Mai Provato i Feed RSS?

Semplici. Veloci. E ti faranno risparmiare tempo.

scritto da Francesco Gavello [+] il 20 agosto 2010 | 4 Commenti in: Lavorare con i feed RSS

iscriviti-rss-francesco-gavello

Una delle metriche con il più alto tasso di crescita di questo blog è sicuramente la base di utenti che quotidianamente decide di leggere i miei articoli via feed RSS. Al momento in cui sto scrivendo, 2300+ utenti mi hanno concesso la loro fiducia. Il che, anche contando la crescita del 200% durante l’anno passato è sicuramente un risultato di cui vado estremamente fiero. Grazie! ;)

Se ancora non l’hai fatto, o semplicemente non hai mai preso in considerazione questa opzione, ti consiglio di sfruttare l’eventuale tempo libero estivo per ripensarci e dare uno sguardo alle possibilità di cui disponi.

Decidere di seguire tutti gli articoli di FrancescoGavello.it tramite RSS è semplice (tempo stimato: meno di cinque minuti dalla fine della lettura di questo post) e ti permette di tenere sotto controllo più fonti -non solo il mio blog- da una stessa interfaccia.

Se poi decidi di usare l’ottimo Google Reader (cosa che faccio da tempo e che mi ha permesso di ottimizzare una discreta parte del mio flusso di lavoro) potrai probabilmente evitarti di scaricare un nuovo tool o di aver a che fare con nuove login.

Insomma, dovresti provare.
Non costa nulla e con molta probabilità ti farà risparmiare un sacco di tempo! ;)

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

4 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Fabio d'Arte ha detto:

    Ciao Francesco,
    complimenti per il tuo risultato!

    Ora mi presento con il mio nuovo nick (Fabio d’Arte, non più Fabio, poi ti spiegherò il perché…:-D)

    Voglio però far notare una cosa. In un blog come il tuo secondo me è più facile avere tanti abbonati ai feeds perché raggruppa utenti più evoluti rispetto alla media.
    Lo stesso discorso si potrebbe fare ad un blog di guadagno online, seo, web-marketing, web-design e altro.

    A parità di visitatori unici giornalieri un sito di ricette secondo me avrebbe molti meno lettori al feed o sbaglio? Molte casalinghe vedono quell’icona arancione e penseranno ad una pubblicità di una radio…:-) (è capitato a me la prima volta…).

    Un blog come il tuo secondo me ha il suo valore aggiunto proprio dall’utenta fidelizzata che crea, e non dalla mole di visitatori occasionali che ottieni dai motori. I visitatori li attiri con le ricerche, ma poi li fidelizzi e continuano a seguirti via feed (ecco perché hai ottenuto un aumento così alto di abbonati). E quindi se “vendi” un servizio per lavoro (putroppo per mangiare si deve lavorare….;-)), i tuoi lettori, affezionati, considerandoti un esperto del settore, se avranno bisogno del servizio che vendi, si affideranno a te.

    Un blog di recensioni di viaggi con 10000 articoli invece potrebbe avere valore proprio dai visitatori occasionali che magari cliccano sugli annunci adsense e fanno guadagnare un bel gruzzolo al sito stesso.

    In ogni caso, per qualunque sito, è sempre meglio integrare un sistema dei FEEDs, che se utilizzati su piattaforme esterne (es. feedburner) non consumano banda. E poi sulla legge dei grandi numeri, qualche casalinga che conoscerà i feed non mancherà…

    Ciao

    Rispondi
  2. Enea ha detto:

    Sicuramente la nicchia di Francesco è più esperta. Il blog parla di blog, e chi lo legge spesso sà bene cosa sia un Feed, e volentieri lo usa.

    Come dici tu Fabio, un blog di ricette sicuramente avrebbe meno conversioni in tal senso, non essendo le persone che lo visitano esperte a tal punto.

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Anche in questo senso credo sia sempre bene non dare mai nulla per scontato e sforzarsi di “educare” i propri lettori verso tutti quei tool che possono ancora ignorare. I feed RSS forse per primi ma anche la meccanica di iscrizione alla propria newsletter, o i vantaggi di una registrazione extra per aree riservate.

      Rispondi
  3. Gianni ha detto:

    Molto interessante, credo che seguirò il consiglio

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!