IAB Forum Milano 2009 – The Day After

Cronaca di una giornata all'Interactive Advertising Bureau Italia

scritto da Francesco Gavello [+] il 06 novembre 2009 | 11 Commenti in: Eventi e Barcamp

iab-forum-2009-milano

Martedì 3 novembre scorso, se vi foste trovati in zona, avreste potuto osservare il sottoscritto (sveglio da un’ora improbabile) intento a muoversi tra gli ancora semi deserti corridoi dello IAB tra brochure, gadget, standiste frettolose negli ultimi preparative e un iPhone, il mio, che rischiava pericolosamente di lasciarmi a piedi.

Così iniziava il mio IAB. :)

Cercare di descrivere il Forum in ogni minimo dettaglio sarebbe una battaglia persa in partenza.

Che ne dici invece se puntassimo a capire cosa c’è stato di buono (e di meno buono) in quell’Interactive Adversiting Bureau?

Buono

  • Il tempo. Qualcuno del piano di sopra ha deciso di graziarci con una giornata autunnale standard, dotata di freddo pungente ma non troppo. Sole e montagne all’orizzonte per tutto il viaggio da Torino completano l’offerta.
  • L’apertura dei lavori da parte di Layla Pavone. Lo IAB cresce ogni anno e l’attenzione da parte degli operatori di settore non accenna a calare.
  • Parte della tavola rotonda: “Il futuro dell’economia digitale in Italia”. Riccardo Luna è un ottimo moderatore e l’interazione del palco verso le discussioni provenienti da Twitter sono una piacevole sorpresa.
  • La qualità dei workshop pomeridiani. Ho deciso di seguire “Search for More” del trio Nereo Sciutto, Miriam Bertoli e Nicola Tanzini e non me ne sono affatto pentito.
  • I workshop esclusivi (ovvero prima entra la stampa e poi tutti gli altri). Google e Faceook presi d’assalto da buona parte dei presenti.
  • Le persone. Il pranzo “social” organizzata su FriendFeed e che rischiava seriamente di saltare causa il grandissimo casino tra gli stand.
  • La caccia al gadget. Tra un incontro e l’altro mette sempre di buon umore.

iab-forum-search-for-more

Non così tanto buono

  • Lo streaming ufficiale dell’evento che fa orari d’ufficio (9:00 – 13:00) e che non presenta una camera fissa sulle slide proiettate in sala. Sembra comunque che i video dei diversi interventi verranno caricati online sul sito ufficiale nel corso delle prossime settimane.
  • La seconda parte della tavola rotonda “Il futuro dell’economia digitale in Italia”. Il succo dell’intervento è, per dirla semplice che alla politica italiana di internet non importa un fico secco, e quando sembra interessarsi ad essa lo fa senza conoscerne le dinamiche. Ecco un piccolo esempio datato 5 novembre, cioè un giorno dopo la chiusura dei lavori.
  • La purtroppo fisiologica sovrapposizione tra i workshop pomeridiani, che impone di scegliere (e scegliere bene) a cosa presenziare.

Ed è stata inoltre l’occasione per scambiare nuovamente quattro chiacchiere con Roberto, Elena e conoscere finalmente di persona Davide, Andrea, Marco, Edoardo e Alessandro. ;)

Sono disponibili le slide di Nereo Sciutto al WorkShop “Search for More”. Puoi anche dare uno sguardo alle foto ufficiali dell’evento o lanciare una ricerca per l’hashtag ufficiale su Twitter e FriendFeed.

Parlano di IAB Forum (primo e secondo giorno)

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

11 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. yesWEBcan ha detto:

    Vero Il futuro dell’economia digitale in Italia tutto incentrato sul fatto che la politica non se ne frega e di quanto stiamo indietro in Italia, ma soluzioni proposte nessuna.
    Per il resto però è stato credo interessante, ho sentito parlare molto bene dei workshop google.

    Rispondi
  2. Alessandro Sportelli ha detto:

    Ciao Fra è stato un Piacere :)

    Rispondi
  3. Spidos ha detto:

    Bene, purtroppo in Italy si continua a parlare di innovazione, internet e nuovi media, ma una vera rivoluzione digitale in Italia stenta a decollare, vedi Legge Pisanu, digital divide, e WorkingCapital che a me sembra, visto che il partner è Telecom una dicotomia in termini.
    Tu che ne pensi?

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Credo che fino a quando dai piani alti si continuerà a vedere la rete come un costo, un peso, un qualcosa con cui dover avere (dannazione) a che fare piuttosto che come uno dei motori dell’economia e dell’innovazione di un paese, non assisteremo a nessuna vera rivoluzione digitale.

      E non sto parlando necessariamente degli investimenti negli operatori del settore o nella promozione delle attività che possano (ri)portare il nostro paese ad un livello accettabile nei confronti del resto del mondo, quanto proprio delle pure e semplici infrastrutture sulle quali si basa tutto il resto.

      Rispondi
  4. Paolo ha detto:

    Quindi sei di Torino?

    Rispondi
  5. Ivan ha detto:

    @Francesco, purtroppo la classe diregente è composta per lo più di vecchi, rimastia all’era del pallottoliere, tanti si chiedono “Ma con la rete che ci faccio, mica vado a pescare !?”

    Rispondi
  6. Joja ha detto:

    non credo che dipenda dall’età della classe politica. penso che non sia gradita in generale lo sviluppo della rete e delle info che girano in rete. qualcuno dovrà garantire la ‘sopravvivenza’ della tv generalista…
    comunque, era un vero peccato che i vari workshop siano stati sovrapposti. le sale erano piene.. è sempre un buon segno :)

    Rispondi
  7. Guadagnare Online ha detto:

    Mi dispiace non averti conosciuto di persona! E dire che ero anche io là, allo Iab!
    La prossima volta consiglierei di metterci in contatto prima, fare un gruppo, così ci si fa quattro risate, si va a mangiare insieme (non so se sei rimasto tutto il giorno) e ci si scambiano un pò di opinioni!

    Nei ritagli di tempo lavoro per quell’articolo famoso ;) Arriverà, sta tranquillo!

    Ci sentiamo presto, buon lavoro!

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!