8 plugin WordPress per portare i social network sul tuo blog

flickr.com/photos/julia_manzerova/932055546/

Ah, i social network.
Alzi la mano chi di voi non è iscritto perlomeno ad una manciata di essi.

Tra i vari FaceBook, StumbleUpon, Twitter, Delicious e chi più ne ha più ne metta i nostri contenuti viaggiano per canali a volte molto differenti tra di loro, e tutte le reazioni che durante la loro strada provocano sfuggono spesso al nostro diretto controllo.

Ci limitiamo ad importare un nostro articolo sul network di turno, sperando che questo venga notato a sufficienza da stimolare una visita o magari convertire un lettore in più.

Ma che fine fanno tutti i commenti, i like e i retweet che questi nostri contenuti muovono su tali network prima di cadere nell’oblio?

Si tratta a conti fatti di un vero e proprio tesoro nascosto fatto di persone che discutono di noi, che si passano link, che salvano e condividono ciò che abbiamo scritto. E si tratta di un tesoro così ben nascosto che non essere al posto giusto nel momento giusto può voler dire perderselo per sempre.

Come scrivevo a Stefano Schirru la scorsa settimana:

“Una situazione del genere vede il concetto di semplice “commento” estendersi sino a diventare pura “reaction”. E tutte queste “reazioni” andranno tracciate in maniera coerente, prima o poi.

Non solo in stile FriendFeed, raggruppando gli altri network su piazza in una unica timeline, ma tramite un vero e proprio sistema centralizzato per tenere traccia di dove è stato detto qualcosa sul nostro articolo (magari riportando il tutto sulle nostre pagine).”

Oggi vi propongo qualche buon metodo per (ri)portare i social network sul vostro blog.

1. Wp Greet Box

Hai mai pensato quanto possa essere utile dare un benvenuto su misura ai tuoi utenti valutando la loro effettiva provenienza?

Se già analizzi il tuo traffico in entrata con ottimi tool come Google Analytics, Wp Greet Box ti tornerà estremamente utile. Una volta identificato il referral URL dei tuoi lettori, questo leggerissimo plugin è in grado di presentare un box di benvenuto ad inizio o a fondo post (o dove tu desideri tramite un tag personalizzato). L’utilizzo più proficuo è ovviamente quello di ricordare agli utenti provenienti da StumleUpon di dare un “pollice su” ai tuoi utenti, così come agli utenti di Twitter di rilanciare il tweet e così via.

Il plugin viene fornito con un’ampia selezione di URL già impostati (altri possono venire aggiunti su misura), ed è possibile indicare “greetings” personalizzati in maniera estremamente intuitiva.

2. FriendFeed Comments

FriendFeed Comments ti permette di riportare sulle tue pagine tutti i commenti e i “like” che vengono assegnati ai tuoi articoli importati, appunto, su FriendFeed.

Ogni commento viene presentato attraverso il nome del commentatore, il link al suo profilo FF e il relativo avatar. E’ possibile inoltre agire a ritroso commentando e assegnando “like” direttamente dal tuo blog con un mini form su misura (cosa che sconsiglio ma che rappresenta comunque una feature attivabile).

3. FaceBook Photos

Non lasciarti ingannare dal nome; FaceBook Photos non è la solita widget in grado di recuperare le foto presenti nei tuoi album e integrarle in una qualche sidebar.

No. Facebook Photos ti permette di recuperare le foto presenti nel tuo album e di usarle all’interno dei tuoi post. Una volta attivato il plugin verrà creato un nuovo link nel pannello di composizione, di fianco al ben più conosciuto tool nativo “Carica/Inserisci”. E’ possibile filtrare le proprie foto per tag, specificare tre tipi di dimensioni di importazione predefinita e molto altro.

4. WordBook

WordBook è in grado di importare pressoché ogni informazione presente all’interno del profilo FaceBook. Vengono forniti per questo scopo una serie di nuovi tag aggiuntivi così da poter manipolare i singoli dati importati in completa autonomia e senza vincoli di design. Semplice ed essenziale.

5. Twitter Avatar

Se ancora i Gravatar sul tuo blog non attaccano, Twitter Avatar ti tornerà molto comodo.

Com’è intuibile, lo scopo ultimo di questo plugin è quello di recuperare gli avatar di Twitter dei tuoi commentatori. Il matching avviene come sulla email utilizzata per inviare il commento ed è previsto un discreto set di opzioni per definire lo stile del risultato visivo. Niente di nuovo come logica, ma fa quello che dice e lo fa bene; degrada sui Gravatar nel caso l’utente non sia registrato sul blu pennuto.

6. Stumble Reviews

Stumble Reviews ti permette di importare tutte le recensioni alle pagine del tuo blog che vengono lasciate dai tuoi contatti durante l’utilizzo di questo network.

Spesso tali recensioni non sono esattamente a portata di mano durante la navigazione comune e rimangono nascoste alla maggior parte dei visitatori che visitano il tuo blog. Con Stumble Reviews puoi far conoscere ai tuo lettori cosa pensa di te il resto della “Stumblesfera”.

7. MyAvatar: MyBlogLog avatar

Non è una novità ma vista la sua diffusione mi sembrava giusto ricordarlo. MyAvatar è un plugin tutto italiano (ciao Napolux 😉 ) con già un paio di anni sulle spalle ma ancora robusto e valido. Vi permette in sintesi di recuperare gli avatar degli utenti che lasciano un commento se questi sono registrati a MyBlogLog. Matching sulle email e retrocompatibilità con i Gravatar.

8. Tweetsuite (ex TweetBacks)

La storia di questo plugin nasce da una considerazione di Mashable, sull’efficacia del riportare i tweet di un articolo nella pagina dell’articolo stesso. Poi Dan Zarrella sviluppa TweetBacks, ottimo plugin per sopperire a questa mancanza (ancora ripreso da Mashable). Segue un rapidissimo apprezzamento ed infine spunta Tweetsuite, vero e proprio gioiellino che chiunque utilizzi Twitter non dovrebbe lasciarsi scappare.

Alcune delle feature più gustose di questo plugin comprendono la totale attività server-side, la disponibilità di diverse widget per recuperare i most/recently/last/favorite tweet presenti e la possibilità di twittare in automatico i vostri nuovi post (permettendovi di abbandonare così vari plugin aggiuntivi). Tutto ciò che vi serve è qui, gente.

Dai commenti:

Twitter Tools (grazie Federico)
Importa i tweet sul tuo blog e pubblica i nuovi articoli su Twitter in maniera completamente automatica.

FaceBook Connect (grazie Daniele)
Permette ai tuoi utenti di loggarsi e commentare il blog usando l’account FaceBook. Qui un’ottima guida per essere subito operativi.

Lifestream (grazie Daniele)
Importa e visualizza in una sola timeline tutta la tua attività su Facebook, Last.fm, Flickr e molti altri network.

Francesco Gavello

Francesco Gavello

Consulente, formatore e public speaker in Advertising e Web Analytics. Sviluppo strategie di Inbound Marketing per progetti web di grandi dimensioni. Appassionato da sempre di illusionismo, un’arte che ha molto da spartire con il marketing.

27 commenti

  1. Per quanto riguarda Twitter, preferisco Twitter Tools di Alex King (che è anche autore di un altro plugin interessante, per il social bookmarking), benché troppo pesante IMHO: di quelli che hai elencato, pensavo di reinstallare FriendFeed Comments!

  2. Il mio consiglio prima di installare plugin simili è controllare sempre i tempi di caricamento delle pagine. Qualche tempo fa mi accorsi che i plugin per Flickr e Delicious mi rallentavano di circa 2 secondi il rendering finale: un’enormità!

    L’integrazione con altre piattaforme può essere vantaggiosa, ma non deve essere fatta ad occhi chiusi.

  3. Ottimo il Wp Greet Box. Stavo proprio cercando un plugin del genere per sfruttare al meglio i “traffic spike” di OKNotizie & Co.

    Grazie Francesco.

  4. Ci sono anche un paio di altri plugin interessanti per integrare il proprio blog con Facebook.

    Uno è Facebook Connector, che permette di loggarsi al blog tramite Facebook.

    L’altro è il meno noto LifeStream, che permette di importare lo stato di Facebook, Last.fm, Flickr…

  5. Come hai ragione amico. Nella giungla dei social tutti quei feed spersi… un vero peccato. Ma troveremo il modo di addomesticarli. In questi giorni mi sto interessando a Facebook Connect ma nn so se esiste per Blogspot… continuo a cercare, mi pare uno strumento valido. Insomma sì: da tenerci in contatto, almeno in una rete virtuale di amicizie b.l.o.g.

    Buona giornata a te e tutti i tuoi lettori

  6. Post, come sempre, interessantissimo, e l’idea di sfruttare tutti i feed a disposizione è fantastica.
    L’unico appunto che posso farti è quello che ha detto anche Tom, l’inserimento di molti plugin rallenta parecchio il caricamento del blog… quando ho un po’ di tempo dovrei io stesso fare una cernita e vedere quali sono ‘indispensabili’ e quali no…

    Ciao ^^

  7. @Tom e @Matteo_M: Perfettamente d’accordo.
    Prima di attivare plugin a raffica è sempre bene valutare il reale valore che possono dare, e mettere sull’altro piatto della bilancia il peso extra che vanno ad aggiungere alle pagine.

    Poi beh, un parametro che per me è fondamentale per valutare un buon plugin è soprattutto la possibilità di agire fino all’ultimo pixel sul risultato visivo; è sempre noioso aprire i file php per inserire quella “classe mancante che mi farebbe tanto comodo” 😉

  8. Twittar mi da uno strano problema: malgrado sia ben configurato e la funzione venga chiamata come da documentazione, l’immagine di default (placeholder) che mi mette e’ sempre qella standard di Gravater e non quella che voglio io.

    Qualcuno l’ha provato ed ha avuto il mio stesso problema?

  9. @Cristian: Ieri l’ho testato su una sandbox in locale e funzionava a dovere, anche se l’autore ammette qui che l’uso della API di Twitter è ancora un po’ grossolano.

    Hum… Lo stai testando sullo Skyblog? Per caso gestisci i commenti (e quindi gli avatar) con altre funzioni su misura?

    Hai settato “0” (senza virgolette) sul parametro “usegravatar” della funzione < ?php twittar(size, placeholderimg, border, class, usegravatar, rating); ?> ?

  10. @Francesco: ora l’ho tolto, perche’ mi dava l’icona default di Gravatar e non mi piaceva 🙂
    In quanto al parametro usegravatar ho settato “1”, perche’ voglio usare i gravatar in caso non ci siano immagini Twitter. O dici che ho capito male io?

    La mia attuale funzione e’:
    twittar(48, “http://www.skyflash.it/wp-content/themes/freshnews/images/gravatar.jpg”, “#cccccc”, “gravatar”, 1, “”)

    La resa visiva di questa funzione e’ esattamente identica a quella attuale dei commenti (che e’ la funzione predefinita dal tema Fresh News che sto provando), a parte l’icona placeholder, che viene sostituita, ignorando il parametro, con quella default di Gravatar

  11. Un articolo davvero interessante, ma soprattutto molto utile, anche per chi, come me, non è propriamente ferrato in queste cose. Grazie Francesco, sempre preciso e puntuale.

  12. Grazie per la citazione 😉 Sarebbe anche ora di aggiornarlo quel plugin, visto che ora ci sono API decenti.

    (era basato su un hack)

  13. Molto interessante come post! Personalmente sul mio nuovo esperimento Webgamer.it uso volentieri TweetBacks, non pare sforzare nulla nè rallentare le prestazioni del sito. Facebook connector l’ho provato brevemente ieri ma non era proprio quello che volevo: oltre a dare la possibilità di connettersi con Facebook, cosa sacrosanta che mi sarebbe piaciuta, aggiungeva anche una sorta di elemento-community che mischiava chi aveva un account sul mio blog e chi invece veniva con Facebook. Diciamo che la cosa di per sè non è un male, ma avrei preferito che si interfacciasse con Facebook E BASTA.

  14. @Rammit: smanettando un poco sul plugin, è possibile rimuovere tutta la parte di Community (nemmeno a me piace) e lasciare il solo interfacciamento a Facebook 😉

  15. Ciao! Intanto complimenti!
    Per twitter anch’io uso twitter tools; per facebook, facebook connector è sicuramente valido, ma segnalo che dà grossi problemi di accessibilità del vostro sito agli utilizzatori di screen reader; il problema si riscontra con internet explorer e chi naviga con screen reader, come jaws for windows, si trova con IE in crash appena entra in un sito in cui è attivo il plugin fbconnector. Ciao!

  16. mmmh, sempre meno mi piace sto FB Connector se son vere le parole del commentatore qui sopra… ma tu Francesco parli delle opzioni del widget? Anche cancellandole tutte mi lasciava un brutto spazio bianco, davvero spiacevole da vedere…
    Saluti 😉

  17. Salve Francesco.
    Cercando su Google, ho acciuffato questo tuo post. In realtà cercavo un plugin che consentisse la replicazione, in un blog wordpress dal feed di un altro blog wordpress.
    Ne conosci qualcuno?
    Riesco a trovare solo Aggregatori che potrei specializzare aggiungendo solo il feed che desidero… ma è uno spreco. Io cerco piuttosto un leggerissimo script che mi consenta la lettura da un feed, molto semplice.
    Grazie.