Migrare un Profilo a Pagina Fan: Perché Potrebbe Non Essere una Buona Idea

Semplice, ma non così scontato

scritto da Francesco Gavello [+] il 23 aprile 2011 | 3 Commenti in: Featured | Welcome Weekend

Una delle piccole grandi rivoluzioni di Facebook degli ultimi tempi ha visto la possibilità, in completa autonomia e senza attese, di poter migrare il proprio profilo in una pagina fan a tutto tondo.

Rivoluzione questa che non ha visto, ma lo sospettavo, enormi reazioni da parte di chi, ai suoi tempi, ha aperto un profilo per promuovere il proprio brand e se n’è bellamente infischiato di aver infranto una delle policy più basilari del libro delle facce.

Senza contare l’aver perso nel corso dei mesi numerose possibilità derivate dal dialogo con i propri contatti attraverso una vera e propria pagina fan rispetto ai (sempre più ingabbiati) profili.

Tagliando la testa al toro, la migrazione di un profilo in pagina fan si effettua da questo link: http://www.facebook.com/pages/create.php?migrate.

Facebook ci chiederà più volte conferma delle nostre intenzioni e del tipo di pagina (ma questa sarà modificabile a posteriori senza particolari problemi) che andremo a creare.

Se questa è di per sé una feature attesa da molti e potenzialmente guaritrice di tanti problemi di branding, ci sono però alcune situazioni in cui effettuare la migrazione non è una buona scelta.

Quanto dire no

Premesso che Facebook non ha pensato la migrazione per profili dedicati a singole persone, e che migrare il tuo profilo personale (anche se legato a un business che porta il tuo nome e quindi in “zona grigia”) potrebbe aprire nuovi modi di andare contro alle policy.

  • Non sei pronto, o disposto, a perdere tutta la storia del tuo profilo, commenti, foto e altri elementi legati alle tue attività in passato (applicazioni linkate e via discorrendo). Puoi sempre scaricare i contenuti del tuo profilo, ma non è esattamente una gran cosa.
  • Se stai pensando di trasformare il tuo profilo personale (legato quindi al tuo nome o alla tua attività) in una pagina fan, considera attentamente la tua decisione. Potresti scoprire che chi prima si relazionava “naturalmente” con te come professionista trova ora difficile parlarti attraverso la pagina di un brand. E sei davvero sicuro di volere dei fan per la tua persona, piuttosto che per un tuo progetto?
  • Non hai il tempo (o la capacità) di predisporre una migrazione dolce. Chi non ha mai colto la differenza tra profilo e pagina nell’interagire con il tuo profilo potrebbe prendersela a male nel vedersi reso “fan” quasi a tradimento. Comunicare agli utenti prima, durante e dopo la migrazione ridurrà sicuramente il senso di smarrimento, ma non è qualcosa che si può ridurre a un laconico aggiornamento di stato.
  • Non sei disposto a perdere la possibilità di contattare i tuoi amici direttamente e senza tutta la sovrastruttura di una pagina fan. Senza voler immaginare il peggiore dei casi, potresti attraverso il tuo profilo personale aver instaurato un rapporto con lettori e altri professionisti che andrebbe a diluirsi -o a perdersi completamente- decidendo di fare il grande salto.
  • Non hai modo di dedicarti al setup della nuova pagina con la giusta attenzione. Solo immagine del profilo e amici (ora fan) vengono trasportati durante il processo. Tutte le altre informazioni andranno riportate (e incasellate a seconda del tipo di pagina scelto) rigorosamente a mano.

Insomma, per molti ma non per tutti (dato anche che è un processo quasi irreversibile).
Secondo te qual è il più grosso svantaggio del migrare un profilo verso una pagina fan?

Tu lo faresti -o lo hai già fatto- per alcuni dei progetti che gestisci?

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

3 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. amosgitai ha detto:

    Ho un gruppo su Facebook, collegato al blog, con oltre 2.200 iscritti. Volevo trasformarlo in una pagina ma perderei così tutti gli iscritti… è possibile qualcosa di automatico?

    (((CINEMAeVIAGGI)))

    Rispondi
  2. tavernolaincanto ha detto:

    Personalmente trovo che la fan page rischi di diventare un elemento a senso unico, mentre il profilo ha almeno due funzioni irrinunciabili:

    1) la possibilità di far conoscere la propria realtà ad altri utenti o gruppi con interessi affini richiedendo l’ amicizia
    (nel mio caso specifico di contattare altri gruppi corali che possono essere interessati agli argomenti trattati nel blog, piuttosto che ad effettuare qualche scambio, o a segnalare qualche manifestazione musicale etc)

    2) la possibilità di comunicare privatamente con gli amici
    (questo per me è molto utile per esempio quando devo rintracciare persone che erano presenti come spettatori agli eventi e che possono avere del materiale fotografico o video)

    L’ unico aspetto interessante della fan page è che può essere amministrata da più persone.
    Per tali motivi, al momento, non trovo vantaggiosa la “migrazione”.

    Rispondi
  3. Rosanna ha detto:

    Dopo aver letto questo articolo, penso che manterrò la situazione attuale della mio profilo!
    Grazie Francesco!

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!