Chi Dovrebbe Curare un Blog Aziendale?

Quanto vale un singolo punto di vista?

scritto da Francesco Gavello [+] il 22 ottobre 2011 | 6 Commenti in: Featured | Welcome Weekend

Questo post fa parte della serie Welcome Weekend. Ogni sabato trova posto su queste pagine una domanda di stampo più ampio relativa a blog, social media e web marketing a 360°. Ciò che pensi è importante! Oggi mi piacerebbe parlare di…

Blog. Sì. Hai deciso che al tuo brand serve un blog.

Puoi essere un singolo professionista con un paio di collaboratori al seguito, o una piccola startup che ha appena trovato il modo di presentarsi sul mercato.

Tu e il tuo prodotto cercate un modo rapido e trasparente di comunicare con i vostri potenziali clienti.
Un blog sembra la soluzione più facilmente applicabile.

Poi il dubbio.
Chi dovrebbe gestire, tra tutti, il blog?

Meglio affidare l’intero pacchetto a una singola figura di riferimento, o a chiunque si senta in bisogno di comunicare al mondo il proprio punto di vista interno all’azienda?

Scegliendo una singola figura di riferimento:

  • Hai maggiore possibilità di controllare il risultato finale
  • Hai maggiore coerenza sullo stile dei post e l’impaginazione finale
  • Puoi esprimere meglio la filosofia del brand senza intermediari
  • Sei più reattivo di fronte a una criticità

Nel secondo caso, scegliendo un team di autori variabile nel tempo:

  • Privilegi punti di vista discordanti (ma di uguale valore) su argomenti controversi
  • Dai visibilità allo stile personale di ogni autore
  • Permetti a ogni singolo autore di concentrarsi sulla sua specifica sfera di competenza
  • Hai modo di seguire meglio un maggiore flusso di commenti con minore sforzo
  • Puoi colpire un numero di lettori più alto con un ricambio continuo di figure e stili di scrittura

Tu cosa ne pensi?

Leggeresti il blog aziendale curato esclusivamente da “Francesco” di [nome brand]?
O forse seguiresti l’idea di un blog collettivo come unico mezzo in grado di esprimere davvero le mille sfaccettature di un brand?

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

6 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Davide ha detto:

    Imho la miglior soluzione sta nel mezzo e se c’è la possibilità di avere un team per il blog aziendale multi autore, farei comunque moderare (anche solo in maniera leggera) da una persona il tutto prima della pubblicazione.

    Poi sicuramente bisognerà valutare la cosa anche partendo dal progetto/azienda/brand perchè ognuno di questi ha la sua storia e le sue esigenze.

    Rispondi
  2. Ciro ha detto:

    Ciao Francesco, anche io come dice @Davide, nominerei un super-visore degli articoli del blog e utilizzerei magari diverse personalità raggruppate in un team selezionato.

    Rispondi
    • spedizioni ha detto:

      A mio avviso un unico “super-visore” potrebbe bastare ma non servirebbe. Preferisco, al fine di avere un minimo di imparzialità nella decisione, di averne almeno un paio a capo di un gruppo/team “multipiattaforma” selezionato

      Rispondi
  3. Palla ha detto:

    Differenzierei per tipologia di blog. Non credo ne esista “una buona per tutti”. Provo a fare un pò di esempi.

    - Il blog di “Francesco di [nomebrand]” può andar bene su un blog di una casa editrice che cerca il contatto con i propri lettori. Con Francesco che è un professionista che si occupa di contenuti e che si interfaccia direttamente con lo staff Marketing.

    - La startup la vedrei bene con il blog curato da Francesco, Ciro e Davide, con ognuno di loro che parla della parte di lavoro che cura per il progetto. In questo caso non vedo nemmeno la necessità di mediare sui contenuti, visto la forte collaborazione che l’ambiente porterebbe.

    - La soluzione mediata invece in un contesto come una azienda tecnologica X, con molti specialisti che parlano di contenuti tecnici nei loro post, ma che prima di andare online passano da uno staff (o una persona) che riveda ed ottimizzi il testo.

    Rispondi
  4. [...] Chi Dovrebbe Curare un Blog Aziendale? Questo post fa parte della serie Welcome Weekend. Ogni sabato trova posto su queste pagine una domanda di stampo più ampio relativa a blog, social media e web marketing a 360°. Ciò che pensi è importante! Source: francescogavello.it [...]

    Rispondi
  5. HandyGirl ha detto:

    Chiunque all’interno dell’azienda, meno che uno stagista.

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!