Improvvisare o Pianificare?

Come (e se) bilanciare questi due aspetti al lancio di un nuovo blog

scritto da Francesco Gavello [+] il 01 maggio 2010 | 5 Commenti in: Welcome Weekend

Questo post fa parte della serie Welcome Weekend. Se vuoi proporre una domanda lasciala nei commenti più in basso.

improvvisare-pianificare

buzZando chiede:

Ho appena comprato un dominio, http://www.buZzando.it, e ho intenzione di creare un blog. Diciamo che non ho ancora le idee chiare. Vorrei parlare di un solo argomento, creare un blog di nicchia… mi piaceva molto il nome e per questo l’ho preso al volo… ma non so ancora come iniziare…
Studio, analizzo e poi inizio o lascio scivolare le mie mani sulla tastiera?

(ispir)Azione

Dal mio punto di vista la domanda di buzzando.it (ti sei ispirato al tool di Google, giusto?) è forse quella che ci si pone più spesso quando l’idea di aprire un nuovo blog comincia a farsi interessante.

Sicuramente acchiappare un dominio al volo quando si viene folgorati da un’ispirazione è cosa buona e giusta. Non c’è niente di peggio che pianificare un proprio progetto nei minimi dettagli, impiegare mesi e mesi in studi dettagliati per poi scoprire che tutto quello che si era immaginato sia già stato (nel frattempo!) messo in pratica da qualcuno di più, hem, concreto.

Scendere in campo il prima possibile con un prodotto “buono al 90%” è mille volte meglio di aspettare in eterno prima di rilasciarne uno “buono al 100%”. Ricordi?

D’altra parte, e questo non è un dato da sottovalutare, basare un intero blog sull’ispirazione del momento può portare a qualche contrattempo:

  • il rapido scemare dell’interesse collettivo verso la nicchia
  • la semplice mancanza di argomenti da trattare sul lungo periodo
  • l’effettiva mancanza di interesse oltre un certo hype iniziale proprio da parte del bloggante

Problemi neanche tanto piccoli che rischiano di portare un blog verso un vicolo cieco prima ancora che questo abbia trovato un minimo di riconoscimento.

Personalmente utilizzo una coppia di strumenti molto utili per stabilire se quella che ho avuto possa a tutti gli effetti considerarsi “l’idea giusta al momento giusto” oppure si riferisca a una semplice “bolla” pronta a scoppiare da li’ a poche settimane: Lo Strumento per le Parole Chiave e Google Trends.

Con il primo posso rapidamente stabilire quale sia la massa di ricerca mensile (locale e globale) relativamente a uno o più termini, stabilendo corrispondenze estese, esatte o per frasi complete. Posso scoprire nel giro di due click cosa la gente cerchi e quali altre parole chiave si possano correlare alla nicchia scelta. È anche un ottimo modo di stabilire keyword rilevanti per un nuovo dominio.

idee-parole-chiave

Con il secondo, Trends, posso avere una visione più o meno dettagliata di quale sia la tendenza del volume di ricerca, in modo da non impiegare (come scrivevo prima) una manciata di mesi su di una nicchia che presenta una diminuzione di interesse molto netta. Alcuni di questi dati sono anche riportati nello strumento per le parole chiave, seppure in maniera ridotta.
trend-ricette-cucina

Insieme, formano il classico coltellino svizzero di chi cerca di offrire contenuto di valore sul web.

Dal mio punto di vista non hai sbagliato a registrare un dominio di questo tipo, anche se Buzz stesso (dopo aver sdoganato un paio di nuovi termini ai non addetti) comincia da più parti a venire additato come nuovo flop di big G. L’importante è, da qui in avanti, stabilire in maniera critica quali siano i tuoi interessi, cosa tu sappia davvero offrire di unico alla gente e, una volta capito se questo presenti degli sbocchi futuri, cominciare a proporlo il prima possibile.

Pubblicare invece articoli giusto per riempire il buco nell’attesa della giusta grande ispirazione può rilevarsi una mossa controproducente. Cambiare in corsa l’indirizzo di un blog non è sempre facile (né ben visto da chi ti segue per un determinato motivo) e la grande ispirazione può realisticamente non arrivare mai da sola.

Tu cosa avresti fatto?

La parola a te che stai leggendo! :) Meglio improvvisare di tanto in tanto o è sempre meglio pianificare ogni dettaglio prima di esporsi?

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

5 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. buZzando.it ha detto:

    Grazie per avermi risposto, Gavello.
    Prima che uscisse il nuovo tool di Google, ero già interessato al concetto di Buzz. Mi ha attirato subito, dal momento in cui ne sono venuto a conoscenza un po di tempo fa. Approfittando dell’ondata positiva che sta avendo questo termine, ho comprato un dominio. La mia idea è quella di spulciare in tutto e per tutto questa nuova (nuova?) tendenza di web marketing… e al contempo fare io stesso buzzing di eventi, prodotti e servizi.
    Insomma vorrei approfondire il tema buzz e allo stesso tempo metterlo in atto. Un po come molti nostri amici blogger, parlano e pubblicizzano servizi su “Come guadagnare online” e al contempo li utilizzano per monetizzare.
    —-
    Buona serata.
    —-

    Rispondi
  2. devilio ha detto:

    Non prenderei mai un dominio solo per il gusto di prenderlo o perchè l’idea potrebbe essere interessante.

    Buzzando mi pare un termine molto generico si potrebbe (volendo) parlare di tutto e di niente.

    si potrebbe fare :

    1 blog informatico
    1 blog sociale
    1 community
    1 chiacchiericcio di cose trovate sul web..
    1 blog con tutti i video del mitico buz di colorado cafè
    1 blog che parla solo di google buz

    ma alla fine se non sei ferrato su una di queste cose meglio lasciar perdere…

    Su tutte le nicchie, oltre ai consigli di Francesco, dovresti farti un giro sul web per vedere i blog già presenti che potrebbero essere simili al tuo progetto, e quindi vedere come la gente interagisce con l’argomento e cosa si aspetta dagli articoli proposti.

    non solo,

    Ma bisognerebbe anche calcolare il tempo a disposizione!
    Se fai un blog informatico e poi scrivi il classico post da 2 righe tanto per fare numero o per scalare la vetta tra le serp è chiaro che non dai un valore aggiunto, anzi direi che questo tipo di comportamento (orientato all’argomento informatico) a me fa irrigidire e di conseguienza chiudo all’istante il blog senza neanche leggerlo.

    su alrti tipi di argomenti potresti scrivere “post flash” ma tutto dipende dalla famosa NICCHIA. :-) che non è altro che una poralo inventata dai seo per farti capire che devi “tematizzarti” hihihihihih :-)

    Cmq direi che già sull’argomento hai dei concorrenti che la pensano come te :-)
    buz punto it
    al momento è registrato ma vuoto in attesa di sito e lo vedo affine al tuo come tipo di dominio no?

    Alla fine non sarebbe stato meglio scegliere l’argomento per poi trovare il dominio geniale?

    Ciauzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

    Rispondi
  3. AiViA ha detto:

    “Meglio improvvisare di tanto in tanto o è sempre meglio pianificare ogni dettaglio prima di esporsi?”

    Questa frase è falsa perchè contiene un “sempre”, e così formulata sembra forzare la risposta “meglio improvvisare di tanto in tanto”, che inoltre, contenendo “di tanto in tanto”, la rende anche più digeribile.

    Fatta questa premessa… beh, è impossibile pianificare ogni dettaglio.

    Si può curare ogni dettaglio, certo, ma lo si fa sul campo ad operazioni iniziate, improvvisando ed adattandosi all’ambiente.

    Per cui, se devo rispondere, dico che è “meglio” avere tre piani calcolati con la ragione e poi sceglierne velocemente uno con l’istinto appena l’occasione si presenta.

    Ho messo “meglio” fra virgolette perché è un concetto dannatamente relativo.

    Lo tradurrei in “utile” per dare senso alla mia frase.

    Ricapitolando….

    -Pianificare diversi progetti
    -Sceglierne uno improvvisando e cogliendo un’occasione
    -Sistemare i dettagli sul campo in base ai feedback ambientali, in questo caso i feedback dei lettori.

    Rispondi
  4. Yuri ha detto:

    Io improvviso…avendo già pianificato cosa scrivere, a volte no, le news o i “lampi di genio” :P non possono essere improvvisati.

    Gavello, ottimi i tool del volume di ricerca, a mio avviso, lato SEO, originalità e statistica sono totalmente inutili per chi scrive, i tool (senza fare nomi) tipo….i termini più utilizzati nei blog o cose del genere ;)

    Ciao,
    Yuri.

    Rispondi
  5. Ivan ha detto:

    Io preferisco pianificarle le mie improvvisazioni :-)

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!