Come Gestirai il Tuo Blog Durante il Periodo Estivo?

Approfitterai del maggiore relax o andrai controcorrente?

scritto da Francesco Gavello [+] il 11 giugno 2010 | 15 Commenti in: Blogging Tips | Scrivere Contenuti

blog-vacanza

Con l’inizio di giugno e l’aumento delle temperature, entriamo a tutti gli effetti in quel periodo dell’anno dove (più che in altre semplici vacanze spot) i blog subiscono un repentino calo della frequenza di pubblicazione.

Vuoi perché si cerca di dedicare tutto il tempo libero a qualche sano momento all’aria aperta, vuoi perché molte fonti importanti cominciano a ridurre loro stesse la frequenza dei propri articoli, molti blog anche qui da noi in Italia cominciano a valutare la propria strategia “vacanziera”. ;)

Per quanto mi riguarda, ho sempre considerato questo periodo dell’anno come quello più propenso alle discussioni occasionali su temi più ampi. Non nel senso di ridurre la qualità o il focus degli articoli, quanto piuttosto nel lasciarsi andare maggiormente su idee, progetti e desideri per il futuro. E di cominciare, senza dubbio, a lavorare a qualche grande progetto extra approfittando di qualche momento in più di relax.

Perché si sa, mai come durante i mesi di giugno-luglio e agosto, stesi sull’erba di un prato o sorseggiando un cocktail da qualche parte sotto un ombrellone, capita di pensare (sì, a volte anche a questo) ai progetti nei mesi a venire.

E allora, in che modo ti stai preparando all’estate?

Post programmati e letture occasionali da proporre ai tuoi utenti?
Ridurrai prima o poi la frequenza con cui pubblichi i post per tirare (finalmente!) il fiato?
Oppure stai riservando qualche grossa sorpresa proprio per andare controcorrente e approfittare della minor competizione?

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

15 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. alessandro ha detto:

    Bella domanda Francesco, proprio in questo momento sto lavorando come gia detto alla completa ristrutturazione del sito e davvero non so come comportarmi, credo che le vacanze arrivino a fagiuolo :D nel senso che le userò come scusa per dedicarmi al massimo al nuovo progetto, magari pubblico una foto con me e la mia bimba al mare (mentre invece sono a casa a smanettare dietro al nuovo sito :(

    Rispondi
  2. Consiglio sempre questi 3 approcci alle aziende:

    1. Dichiarare ufficialmente mediante post di prendersi una pausa (vacanza) dal blog e specificare la durata facendo presente che anche l’approvazione dei commenti (qualora andassero in moderazione) subirà un rallentamento.

    2. Programmare una serie di post decretando sin da subito data e orario di pubblicazione. Anche in questo caso per i commenti, vedi punto 1.

    3. Continuare a bloggare in vacanza cambiando leggermente la linea editoriale: articoli meno impegnativi e più “estivi”.

    4. (Mi è venuto in mente ora :-) ). Adottare i punti 1 o 2 e passare al microblogging con Twitter, postando foto e video.

    Tutte e 4 i punti, per un blog aziendale, possono essere messi in pratica da tutti i blgger incaricati dall’impresa.

    Rispondi
  3. Fabio ha detto:

    Ciao, per i blog puramente personali, nel periodo estivo io mi comporterei così:

    - pubblicherei l’ultimo post proprio prima delle vacanze e poi metterei un semplice avviso sul sito con l’indicazione “la pubblicazione degli articoli è momentaneamente sospesa dal xx/yy/zz al aa/bb/cc a causa del periodo estivo”.
    Anche se la pubblicazione degli articoli viene sospesa per un paio di settimane non penso sia deleterio per un blog. Poi molti lettori saranno sicuramente sdraiati sotto l’ombrellone e non attaccati al loro feed reader, quindi ci sarà necessariamente un calo di visitatori.

    - in vacanza mi godrei il mare, il sole e l’ombrellone, senza pensare minimamente alle pubblicazioni o alle altre questioni “tecniche”, ma sfrutterei il riposo e il relax per farmi venire qualche nuova idea o ispirazione…

    - appena ritornato dalle ferie, toglierei l’avviso e riprenderei regolarmente la pubblicazione dei post. E stupirei i lettori con qualche novità pensata durante le ferie…

    Strategia puramente personale.

    Saluti.

    Rispondi
  4. Enea ha detto:

    Mi piace precisare che non tutti i blog si “fermano” in estate.
    A dipendenza del tema, questoperiodo potrebbe essere quello più carico.

    Blog su vacanza, blog di aziende nel ramo del turismo, viaggi, alimentazione ecc.

    Personalmente avrò meno tempo per il mio blog, ma a causa dell’enorme mole di lavoro che c’è in estate nel settore in cui lavoro.

    Quindi dipende un po’ dall’argomento.

    Agirei comunque con qualche post programmato, tipo uno alla settimana, molto in relax, avvisando che nel periodo estivo si và in cazzeggio mode.

    Rispondi
  5. Aerendir ha detto:

    Avevo abbozzato un post qualche sera fa su questo argomento e la mia conclusione è stata che laorerò per google: non pubblicherò ma aggiornerò i link interni, preparerò dei wiki post (dove linkerò tutte le risorse interne ed esterne su un determinato argomento) e cose del genere.

    Il ragionamento che mi sono fatto è che alla fine comunque nessuno leggerà e al massimo il post finirà nel feed reader e quando verrà riaperto a settembre sarà sommerso daltre migliaia di post arretrati di altri blog. Il mio utente rischia di perdere informazioni importanti. Quindi inizierò a pubblicare di nuovo al ritorno dalle vacanze (dei miei utenti!).

    Ovviamente quoto in toto Alessandro che come al solito dà ottimi consigli!

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Non è poi così sbagliato pensare di proporre un “best of” degli ultimi mesi o comunque di accorpare n-articoli rilevanti per uno degli argomenti trattati. Molte volte in cui ho fatto una selezione del genere mi sono accorto che sono stati più i lettori che hanno scoperto qualcosa di nuovo rispetto a quelli che scorrevano tutto come “già visto”. Mai dare niente per scontato! ;)

      Rispondi
      • Aerendir ha detto:

        Io in realtà avevo pensato al bot di Google come lettore.
        E a questo punto lo farò con assoluta certezza, tanto più ora che mi dici che funziona :)

        PS
        Altra cosa che farò è preparare dei guest post (mi sono accorto che come convertono i guest post o le citazioni da altri blog non converte la ricerca di Google!) e dei comunicati da inserire sui siti di article marketing: è arrivata l’ora di fare un po’ di pubblicità :)

  6. Girandoilmondo ha detto:

    Probabilmente in quell’ora libera che intercorre tra il pranzo e le attività pomeridiane e subito dopo cena, magari programmando gli articoli durante l’interno corso della giornata. Purtroppo bisognerà fare dei sacrifici se non si vuole rinunciare all’estate :)

    Rispondi
  7. stefano ha detto:

    in questo periodo estivo continuerò a scrivere ;) Le news saranno postate giornalmente e il blog continuerà ad esser vivo. Tutto ciò fortunatamente non mi toglierà la felicità di farmi 10 giorni di mare e divertimento ;)

    Rispondi
  8. Brunella ha detto:

    Noi manterremo un ritmo di 2/3 articoli a settimana (una decina in tutto agosto).

    Articoli non troppo sostanziosi o ‘nuovi’, qualcuno tra quelli in attesa di pubblicazione è perfetto per questa stagione. Dico non nuovi perché relativamente al nostro blog i lettori che ci seguono lo prendono come una fonte per lo studio (che bello…) e quindi piuttosto che dargli argomenti nuovi andrei ad approfondire quelli già presenti, arricchendo alcune sezioni.
    Anche se UN articolo (su 10) di quelli seri lo faremo, sentiamo che va fatto.

    Siamo già in ritardo, ma voglio inserire uno spazio dove suggerisco una quindicina di articoli ben fatti, i più visitati…per dare modo a quella fetta di lettori che durante l’estate troverà finalmente il tempo di godersi la lettura del blog di poterlo fare ed ottimizzando i tempi. Ed anche per i nuovi arrivati.. così con la scusa resta il gadget che ci vuole.

    L’estate è anche l’occasione per coinvolgere direttamente il lettore (se apri.. qualcuno arriva) in qualche esperienza relativa agli argomenti del blog, è anche la possibilità di ribattere sulle kw di un articolo già molto visitato con un’ esperienza diretta quotidiana (il nostro blog lo consente ed anzi è sempre molto apprezzato).

    E’ chiaro che dipende molto dal tipo di blog e che bisogna conoscere i propri lettori, è anche in base a loro che noi abbiamo pianificato l’estate.
    Altra cosa sulla quale ci siamo basati per la pianificazione è sul ‘come sentiamo di fare’ noi stessi, senza forzare nulla per forza, ma senza nemmeno farsi travolgere dalla pigrizia e distrarre dalle passioni solo perché è estate.
    ——————————————————————————-
    Questo relativamente al nostro blog, per i blog in generale ho diverse idee a seconda della tipologia, come penso tutti voi, ma essendo questo post sul TUO blog… mi fermo.
    Però se vi va di parlare anche di questo…

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Grazie per il contributo Brunella, vedo ogni giorno che passa che hai le idee molto chiare in materia! ;)

      Quando parli di suggerire 15 articoli tra i più visitati intendi un solo post “letture consigliate” di tanto in tanto o proprio di raccogliere pubblicazioni “in serie” magari spostate in pagine autonome?

      Rispondi
      • Brunella ha detto:

        Ciao Francesco,
        scusa il ritardo ma in vacanza trovare una rete non ballerina è come trovare una piuma di pavone al polo nord!

        Un solo post di letture consigliate si perderebbe tra gli altri, a meno che non sia l’ ultimo post prima di ‘chiudere bottega’ per l’estate…ma non è questa la nostra intenzione.

        Per le pagine autonome non abbiamo ‘pagine’ sul blog.

        L’idea (peraltro banale) era di fare un widget con link a 10/15 articoli scelti da noi tra i migliori del blog, ma anche le idee chiare sono dinamiche e non statiche, per cui essendo veramente troppo in ritardo per questa operazione preferiamo riservarla per l’anno prossimo…quando le condizioni saranno migliori per tempi (a giugno) e qualità dei post (un anno in più di pubblicazioni).

        A presto e nuovamente buone vacanze!

    • Brunella ha detto:

      Tutto rimandato all’anno prossimo…uffa :/
      E’ stata un’estate incredibile… e il tempo su internet tutto a lavorare di lavoro stipendiato… povero blog… non riesco a perdonarmelo….

      Le tue letture consigliate invece perfette direi,
      per Il Sentiero il mio ragazzo (l’altro 50% del blog) dice che in fondo è la prima estate che abbiamo affrontato… e che tutte le prospettive da me elencate saranno materiale per il prossimo anno…sì ma il prossimo!
      Come sono rigida a volte….

      Buon Gavello-blog a tutti!
      Stay Tune!

      Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!