso-barilla-direct-marketing-webfandomSono partito da un caso generico di una grossa azienda come la Barilla.

La quale ha adottato delle linee di programmazione per penetrare sul proprio target.

Per esempio la strategia A è servita a coinvolgere le casalinghe, la B i bambini e la C i locali o centri commerciali.

I metodi sono diversi, ma l’obiettivo rimane sempre quello: La semplicità e l’immediatezza.

Questo esempio pratico, che in pochi secondi riesce a invogliare milioni di persone a gustare un buon piatto di pasta anche alle 5 del pomeriggio, è il meccanismo che ha portato al risultato essenziale del messaggio finale.

È frutto di uno studio approfondito e accurato della società e delle categorie cui il messaggio viene indirizzatoe che colpisce volutamente al cuore la quotidianità dell’utente.

Ti starai chiedendo: sì, ma per il blogger?

Per il blogger valgono le stesse regole: rendere argomenti difficili e complicati, accessibili e facili.
Sono proprio la semplicità e la chiarezza che fanno degli articoli, i punti di forza per ampliare il target!
Più un argomento è trattato in modo diretto ed esaustivo e più è di facile diffusione!

Se si è interessati, si può leggere il mio articolo: Il mercato dell’informazione e le isole della concorrenza, nel quale vengono forniti e analizzati dei consigli per uscire dall’anonimato!

Personalizzazione della comunicazione

Dare una impostazione personale all’articolo è uno dei fattori di successo per un blogger, ma questo dipende anche dalla personalità e dalla fantasia di chi li crea.

Misurabilità dell’azione e Interattività della comunicazione

trend-visite-webfandom

Cosa fare se le visite non aumentano?

L’aumento del numero dei visitatori è correlazionato alla qualità degli articoli presentati e il risultato dei pageviews diventa la misura dell’entità del target.
Lo stesso vale per il numero di iscritti al FEED RSS e i commenti ricevuti, con la differenza che queti ultimi possono aiutarti a crescere e ad avere dei riscontri positivi o negativi sugli argomenti trattati.

Cosa fare se le visite non aumentano?

FeedBack! Si devono rianalizzare gli step precedenti, ponendo maggiore attenzione alla concorrenza nel settore, ma soprattutto alla scelta del modo di comunicare e documentare.

Articoli efficienti, facili, accessibili e d’interesse comune sono ben graditi dagli utenti, soprattutto se non esperti in materia.

Efficienza relativa

Le risposte pervenute nelle azioni di marketing diretto sono certe e computabili. I risultati così ottenuti sono attendibili e consentono investimenti iniziali contenuti rispetto ad altre forme di comunicazione più generalizzata.

Il blog rappresenta, al giorno d’oggi lo strumento mediatico per eccellenza, perchè ha tutti gli strumenti necessari per instaurare una comunicazione diretta con il proprio lettore.

Inoltre arricchisce con report statistici chiari e completi che consentono di effettuare delle indagini sulle preferenze che i lettori esprimono.

Tutti i diritti sono riservati ©
Immagini e articolo a cura di Alberto Trussardi

Questo articolo è stato scritto da: Alberto Trussardi

Più Traffico Verso il Nostro Blog Grazie al Direct Marketing

Mi chiamo Alberto Trussardi, sono uno studente universitario dell'università degli studi di Milano, Dipartimento di Scienze Informatiche. Ho una grande passione per il web e la grafica in generale, ma oltre ad argomenti di carattere informatico amo molto la lettura e la poesia. Da tre mesi gestisco il mio blog, chiamato WebFandom che è un progetto sociale, che ha l'obiettivo di creare una community di appassionati di web design, web marketing e seo.

Il blog di Alberto Trussardi: WebFandom

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

14 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Ghido ha detto:

    E bravo Alberto! Ho riconosciuto subito il tuo stile fin dalla prima immagine :)
    Continua così, farai strada!

    Rispondi
  2. Jimbo ha detto:

    Bell’articolo Alberto! .. complimenti anche per il sito ;)

    Rispondi
  3. Andrea Leti ha detto:

    Molto interessante questo articolo di alberto! Bravo! Non sapevo certe cose…

    Rispondi
  4. David La Tache ha detto:

    Mi chiedo se e come queste stesse teniche possano essere applicate ad un blog non testuale, che quindi non attragga i propri visitatori per la semplicità e chiarezza con cui vengono presentati determinati argomenti difficili e complicati, ma che offra altri contenuti, quali possono essere audio o immagini.

    Rispondi
    • Alberto Trussardi ha detto:

      Ciao Davide scusa il ritardo della risposta.

      Penso che la semplicità e l’immediatezza del messaggio, sia la chiave per poter attirare diverse tipologie di visitatori.

      Quelli che ho dato, sono alcuni consigli adotatti dalla mia strategia di Marketing, poi sta alla creatività dell’ideatore, cercare di promuovere i suoi contenuti in modo originale e diretto.

      Spero di aver risposto alla tua domanda! Ciao!!

      Rispondi
  5. Federico ha detto:

    Wella! Anche su Francesco Gavello ti trovo!! Basta sei ovunqueeeee!!! :D

    Ovviamente scherzo Albi, è forse la tua partecipazione attiva sulla rete che ti farà emergere, ed allargare il tuo network!

    Proponi sempre contenuti freschi con ottimi spunti di riflessione …

    Grande Albi continua così!!!

    Rispondi
  6. Jacopo ha detto:

    Ottimo Articolo. Da tenere caro nei bookmarks. Mi associo anche ai complimenti per il tuo sito.

    Rispondi
  7. Andrea Leti ha detto:

    Stavo rileggendo l’articolo…bella la storia della barilla.. :)

    Rispondi
  8. Roberta ha detto:

    Ciao Alberto bellissimo articolo! Ho avuto la fortuna di seguire il tuo blog fin dall’inizio, devo dire che e’ uno dei pochi che leggo tutti i giorni!

    Complimenti davvero!

    Rispondi
  9. Alberto Trussardi ha detto:

    Grazie a tutti per i complimenti!

    Se avete domande o dubbi fatele pure che cerco di rispondervi il prima possibile!

    Rispondi
  10. PsYCHo blog ha detto:

    Mi piace molto il raffronto tra azienda e blog, davvero interessante. Anche perchè sono convinto che per avere successo nel web bisogna proprio gestire un sito come se fosse la nostra piccola impresa, con tutto quello che ne consegue!

    Rispondi
  11. Andrea Leti ha detto:

    Il web ormai è una vera azienda! E se ti muovi bene ti premia….

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!