20 risposte

  1. Andrea
    20 febbraio 2009

    Mi è sempre piaciuto pensare che un sogno realizzato (o un obiettivo per i più pragmatici) fosse fatto: per il 10% di speranze, per il 10% di fortuna e per il restante 80%… di piccole azioni quotidiane ripetute costantemente! ;-)

    Buon elefante a tutti!

    Andrea.

  2. Ottantotto
    20 febbraio 2009

    La metafora dell’elefante l’ho letta qualche tempo fa e… l’ho ritenuta semplicemente geniale.

    E’ vero, dei piccoli gesti, delle piccole azioni, nel tempo, si trasformeranno in grandi azioni, grandi gesti, grandi risultati.

    Anche io sono di questa idea… costanza e soprattutto pazienza…. e organizzare il nostro tempo non è facile per nessuno ma, con un pò di impegno, molto probabilmente riusciremo ad ottenere molto di più di quello che otteniamo adesso….

    Ho scritto proprio ieri un articolo nel quale parlavo di alcune qualità necessarie ad un blog… e fra queste sicuramente la qualità è fondamentale… ma allo stesso tempo i rapporti con gli altri blogger sono parte fondamentale di quella che è l’attività del blogger: bisogna imparare, soprattutto all’inizio, che non siamo i soli ad avere un blog, e confrontarsi con altri blogger è sempre uno dei metodi migliori di apprendimento di quello che alla fin fine è una “materia” che nessuno ha mai insegnato!

  3. Francesco Gavello
    20 febbraio 2009

    @Andrea: Che poi, per i più timidi, non è neanche necessario fissarsi su un solo social network; oramai le possibilità per entrare in contatto con qualcuno anche senza mai cliccare su “Add” sono veramente moltissime.

    Basti pensare alla meccanica di FriendFeed, per dirne una ;)

    @Ottantotto: Come sempre il giusto equilibrio non sta nel fidarsi ad occhi chiusi di questa o quella “soluzione geniale per il blog di successo”. Il blog è un mezzo, e la parola stessa blog è, appunto, solo una parola.

    Cercare di ricavare qualcosa di proprio dalle esperienze altrui che ogni tanto vengono raccontate (come si fa anche su queste pagine) è ciò che conta davvero.

  4. Fard Times
    20 febbraio 2009

    Grazie del suggerimento. Lo metto subito in pratica con questo commento. :)

  5. cipiri
    20 febbraio 2009

    GRAZIE DEI SUGGERIMENTI , MOLTO UTILI , CIAO

  6. eniodesign
    20 febbraio 2009

    Prova prova e riprova non riesco mai a portare traffico e commenti sul mio blog,e di tempo ce ne impiego tanto..sono arrivato al punto di pensare che forse è il dominio,perchè conosco altri blog trafficati e commentati che postano ogni 2-3 giorni!! Non sò come fare.. boooooooo

  7. Rupert
    20 febbraio 2009

    Verissimo!
    La cosa che a volte blocca dippiù è fissarsi sull’eleganza della propria scrittura, se i congiuntivi sono perfettamente coniugati (il che non guasta :D ), e non si pensa che, come del resto in tutte le cose della vita, affrontare una cosa qualsiasi cosa un passo per volta è il vero trucco nascosto, ma poi non così tanto.
    Gran bella riflessione :) Complimenti

  8. Beppone
    20 febbraio 2009

    Bellissimo il post e il suggerimento da… elefante.. Gracias e complimenti per i tuoi post :)

  9. rickylounge
    20 febbraio 2009

    Complimenti per il blog, che ho aggiunto tra i preferiti, e per gli articoli sempre interessanti e pieni di spunti come questo.

  10. Pietro – Community – blogger
    21 febbraio 2009

    Veramente ottimi i suggerimenti per il mantenimento e la crescita del proprio blog.

    In questi pochi mesi di gestione di un blog mi sono convinto che un blog (meglio se giovane) riceve credibilità ed aumento di visite nel tempo (il salto di qualità) quando lascia commenti su blog già di una certa importanza, meglio se fanno parte della tua stessa nicchia, ma soprattutto quando inizia ad avere una amicizia (intesa nel senso di contatto umano, stima) con i blogger. Ritengo per un blog giovane fondamentale interagire con i blogger ed appagante dando vita con loro a valori di comunità, amicizia, collaborazione e scambio di idee. Importantissima sempre, anche per la crescita, la politica dei piccoli passi (elefante). Ovviamente commenti sentiti (naturalità e passione) in quanto sia il blogger che il lettore si accorgono dello spam.

  11. Luglio7
    22 febbraio 2009

    Molto utile il post per chi come me, ha iniziato da poco un blog “di settore”.

    Azie.

  12. Francesco De Paolis
    24 febbraio 2009

    Veramente azzeccata la metafora dell’elefante!

  13. Manu
    24 febbraio 2009

    Ottimi consigli Francesco: anche io credo che un minimo di buone idee e volontà al giorno si possano raggiungere ottimi risultati.
    L’immobilità porta con sè il rischio dell’abbandono, o peggio, della monotonia.

    Ciao!

  14. Alb3rt1
    5 marzo 2009

    Allora visto che sono al lavoro e stò navigando col cellulare all’insaputa del mio capo, ne approfitto per farti i complimenti per questo post!

  15. Francesco Gavello
    5 marzo 2009

    @Alb3rt1: Hehehe grazie e benvenuto su questo blog! :D

  16. Matthew
    27 ottobre 2009

    Credo che ci sono un sacco di roba utile per me qui… devo solo mettermi e cercarli!
    Grazie ;-)

  17. Hatter
    1 gennaio 2010

    Ma io che sono vegetariano… che faccio?
    Io l’elefante non lo voglio mangiare… cavolo!

    No, però, bellissimo post, come al solito, molto utile e diretto.
    Bisognerebbe fare come dici tu… poi il punto è farlo realmente.

  18. stefano
    24 febbraio 2010

    Grazie per i tuoi consigli…. sembrano facili da applicare. Li provero’ e poi ti faro’ sapere

  19. Daniele
    27 ottobre 2011

    Ti ho scoperto tempo fa ma ora sto rileggendo attentè stò affinando il modo di scrivere i miei post sul mio blog … i tuoi consigli sono davvero preziosi per me. Grazie e … bravissimo!

Rispondi

 

 

 

Torna su
cellulare pc desktop