L’iPad è lo Strumento Ideale per un Blogger?

Qualche pensiero sparso sul device di Apple

scritto da Francesco Gavello [+] il 14 maggio 2010 | 21 Commenti in: Tool e Risorse

tweet-ipad

Questo articolo sarebbe dovuto andare online nel periodo di interregno tra la presentazione di Jobs e la concreta disponibilità di iPad perlomeno su suolo americano. Questo articolo è stato anche abbozzato e riscritto più volte, cercando di interpretare tutto il tam tam mediatico volto verso la nuova tavoletta-senza-comandamenti per capire se al di là di tutto l’hype generato (come di consueto) per un nuovo prodotto Apple, ci fosse davvero qualcosa che potesse rispondere alle mie reali necessità.

Poi, ho deciso di rallentare un attimo.

Tra parentesi, non è mio interesse aprire su queste pagine un altro fronte di lotta sanguinaria “Apple fan Vs Tutti gli altri”. A pensarci bene, non saprei neanche dove collocarmi: io stesso sono stato a lungo un utente Windows e ho effettuato lo switch verso casa Cupertino esattamente quando ho scoperto prodotti e software che potessero farmi risparmiare tempo e stress.

Ma immagina some mi sono sentito una manciata di mesi fa, in procinto acquistare un netbook (probabilmente sarebbe stato un Asus EEE PC 1000HA) sapendo che del tanto vociferato tablet si stava cominciando a vedere qualcosa di concreto.

Ciò che mi serviva era un device leggero, facilmente trasportabile e che potesse aiutarmi a svolgere alcuni compiti chiave legati al blogging e al mio lavorare con la rete.

In sostanza

Non spendo le mie classiche otto ore in ufficio, né la mia produttività deriva dall’utilizzo di uno e un solo tool. A dire il vero, l’intero mio lavoro (legato in buona parte a questo blog) si articola tra:

  • Accedere alla dashboard del mio blog
  • Gestire e-mail
  • Utilizzare social network
  • Seguire un qualche tipo di pianificazione da calendario
  • Sfogliare feed RSS
  • Scrivere in pieno relax senza mille dispositivi intorno
  • Comunicare con i lettori in maniera più ampia

Il che significa, quindi avere a disposizione la rete sempre e comunque. Possibilmente in maniera comoda. Colgo quindi la palla al balzo per tentare di sintetizzare ciò che penso di iPad, blogging & persone.

ipad-blogging

L’oggettino nell’immagine qui sopra, pur con le sue diverse limitazioni e una filosofia “blindata” come Apple già ci ha abituato a convivere con iPhone, diventa a questo punto piuttosto attraente.

Non mi serve un altro portatile da trascinarmi dietro, né ho bisogno a dirla tutta della potenza di un MacBook Pro per poter bloggare in maniera realmente efficace. So che molti storceranno il naso a questa affermazione, ma la realtà è che per una buona fetta dei blog attualmente esistenti, le infinite possibilità offerte da un portatile o da una soluzione desktop vanno ben oltre le esigenze concrete. Davvero monteresti il tuo ultimo video post in mobilità? Davvero hai bisogno di svariati gigabyte di spazio occupati dalla suite di elaborazione grafica più cool del momento solo per ritagliare le immagini più interessanti ai tuoi post?

Credo che per una grandissima fetta di utenti, me compreso, l’iPad possa rappresentare uno strumento di blogging molto più efficace di un piccolo portatile. Qualcosa che davvero potrebbe far pensare a mia madre di condividere i suoi pensieri in rete eliminando tutto il “tecnologico superfluo” e concentrandosi sui contenuti.

Non certo l’unico device a cui fare affidamento, ma sicuramente un ottimo alleato in mobilità

Certo, non sono tutte rose e fiori. L’unico vero contro di un prodotto come iPad allo stato attuale sono imho la mancanza di una porta USB e la fotocamera. Ma c’è da dire che la presenza di una porta USB male si sarebbe adattata alla nuova filosofia “zero filesystem” dove la presenza dei file fisici sono a sentire Apple una scomodità da nascondere all’utente. E una fotocamera d’altro canto sarebbe stata piuttosto utile nel fornire coperture live agli eventi come già in passato ho avuto modo di fare iPhone alla mano + TweetDeck/Twitpic. Ma non si può avere tutto, perlomeno in questa prima release.

Lo comprerai?

Come sempre, la differenza di un prodotto di questo tipo la faranno le app a disposizione. Le killer app.

Non fatico ad immaginarmi una versione del client di WordPress, che oggi definire limitato su iPhone è un eufemismo, trovare un degno modo di esprimersi. Lo stesso dicasi per i vari client per Twitter, FriendFeed e Facebook. Se sfruttato a dovere, blogger di tutte le taglie potrebbero trovarsi di fronte a un tool magari non perfetto come vogliono farci credere, ma sufficientemente rivoluzionario e già in grado di sopperire più che degnamente alle necessità di chi blogga sempre, dovunque e comunque.

Che ne pensi?
Conviene “avere tutto sempre a disposizione” (e poi usarne le metà) grazie a un portatile o “poco, ma leggere e focalizzato” saranno le armi vincenti di iPad per essere largamente utilizzato dai blogger?

immagini: Twitter, Apple.it

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

21 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Sheik ha detto:

    Come posso rispondere senza che con le mie idee scateni il flame… farò il possibile per restare contenuto.
    “L’oggettino nell’immagine qui sopra, pur con le sue diverse limitazioni e una filosofia “blindata” come Apple già ci ha abituato a convivere”
    “nuova filosofia “zero filesystem” dove la presenza dei file fisici sono a sentire Apple una scomodità da nascondere all’utente”
    Per tutte queste ragioni da te elencate, e per numerose altre, non prendo nemmeno in considerazione l’acquisto di un iPad. È pieno di Tablet che sono meno moralisti e sopraffatti dalle limitazioni legate a chissà quale filosofia (che probabilmente nasconde solo oscure strategie di mercato). No grazie, nome a parte mi sembra che abbia davvero poco da offrire, piuttosto meglio Android.

    Rispondi
  2. Francesco Ciabatta ha detto:

    Credo che un’altra limitazione, anche se assimilabile alla mancanza di una porta USB, sia l’assenza di una tastiera fisica.

    Rispondi
    • Daniele Reviglione ha detto:

      Premetto che sono piuttosto di parte, ma la tua affermazione è oggettivamente errata:

      - Con l’adattatore “camera connection kit” è possibile collegare un dispositivo via USB (ad esempio una macchina foto o una tastiera).
      - Volendo c’è anche la tastiera ufficiale per iPad che si collega direttamente al dock.

      Rispondi
  3. Giacomo Ratta ha detto:

    Ancora troppo limitato…

    Comunque l’idea è buona, soprattutto in ambito scolastico.

    Un po’ di anni fa, alle scuole superiori, pensai a uno strumento del genere perché volevo prendere appunti in formato digitale. Solo che ancora non l’avevano inventato…

    Per il blogging lo trovo un po’ limitato perché se è un buon strumento per internet non è altrettanto comodo per scrivere anche un piccolo post.

    Rispondi
  4. Enea ha detto:

    Quoto l’uso della tastiera fisica per ora è il top per scrivere. Non riuscirei a scrivere su un touch screen (già mi perdo a scrivere sms sul cellulare touch).

    Lo userei per leggere, prendere qualche appunto, inviare mail, uso di social, ma bloggare mi è comoda la scrivania e la tastiera.

    Rispondi
  5. Merlinox ha detto:

    Si ma – bello quanto vuoi – ma vale la pena spendere tutti quei soldi? Su quella fascia di mercato l’asus ha buttato fuori una bomba di pc “piccolo” che definirlo netpc è molto riduttivo. Schermo da 12″ e potenza di calcolo da fare invidia anche a un mac pro!

    Io continuo a usare il mio iPac: http://www.faridere.it/blog/costruisciti-il-tuo-ipac/

    Rispondi
  6. Maurizio ha detto:

    Per quanto riguarda il blogging secondo me la carenza maggiore dell’iPad è Safari Mobile. Il problema è che Safari Mobile non permette di fare l’upload dei file.

    L’applicazione WordPress per iPad è ottima e funziona molto bene per molti compiti base ma le funzioni che offre la dashboard di Wp sono tutt’altra cosa!

    Inoltre va verificato il multitasking sotto sforzo

    Nonostante quanto detto sono un fermo sostenitore del trio Imac in ufficio, Macmini a casa e iPad everywhere ;-)

    Rispondi
  7. Merlinox ha detto:

    Nessuno parla di usabilità in scrittura: siamo ad un livello di qualità tale da poter rinunciare alla tastiera?

    Rispondi
  8. Ciro Cacciapuoti ha detto:

    Salve,
    sono un utente iPhone e devo dire che l’ho da subito travato uno strumento davvero utile.
    Utile perché molte delle informazioni a cui attingo oggi le posso reperire sul mio iPhone ( dalle email ai feed che seguo per finire al mia attività di ecommerce), naturalmente quando sono lontano dal mio PC.
    E devo dire che anch’io come molti hanno appreso con entusiasmo la notizia di Ipad, perché a dirla tutta ci sono cose che amo fare come leggere che risultano in qualche modo limitati a causa dello schermo troppo piccolo.
    E devo dire che dopo l’entusiasmo iniziale e l’attesa per l’uscita in Italia mi sono guardato meglio in giro per capire cosa in questo momento o nel prossimo futuro il mercato proponeva.
    In questa ricerca, che dopotutto non ha prodotto grandi risultati comparandoli naturalmente sempre alle caratteristiche del iPAd, ho trovato un prodotto che sulla carta ha tutte le caratteristiche per dare filo da torcere a Apple, sto parlando di “weTab” un prodotto concepito da una joint venture tedesca.
    Interessante è notare il fatto che il prodotto monta un sistema operativo Linux based, monta una webcam 2 usb etc. e lo schermo è di 11,6″.
    Per le caratteristiche basta andare sul sito, quello che però mi ha colpito e il prezzo, infatti il prodotto viene venduto in due differenti varianti, il primo con a bordo 16Gb di memoria e la WiFi a 449 euro, la seconda che ritengo più interessante ha 32gb la WiFi il 3G e un sistema GPS ed una uscita Full HD via HDMI al prezzo di 569 euro.
    Credo che oggi chi abbia accarezzato come me l’idea di poter possedere un prodotto del genere non possa non fare un pensierino su questo prodotto che trovo davvero ben fatto e dal prezzo assolutamente accattivante tenendo presente che per Ipad con queste caratteristiche bisogna sborsare circa 699 euro.

    Rispondi
  9. iPad ha tutte le carte in regola per diventare lo strumento ideale per i Blogger. Ad oggi, forse, le applicazioni ancora non consentono il massimo della comodità, tuttavia sempre meglio che scrivere post da iPhone.
    Nel futuro, con l’aggiornamento del firmare e dell’hardware, ci sarà da divertirci.
    Già adesso ho eseguito qualche prova e devo dire che sono rimasto più che soddisfatto…

    Rispondi
    • Merlinox ha detto:

      Blogger vuol dire scrivere. Sinceramente pensare di scrivere tonnellate di battute in una tastiera virtuale non mi fa venire alcuna voglia. Però magari lo provo e cambio idea. Per ora secondo me resta un bel giochino per giocare e navigare.

      Rispondi
  10. Sheik ha detto:

    @Giacomo Ratta Prendere appunti con l’iPad? ma come fai? io quando prendo appunti sostituisco alcune parole (quelle ricorrenti) con i simboli per poter fare più velocemente, ma su una tastiera o su uno schermo come ci riuscirei? secondo me, per prendere appunti carta e matita sono ancora i migliori.

    cmq secondo me iPad e iPhone non sono assimilabili, l’iPhone c’è l’hai sempre con te, perché è come un cellulare. iPad è più grosso, è come un quaderno, quindi non è “sempre con te” te lo devi portare dietro perché sai che ti servirà. Quindi non è che se ti viene un idea inaspettata e sei in autobus puoi iniziare a prendere appunti…

    Rispondi
  11. Lorenzo ha detto:

    Bello, a me piace! Mi piace l’idea tablet e sto aspettando che escano quelli con android… apple ha messo qualche limite di troppo sul suo iPad ma l’idea, quella, mi esalta proprio!

    Secondo me un tablet è perfetto per un blogger! :)

    Rispondi
  12. Francesco Ciabatta ha detto:

    Per ora è un prototipo, ma un progetto che è veramente intessante è Microsoft Courier.

    Ecco un video esplicativo: http://www.youtube.com/watch?v=6WYWGKnVkEw&feature=player_embedded

    Rispondi
  13. Joja ha detto:

    Come strumento mi piace molto, soprattutto per la lettura e navigazione quando sono in giro. Ma anch’io penso che per gestire un blog, serva la tastiera fisica. Io scrivo continuamente appunti quando mi viene in mente qualcosa e non posso sprecare tempo prezioso per scrivere usando un touchscreen.

    Rispondi
  14. Stefania ha detto:

    Se non fosse marchiato Apple nessuno lo comprerebbe a queste condizioni.
    Scrivere su una tastiera virtuale è scomodissimo, io non lo ritengo assolutamente adatto ai blogger.

    Rispondi
  15. Ivan ha detto:

    Io credo che di tanto in tanto non sarebbe male usare il PC più potente che abbiamo a nostra disposizione – il CERvello.

    Spesso e volentieri far vagare la mente a briglie sciolte è la cosa migliore da fare, nel mio caso è proprio con questo modo che ottengo le ispirazioni migliori.

    Rispondi
  16. scienzedellevanghe ha detto:

    Il tablet non lo vedo adatto a scrivere testi lunghi, per poterlo fare bisogna poggiarlo su un piano e stare “aggobbati” per poter vedere quello che si sta scrivendo. Se i testi non sono lunghi tanto vale un cellulare (comodissimi quelli con tastiera fisica scorrevole laterale), se si deve poggiare tanto vale prendere un netbook che ha il vantaggio di avere lo schermo davanti ai tuoi occhi e non sotto le tue unghie. Se lo schermo non basta si prende un notebook 12” che comunque avrebbe un prezzo paragonabile.

    Purtroppo ha delle limitazioni sia in quanto tablet (ci sono cose per cui un tablet è sempre scomodo) si a perché la apple apporta sempre delle limitazioni.

    Io punterei più sulle prossime novità, tanto dei concorrenti che della apple stessa

    Rispondi
  17. Enea ha detto:

    Ho appena preso iPad (contrariamente a quello che pensavo).
    Si, non ho resistito.
    Per ora non mi pento, vorrei provare a bloggare un po’, preparerò il prossimo articolo sul mio blog tutto tramite iPad, voglio vedere quanto è comodo.

    Oggi me lo porto a spasso, essendo le scorribande fuori casa molto ispiratrici, e provo a prendere appunti.

    Per creare veloci bozze penso vada più che bene, vedremo per scriverci articoli di media lunghezza.

    Qualcuno l’ha preso?

    Mi sorge un dubbio però, l’upload di Media. Sarà possibile farlo direttamente da iPad? Si possono salvare le immagini durante la navigazione?

    Mah ^^

    Rispondi
  18. Non sono un fan, anzi, essendo consulente Microsoft, tendo ad essere prevenuto.
    In ogni caso, al momento, dato che mi è stato regalato come premio aziendale, posso solo commentare il servizio commerciale di Apple:

    - impossibile trovarlo nei punti vendita: gli stessi ormai non accettano più prenotazioni perchè non sanno più cosa gli manda Apple il giorno dopo (prenotano iPad 64 3G e gli arrivano 32 normali)

    - cerchi di comprare online e scopri che pur essendoci un’area Business, non c’è nessun campo per inserire la partita IVA.

    - chiami il numero verde e scopri che le aziende devono comprare per forza via telefono (scriverlo anche sul sito è uno sforzo troppo grande…). L’help desk ti dice prima che dovrai fare l’Intrastat perchè la fattura arriverà dall’Irlanda, mentre chi ti risponde la volta dopo ti dice che la fattura arriverà da Apple Italia

    - ti danno un tempo di consegna (7-10 giorni), ma una volta fatto l’ordine (tra l’altro togliendo altri pezzi su consiglio loro perchè disponibili in più tempo) la spedizione è chiaramente in ritardo senza (non mi stupisce visti i casini segnalati dai rivenditori) che diano nessun aggiornamento sul sito nella pagina dell’ordine.

    Insomma: “se il buongiorno si vede dal mattino…”

    Quando mi arriverà dirò la mia opinione sull’utilizzo, anche se l’impressione iniziale, avuta utilizzando quello di un collega, credo che lo utilizzerò principalmente per la lettura di ebook.

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!