I guest post sono adatti per una startup?

O quando li usano le aziende appaiono impacciati, scontati e noiosi?

iStock.com/Floortje

La domanda di questo weekend non arriva dal blog o da un social network, ma è ispirata direttamente da alcune riflessioni fatte insieme a un mio cliente.

Andando subito al sodo:

I guest post sono adatti per promuovere una startup? Per portare alla luce la bontà dei progetti di una neonata azienda che opera sul web, dal lancio di un semplice blog ufficiale sino alla release di un prodotto ex-novo, quanto possono (se possono) aiutare i guest post?

Che i guest post siano una potente arma a disposizione di chi cerca di promuovere il proprio blog, non ci piove. Ma forse è proprio l’essere così legati alla persona che li scrive, i guest post, che fa si che il ragionamento non possa traslarsi in maniera lineare anche alle startup.

Scrivere guest post “per conto di [nuova anzi nuovissima startup]” è un modo come un altro di cercare un punto di contatto con la blogosfera o invece (alla meno peggio) rischia di non smuovere alcunché?

E per le aziende già navigate, che possiedono il loro blog ufficiale?
Stesso discorso o i rischi sono ancora più elevati?

Buon weekend! 😀

Francesco Gavello

Francesco Gavello

Consulente, formatore e public speaker in Advertising e Web Analytics. Sviluppo strategie di Inbound Marketing per progetti web di grandi dimensioni. Appassionato da sempre di illusionismo, un’arte che ha molto da spartire con il marketing.

4 commenti

  1. Ciao Frank.
    Magari te lo hanno già chiesto… oppure no, ero curioso di sapere come stai affrontando la questione Panda, se stai adoperando delle tecniche particolari per non esserne penalizzato oppure se la modifica degli algoritmi di Google non inficia la tua posizione nel web.

    Magari un WW che ne parli 😉

    Formalizzo la domanda:
    “… come stai affrontando la questione Panda? Stai adoperando delle tecniche particolari per non esserne penalizzato oppure la modifica degli algoritmi di Google non inficia la tua posizione nel web? …”

    Grazie.
    Nicola (aka nuZz aka UomoDiNerd.it)