9 Tips per Scrivere con Più Sicurezza

Una capacità che si allena come qualunque altra abilità

scritto da Francesco Gavello [+] il 11 novembre 2009 | 22 Commenti in: Scrivere Contenuti | Top 25

typewriter

Interno italiano, ore 22:00 circa.

La luce di un monitor illumina le pareti di una stanza. Dietro di esso, il blogger preso in esame macina tasti in quantità producendo una melodia aritmica.

Di tanto in tanto sospira.
Sospira e sbuffa, a dire il vero.

“Click.” Inserisce il titolo del suo prossimo post. Edita. Edita ancora.

“Click.” Ora abbozza il contenuto. Edita. Cancella il paragrafo.

Riparte con una lista.
Ne compila un paio di voci.

Rivede il titolo in alto, dato che ora l’argomento è cambiato. Edita ancora la lista. Edita ancora il titolo.

[...]

Ti suona familiare? :D

Credo che quella descritta poco sopra sia una delle scene più familiari ad ogni blogger. Editing selvaggio e infinito, pubblicazione affrettata e paura di compiere errori si frappongono tra il concepimento di un ottimo post e il suo meritato apprezzamento.

Oggi voglio condividere con te alcuni efficaci trucchi che mi hanno permesso negli anni di migliorare il mio stile e di scrivere con maggiore sicurezza e fluidità.

  1. Fissa un obiettivo a priori. Focalizzare sin da subito ciò di cui intendi scrivere è il primo passo per poterlo, effettivamente, rendere concreto. Compila prima di ogni altra cosa il titolo del tuo post con un piccolo inciso -ci lavorerai meglio in seguito- ed attieniti ad esso. Effettua questa operazione non solo quando ti trovi a scrivere il tuo articolo fino in fondo, ma anche quando cominci ad assemblare risorse, link e riferimenti. Ti aiuterà a rimanere coerente e a non svendere la qualità del tuo post solo per la fretta di pubblicarlo.
  2. Trova una “write zone”. Temporale o fisica che sia, ognuno di noi dispone di una “zona” in cui si può dire stacchiamo la spina. Per molti è necessariamente la tarda serata, dove zittiti tutti gli altri stimoli esterni, si esce da quel costante stato di allerta che ci accompagna durante il giorno e i pensieri fluiscono al meglio. Scoprire (e sfruttare) questa zona di sicurezza torna davvero utile per risparmiare ore su ore gettate al vento aspettando un’ispirazione che non arriva.
  3. Lascia lievitare i tuoi post. Anche se ti può sembrare di aver scritto il pezzo migliore che hai mai pubblicato sul tuo blog, frena. Alzati dalla scrivania, fatti un caffè, stacca per un attimo il cervello e concentrati su qualcos’altro. Dopo qualche minuto (io di solito stacco per un’oretta circa) riprendi in mano il tuo post e comincia a ripulirlo di tutte le inesattezze, i giri di parole contorti e le banalità che magicamente sono comparse sotto i tuoi occhi.
  4. Alterna lunghe frasi a brevi incisi. In molti sono convinti che accostare lunghe frasi a più brevi (e leggibili) incisi funzioni in maniera “terapeutica” per scrivere in maniera più decisa. È vero. Io lo faccio spessissimo ed è uno di quegli accorgimenti che ti permettono di far uscire il tuo stile in maniera quasi naturale. Dovresti provarlo, sul serio.
  5. Sfrutta i modelli. Il cervello umano funziona meglio quando trova “un’intelaiatura” sulla quale lavorare piuttosto che viaggiare alla cieca. Anziché costruire i tuoi articoli parola dopo parola, imposta dei modelli in cui posizionare paragrafi e titolature, liste e riferimenti. Possono tornare utili in tutte le occasioni; io li uso ad esempio per sveltire le selezioni di risorse, interviste, recensioni e comparative. Esistono poi plugin che ti consentono di gestire questi modelli internamente alla dashboard di WordPress, come l’ottimo Post Template (versione free o a pagamento, sono entrambe efficaci).
  6. Sfrutta fonti esterne. Quasi nessuno degli articoli che mi capita di leggere quotidianamente è totalmente originale. E questo non è un male, sia chiaro. Molto di ciò che viene scritto sui blog (non solo quelli italiani) è basato su rielaborazione e citazione di materiale altrui. Consultare e disporre di molte fonti durante la scrittura del tuo post ti permetterà di evitare il blocco psicologico del dover “mangiare l’elefante tutto in una volta”.
  7. “Scrivi da ubriaco, correggi da sobrio”. Una citazione che ogni due o tre mesi viene assegnata ad un personaggio storico diverso. A quanto pare ultimamente la si attribuisce a Ernest Hemingway e consiste sostanzialmente nello scrivere di getto, in pieno flusso di coscienza (e facendo, sì, anche molti errori grammaticali) e di rivedere il tutto a mente lucida, una volta lasciato lievitare il post. Imparare a scrivere di getto, senza freni, è una tecnica che se ben padroneggiata ti permette di creare materiale assolutamente geniale e stimolante da laggere.
  8. Mantieniti allenato. Scrivere è una capacità che non si discosta da qualsiasi altra abilità fisica o mentale. Più scrivi, più acquisti sicurezza. Più acquisti sicurezza, più ti senti meno impacciato nello sperimentare soluzioni nuove e rischiose (per la tua credibilità). È semplice: scrivere molto è il primo passo per scrivere bene, quindi inizia ad entrare nell’ottica di scrivere ogni giorno.
  9. Usa un software “distraction free”. Quanti stimoli esterni hai ricevuto dall’inizio della lettura di questo post? Quando dovrai scrivere non sarà diverso, te lo assicuro. Per trovare la giusta quiete e staccare la spina da e-mail, social network e instant messenger puoi sfruttare una corposa selezione di software a distrazione zero. Inoltre, potrebbe interessarti sapere che WriteRoom (OS X), il software leader in questa categoria, è ancora per un paio di giorni disponibile gratuitamente nel MacHeist nanoBundle (sino al 12 Novembe 2009). Affrettati a scaricarlo!

Il miglior consiglio che puoi ricevere?

Ad un certo punto, smetti di leggere e inizia a scrivere.

Eh già, solitamente arrivati al fondo le liste dei blogger si concludono con qualche tocco abusato del tipo “agisci ora!” oppure “segui il mio blog ;) ” e via discorrendo. In questo particolare caso il fatto è che per la scrittura il consiglio più importante che puoi ricevere è proprio “scrivi, agisci, apri un text editor qualunque e comincia a premere tasti”.

Quante volte leggendo un articolo interessante in giro per il web hai cominciato a viaggiare con la mente verso chissà quale vetta ispirata? Poi, un qualsiasi imprevisto che ti fa abbandonare per un istante la concentrazione e tutti i meravigliosi contenuti… puff! Tutto sparisce come neve al sole.

Scrivere con convinzione e stile efficace non riguarda solo leggere manuali o seguire liste come questa rimanendo “al di fuori del problema”. Necessita invece di chiudere il browser, aprire un text editor, e (effettivamente) scrivere a più non posso.

Sei pronto?

foto: Valeriana Solaris

Trovato questo articolo interessante?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

22 Commenti

Update 12/02/2012: Il Regolamento Commenti è cambiato! Leggi ciò che serve sapere!

  1. Voli Low Cost ha detto:

    Tutti ottimi consigli, ma se posso lasciare una piccola critica, in questo testo, i vari punti non sono spaziati e non fanno “riposare” l’occhio, che si vede un blocco di testo immane.
    Considerato che il 90% degli internauti “Saltella” con gli occhi da una parte all’altra, probabilmente avrei evidenziato anche qualche “keyword” di ogni punto.

    Per concludere il colore del testo, in grigio, su alcuni display, può risultare non facile da leggere…

    Per lo stile di scrittura invece mi trovi piuttosto d’accordo ;)

    Rispondi
  2. Spidos ha detto:

    Ok, perfetto!
    Sto usando WriteRoom, è davvero una chicca, geniale!
    Se ti seguo ancora un po’ diventerò un blogger coi fiocchi!
    Ciao e grazie

    Rispondi
  3. Luca ha detto:

    D’accordissimo sul punto 3: capita spesso anche a me di essere soddisfatto di un post appena “partorito”, poi lo lascio lì, lo riprendo più tardi rileggendolo come se fossi un estraneo e allora sì che vado di editing selvaggio :-) , anche se in realtà sistemo più che altro la forma e lo stile ( e questo grazie alla mappa mentale che mi faccio prima di cominciare…)
    Ciauz

    Rispondi
  4. Ivan ha detto:

    Mamma mia i punti 3 e 7 mi calzano a pennello. Potresti spiegare meglio la storia del post template ? Come funziona, come si utilizza ?

    Grazie.

    Rispondi
    • Francesco Gavello ha detto:

      Ciao Ivan, dal link lassù in alto puoi scaricare l’ultima versione totalmente free del plugin “Post Template” (poi divenuto a pagamento con l’aggiunta di nuove feature e bug fix).

      Una volta attivato il plugin comparirà al fondo della sidebar dei menù in dashboard il nuovo pannello “Templates”, da cui potrai creare nuovi modelli per post e pagine. Una volta soddisfatto, sempre da questo pannello potrai selezionare di volta in volta quale modello lanciare per iniziare a scrivere i tuoi contenuti.

      È interessante come i modelli non si limitino a riempire la textarea del post editor (così come si potrebbe anche fare con soluzioni più leggere in puro codice) ma possano settare categorie, tags, compilare gli estratti e agire sulle opzioni specifiche di commento e trackback.

      Insomma uno strumentino decisamente utile :)

      Rispondi
  5. Fabio ha detto:

    Penso di poter dire con certezza che questo è il miglior blog in circolazione. Per originalità e contenuti.
    Complimenti davvero!

    Rispondi
  6. Omar Tringali ha detto:

    Interessantissima “lista stimolatrice” Francesco; una volta appresi questi consigli e messi in pratica, con il tempo, mentre scriviamo, ci accorgiamo che lo stato d’attenzione e concentrazione cresce, come per magia, nonchè le ispirazioni creative. Viene oltrepassata la soglia di resistenza, e ci accorgiamo di essere migliorati, sia nella qualità che nella quantità di post elaborati. Come lista di programmini da utilizzare per scacciare via la tentazione “messengeriana e facebookiana”, dunque permettendoci di organizzare meglio le sessioni lavorative online, consiglierei anche TimeLeft. Grazie per il post. Ciao :D

    Rispondi
  7. roberto ha detto:

    i punti 1 e 7 sono le basi che uso per scrivere anche se sembrano in conflitto. Il punto uno mantiene un focus “inconscio” sull’argomento e la scrittura a fiume senza sosta aiuta tirare fuori senza blocchi la maggior parte dell’argomento. Poi seguono rilettura e correzioni. Ciao :-)

    Rispondi
  8. Ikaro ha detto:

    Scrivi sempre utilissimi post Francesco.

    Ciao

    Daniele

    Rispondi
  9. Giacomo Ratta ha detto:

    Tutti consigli utili e sensati.

    In particolare, “lasciar lievitare i post” è una delle cose che personalmente faccio spesso grazie alla quale mi accorgo degli errori ortografici e di battitura, o addirittura mi permette di esprimere le cose in un modo molto più semplice.

    Ottimo post!

    Rispondi
  10. Consigli veramente ottimi. Solitamente scelgo prima il titolo e poi scrivo degli appunti su carta da sviluppare.

    Il problema è che su quel determinato argomento, scrivendo di getto per ogni paragrafo da sviluppare, rischio (per il mio metro di giudizio) di fare un post troppo esauriente che mi rimane poi difficile riallacciare/riprendere in seguito con un altro articolo senza citare alcune frasi gia dette.

    E questo è per me un problema….

    Al contrario, scrivere di getto su un qualcosa da dire e poi dare un senso ed un titolo mi comporta sicuramente, dopo avere fatto un sunto, la pubblicazione di un post più breve a cui mi posso riallacciare ma con meno qualità e concretezza.

    Quale scegliere?

    Rispondi
  11. Antonio Grillo ha detto:

    Consigli recepiti, cercherò di applicarli e vedere come va.
    Grazie.

    Rispondi
  12. [...] 9 Tips per Scrivere con Più Sicurezza – Cerco sempre nuovi articoli che diano buone idee per scrivere meglio; [...]

    Rispondi
  13. [...] marketing in generale e sulla gestione della propria immagine sul web. Molto interessante insomma.FrancescoGavello.itZen HabitsTornando sulla scia del primo blog che vi ho presentato, EfficaceMente, vi presento questo [...]

    Rispondi
  14. Alessio ha detto:

    Secondo me questo articolo invece è scritto molto bene!!

    Rispondi
  15. Time to Relax - 16 ha detto:

    [...] Francesco Gavello promuove 9 Tips per Scrivere con Più Sicurezza. [...]

    Rispondi

Lascia un commento

Anteprima commentatore

Personalizza il tuo avatar!
Vai su gravatar.com e carica quello che preferisci!

I commenti sono modificabili entro 5 minuti dal loro inserimento.
Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Solo i commenti firmati con un nome saranno accettati. Leggi il Regolamento Commenti!