Cosa Stai Aspettando?

Il primo passo

scritto da Francesco Gavello [+] il 28 marzo 2012 | 4 Commenti in: Blogging Tips

Iniziare a bloggare oggi

Ci sono domande che sono semplicemente ricorrenti, e ogni volta che tornano in superficie acquistano nuovi punti di vista. Il tuo.

Sempre più spesso queste pagine vengono solcate da utenti alle prese con il loro primo blog.

Talvolta sono persone che semplicemente vogliono iniziare (no, non sono affatto in ritardo) la loro prima seria avventura in rete, altre professionisti di precisi settori che vedono nei blog ancora un ottimo modo per rafforzare credibilità e avvicinarsi ai loro target.

Quasi tutti, hanno rimuginato a lungo la loro scelta.
(che è poi il motivo per cui si trovano a leggere ciò che scrivo).

Tutti, quasi tutti dicevo, hanno sperimentato quel blocco più o meno inconscio nel gettarsi verso questo particolare mezzo.

A volta a frenarli è la necessità di inseguire la perfezione a tutti i costi, valutando layout su layout, leggendo strategie da decine di fonti, predisponendo diversi pezzi di un puzzle sempre più grande e complesso.

E così via, rimanendo tutto sommato …al punto di partenza.

La rete, diciamocelo, in questo non aiuta. La quantità di informazioni su questo particolare tema è smisurata e tutti i contenuti riescono a urlare con la stessa intensità. Si diventa assuefatti. Trovare una guida più convincente di altri, o affidarsi a un professionista che sia tale, è molto difficile quando si guardano le cose “dal di fuori”.

Sembra di iniziare a scalare una vetta che già si allontana a vista d’occhio.
Perlomeno fino a quando non compi il primo passo. :)

Rispetto al passato, la domanda (poco) nascosta acquista nuove sfumature.

I social contaminano ogni giorno di più i blog come piattaforme editoriali. Ci sono infografiche che mettono Facebook in diretta competizione con un qualsiasi blog aziendale (spoiler alert: vincono i blog). E ci sono aziende (e persone) che scelgono di non avere un blog, o di rimandarne a lungo l’adozione, perché le alternative si moltiplicano ogni giorno che passa.

Quindi, che tu sia assolutamente alle prime armi o gestisca già un blog con successo da diverso tempo, oggi ti voglio chiedere: qual è stato il tuo più grande freno nell’aprire un blog?

Altrimenti, cosa stai aspettando?

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

4 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Tiziano ha detto:

    Ciao Francesco, io aspettato finchè forze maggiori non mi hanno spinto a farlo, ma il blocco che descrivi rappresenta perfettamente quello che ho vissuto. Ma per fortuna ho conosciuto il tuo sito.

    Appena mi calo la forza o l’entusiasmo rileggo il tuo sito ed in particolare la tua toolbox :-) , grazie!

    Rispondi
  2. Annamaria Renna ha detto:

    ciao, io che ho un blog nato da poco, appena 3 mesi, posso dire che i tentennamenti me li hanno fatti venire!
    Le persone a cui lo avevo detto mi hanno sconsigliata perché di blog ce n’è gia milioni (che è vero) e che ci sarebbero voluti mesi per farlo conoscere (che è altrettanto vero) però io mi ci sono buttata con passione perchè avevo la necessità di comunicare pensieri e azioni e aiutare un po’ anche gli altri! Per ora non me ne pento e ogni attimo libero mi ci dedico!
    Il tuo Blog mi è stato sempre utile! Grazie!

    Rispondi
  3. Domenico ha detto:

    Ciao Francesco, il tuo articolo sembra descrivere perfettamente la situazione che ho vissuto. Per più di 2 mesi ho riflettuto su quale argomento costruire il mio blog. Sono appassionato di comunicazione digitale e di social media, ma aprire un blog al riguardo mi sembrava quasi inutile data l’abbondanza di contenuti che si trovano in rete al riguardo. Poi ho trovato la mia strada e adesso sono molto felice: ho aperto il primo blog in Italia interamente dedicato a Pinterest.
    Il consiglio che posso dare, per l’esperienza che ho vissuto, è quello di concentrarsi prima sui propri interessi e poi cercare di capire quale tema può interessare alla nicchia alla quale ci si vuole riferire. Il blog richiede tempo, se fatto in un certo modo. Quindi solo la passione può spingerti a continuare, anche nei momenti più difficili. Ti lascio il link al mio blog. Se hai qualche minuto dacci un’occhiata, mi piacerebbe ricevere un tuo parere. Grazie! http://www.pinterestitaly.com

    Rispondi
  4. Carmen ha detto:

    Ciao Francesco, in effetti i tentennamenti sono tanti. E li hai descritti molto bene.
    Quando mi son messa a vedere cosa c’era già on-line sul tema che voglio trattare, mi sono demoralizzata.
    Poi qualcuno ha detto che “c’è sempre spazio per fare meglio” e allora ho iniziato a pensare, partendo anche da me stessa. Cosa potevo dare io in più o di diverso, rispetto a quello che già c’era?
    Da qui parto ora.
    E’ vero anche quanto dice Domenico, ci vuole passione.
    Io spero tanto che questo blog che sto per aprire mi faccia tornare una passione che la carta stampata mi ha smorzato negli anni.
    Buon lavoro a tutti!

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!