Diventa un Esperto

Ancora sul valore del proprio lavoro

scritto da Francesco Gavello [+] il 01 giugno 2016 | Lascia un commento in: Ispirazioni

Quanto farsi pagare un'ora di consulenza?

Chiudevo così un post di qualche settimana fa: “diventa un esperto.”

Che poi, è ciò che vorrei dire prima di ogni altra cosa quando mi trovo in aula, di fronte a neo laureati, freelance e professionisti di diverso tipo. Cosa aspettate? Diventate esperti!

Perché se il tempo è finito, esiste solo un preciso numero di ore che puoi farti pagare ogni settimana di ogni mese, ogni mese in un anno. Se il tempo è finito, esiste un limite piuttosto netto entro il quale puoi alzare la tua tariffa oraria senza risultare ridicolo.

Inoltre, farti pagare per il tuo tempo presenta un simpatico paradosso: più diventi bravo, meno tempo ci metti. Più diventi bravo, meno ore potrai fatturare. Farsi pagare a ore ti mette semplicemente in contrapposizione con il tuo cliente. Cliente che si concentra sul numero di ore che dovrà pagare a qualcuno, con l’eterno dubbio che questo sia concentrato nel maturarne il maggior numero possibile.

Ha molto più senso invece farti pagare per il reale valore che sei in grado di portare al progetto.

Suona efficace.
Ma è qui che molti si incastrano, soprattutto se sono alle prime armi.

“Come faccio a farmi pagare di più se al momento non ho clienti?”
“Come posso spendere questa leva verso i miei clienti se non ho esperienza?”

Esperienza. Ecco la chiave.

  • Scopri ciò a cui il tuo cliente dà valore
  • Diventane un esperto

È difficile? Certo. Richiede dedizione? Eccome. Richiede un maggiore livello di fiducia da entrambi i lati? Sicuramente. Ma è anche l’unico modo di evadere da una meccanica – il farsi pagare per il proprio tempo – inefficace in partenza.

Così, non conta quanti corsi segui. Quanti libri e blog leggi o a quante newsletter o community sei iscritto. Conta solo quanto riesci a impiegare la conoscenza che accumuli in progetti concreti, generando esperienza.

Perché il tuo cliente non vuole un sito, un e-commerce, un video promozionale, un set di banner, una campagna AdWords o Facebook Ads.

Vuole nuovi clienti. Risultati.

Vuole poter andare a dormire la sera più soddisfatto di quando si è svegliato – o perlomeno, non di meno – sapendo che il propri investimento non è stato rivolto al tempo di qualcuno ma agli obiettivi del proprio progetto. Aver avuto la possibilità di attingere a un’esperienza non già in suo possesso.

Apri un blog. Collabora con altri professionisti. Testa sulla tua stessa pelle ciò che vorresti proporre a terzi. Investi nella tua formazione. Metti in pratica. Sbaglia, se serve. Migliora.

Ragiona su ciò che fai sempre in termini di: “quanta esperienza mi porta?”

Scopri ciò a cui danno valore i tuoi clienti.
Focalizza pochi ambiti ben definiti.

Diventa un esperto il prima possibile.

immagine: ©Malchev – Shutterstock.com

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Puoi essere il primo a commentare!

Lo sapevi che tutti i link sono NoFollow free ?

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!