Il Futuro dell’Interazione con i Brand Sarà Veicolato da… l’Influenza?

Salute!

scritto da Francesco Gavello [+] il 27 giugno 2011 | 2 Commenti in: Featured | Social Media | Tool e Risorse

Ti ricordi quando poco tempo fa parlavamo di Klout?

Klout è un servizio che ha come scopo determinare l’influenza sociale di una persona.
E nel tempo, è diventato piuttosto bravo a farlo.

La novità è che giusto mercoledì scorso Klout ha annunciato una propria applicazione, “Klout Coupons”, disponibile sul già famoso Involver e in grado di portare tutta la potenza degli algoritmi di Klout al servizio delle …pagine fan su Facebook.

L’esempio di Audi USA (nella foto) è indicativo.

L’utente raggiunge la pagina fan. Visualizza automaticamente la tab di benvenuto impostata e permette a Klout di valutare il suo Klout Score. Subito dopo, a seconda del valore raggiunto, l’utente viene premiato con un contenuto su misura.

Semplice, vero?

“This application allows you to set a threshold of influence and decide just how influential a user has to be in order to receive your most valuable offers.”

E così, abbiamo fatto un altro piccolo passo in avanti. Anziché presentare contenuti a tutti e premiare chi decide di diventare nostro fan con del materiale esclusivo, ora la differenza la farà la propria rilevanza sociale?

Contribuirà a rendere più esclusiva l’esperienza di tutti coloro che, potendoselo permettere, riceveranno premi dai brand perché attivi, comunicativi, possibili opinion leader tutti da coccolare?

Insomma, prima avvisaglia di un nuovo modo di parlare ai propri “contatti influenti” o un semplice giochino fine a sé stesso?

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

2 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Brunella G. ha detto:

    Ciao Francesco,
    pensare di puntare agli opinion leader è per me un’ottima strategia.
    L’ho sempre trovata interessante perché si colloca a metà strada tra consumatore e brand ed ancor più mi sembra spendibile oggi.
    Dal punto di vista del consumatore si sta cercando di dargli una sempre maggiore ‘sensazione’ di libertà, volontà e autonomia (addirittura autostima) facendo leva su tanti aspetti della personalità, compresa la rilevanza sociale di cui parli e che oggi se è online è visibile a tutti (riprova sociale e riconoscimento).
    Quanto questo sia ‘onesto’ o ‘subdolo’ me lo sto domandando… certamente dipende da caso a caso.
    Per rispondere alla tua ultima domanda, per me è una delle prime avvisaglie di un nuovo modo di parlare ai propri “contatti influenti” online.

    Grazie per i tuoi post!

    Rispondi
  2. coupon palermo ha detto:

    un nuovo modo di parlare ai propri “contatti influenti” o un semplice giochino fine a sé stesso?… per me la verità sta quasi al centro anche se l’idea di essere “comprati” con un qualcosa di materiale non mi piace completamente

    PS: ma anche per curiosità avete testato “Klout Coupons” ????

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!