Come trovi il tuo tempo?

“Se solo avessi più tempo!”

iStock.com/Floortje

Da quando ho scritto delle tre variabili fondamentali per gestire un qualsiasi progetto in rete, ho ricevuto una manciata di domande relative alla sola gestione del tempo.

Ovvero:

“Come riesci a mantenere costante il ritmo di pubblicazione?”
“Cosa sacrifichi (dai, sul serio) per avere più tempo a disposizione”
“Come ottimizzi e trovi il tuo tempo?

Il tempo, dopotutto, è l’unica cosa che tutti abbiamo realmente in comune.
Ottimizza il tuo tempo e avrai modo di compiere grandi cose; sprecalo e girerai in tondo.

Chi ha tempo non aspetti tempo

La logica è quasi disarmante.

  • Identificare le azioni ripetitive
  • Ottimizzare i singoli processi
  • …e poi ricominciare da capo

A fine giornata, chiediti quale sia stato il compito più ripetitivo in assoluto con cui hai avuto a che fare. Chiediti se esistano soluzioni (processi o strumenti) che ti permettano di ridurre il tempo a loro dedicato o di liberartene del tutto. Poi moltiplica questo status mentis per tutte le attività in cui sei coinvolto e osserva il tuo tempo libero crescere a dismisura.

Mi viene in mente un soluzione per copia-incollare i link nei tuoi post formattandoli in automatico in HTML, o di software per gestire le ispirazioni come Process (lo adoro!). O ancora un banalissimo batch che mastichi le immagini dei tuoi post senza che tu debba rielaborarle una per una prima di infilarle nelle versioni definitive.

Tutto si può ottimizzare. Investi una manciata di minuti nella ricerca della soluzione più efficace disponibile in grado di ottimizzare un processo, e comincia a risparmiare tempo.

Non sto dicendo che in questo modo potrai riuscire a bloggare in pausa pranzo o a scrivere il tuo nuovo best-seller tra la cena e il caffè. Semplicemente, di fronte al monitor, quando dovrai iniziare a far scorrere la clessidra del tuo tempo (non quello dedicato al lavoro, insomma) scoprirai che questa potrà contenere molti più granelli.

Come trovi il tuo tempo?

In che modo cerchi di risparmiare tempo e di ottimizzare i tuoi processi di fronte al monitor?
Quanto tempo impieghi giornalmente tra stesura di articoli, progettazione & tuning, o semplice ispirazione da nuove fonti?

E questo tempo, alla fin fine, è abbastanza per le tue esigenze?

Francesco Gavello

Francesco Gavello

Consulente, formatore e public speaker in Advertising e Web Analytics. Sviluppo strategie di Inbound Marketing per progetti web di grandi dimensioni. Appassionato da sempre di illusionismo, un’arte che ha molto da spartire con il marketing.

4 commenti

  1. putroppo per chi lavora tutto il giorno, che sta fuori casa dal mattino alle 7 fino alla sera alle 19, cercare sempre di trovare tempo non va bene!!! il tempo che dedichi a fare post e al mondo viruale, lo sottrai ai rapporti sociali, famiglia in primis!!! bisogna fare attenzione…

    1. Questo è sicuramente vero. Esiste, personalmente, un “tempo blindato” all’interno del quale non entro. Ed è il tempo dedicato allo stare insieme alle persone a cui tengo di più.

      Tempo che, peraltro, è tempo rigenerante. Non si può vivere di solo web, anche se spesso sembriamo dimenticarcelo. 😉

  2. Personalmente dedico una sera alla settimana per scrivere più articoli, ma imposto la pubblicazione in giorni diversi. Con wordpress è sufficiente mettere una data futura a ciascun post e la frequenza di pubblicazione è fatta!